Come rimuovere un mosaico

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Ogni volta che abbiamo intenzione di rinnovare la nostra abitazione, preferiamo rivolgerci ad imprese specializzate in questo settore, in modo da assicurarci un lavoro eseguito alla perfezione. Tuttavia la maggiora parte delle volte questi lavori hanno dei costi molto elevati, per cui se abbiamo intenzione di risparmiare qualcosa, potremmo provare ad eseguire con le nostre mani questi lavori. Se non siamo degli esperti o magari è la prima volta che eseguiamo un lavoro di questo tipo, potremo provare a ricercare su internet fra le moltissime guide esistenti, quella che ci spiegherà passo dopo passo, come fare per riuscire ad eseguire correttamente questo lavoro. Nei passi successivi di questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a rimuovere correttamente un mosaico che si è rovinato o che non ci piace più.

25

Le attrezzature da tenere a portata di mano prima di affrontare queste manutenzioni sono uno scalpellino con una lama abbastanza sottile, un martello di quelli che vengono impiegati in carpenteria ed eventualmente un trapano avvitatore con punte adatte per il muro. Se necessitiamo di sostituire il tassello di poche piastrelline di mosaico con nuove mattonelle, è necessario procurarsi anche l’adesivo adatto per la posa.

35

La prima cosa da fare è isolare l’area di mosaico da rimuovere, identificando il perimetro della piastrella corrispondente. Servendosi di uno scalpellino e di un martelletto picchiettare lungo il profilo della piastrella con pazienza e ripetuti passaggi, per cercare di rimuovere la stuccatura riempi fuga lungo il bordo della mattonella. L’operazione di isolamento della piastrella dal resto del rivestimento serve ad impedire la trasmissione, alle “tavole” di mosaico adiacenti, del “colpo” centrale da imprimere.

Continua la lettura
45

Una volta accertato che la piastrella è liberata dal contatto con le altre, praticare 4-5 fori centrali su di essa con il trapano. Prendere il martello e picchiettare leggermente sulla mattonella fino a farne saltare i tasselli del mosaico che a quel punto si frantumeranno in più pezzi. Con l’aiuto dello scalpello rimuoviamo i residui rimasti incollati partendo dal centro verso l’esterno.

55

L’obiettivo è quello di cercate di togliere la rete del mosaico più intera possibile per non danneggiare i mosaici adiacenti o il disegno a cui appartengono. Quindi procedere con cura (e con uno scalpello) alla rimozione degli stucchi residui, in particolare dai bordi delle piastrelline circostanti. Una spazzola metallica poi vi permetterà di ripulire la superficie della parete in modo da renderla perfettamente pulita, pronta a ospitare il nuovo mosaico. Verificate inoltre che il vano creato abbia una profondità di circa 3 mm superiore rispetto allo spessore della piastrella di mosaico da applicare, in modo da permettere la stesura dell’adesivo. L’operazione va ripetuta per tutte le mattonelle danneggiate prima di iniziare a posare le nuove.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come realizzare una cornice a mosaico

Il mosaico è una tecnica piuttosto antica e di grande effetto. Al giorno d'oggi viene sfruttata per creare delle decorazioni nel vetro. È un'arte molto creativa ed originale e può essere facilmente usata anche per realizzare opere di abbellimento per...
Altri Hobby

Come realizzare un vaso a mosaico con materiali riciclati

Se desiderate realizzare un vaso a mosaico con materiali riciclati, avete trovato la guida adatta a voi! Nei passi che seguono, infatti, ve ne illustreremo la corretta procedura. Vi aiuteremo a creare un originale vaso, usando tasselli di plastica colorata....
Altri Hobby

Come fare un mosaico con i gusci d'uovo

Se vi piacciono i mosaici e vorreste provare a realizzarne qualcuno, forse non sapete che potreste provare con materiali semplici ed economici, come ad esempio i gusci delle uova. Sembra strano ed improbabile che il risultato possa essere gradevole ed...
Altri Hobby

Come organizzare il proprio laboratorio per la realizzazione di un mosaico

I mosaici possono essere dei semplici decori, oppure delle vere e proprie opere d'arte. Ogni bambino, se viene messo di fronte ad una miriade di pezzettini colorati, che si tratti di carta, vetro, plastica, foglie, petali eccetera, ha l'istinto di assemblarli...
Altri Hobby

Come rimuovere la ruggine da una maglietta

Se si fa eccezione per pochissime occasioni in cui è indicato avvalersi dell'aiuto di una lavanderia, la maggior parte delle macchie, in particolare quelle di ruggine, possono essere eliminate utilizzando alcuni elementi naturali. Infatti, in alcune...
Altri Hobby

Come rimuovere la vernice dalle piastrelle

In seguito alla ristrutturazione di uno o più ambienti di casa, o semplicemente dopo aver dato una rinfrescata alle pareti, può capitare di trovare, specialmente in bagno, in cucina, ma anche sui pavimenti, delle macchie di vernice da rimuovere dalle...
Altri Hobby

Come rimuovere la schiuma poliuretana

Per gli amanti del fai da te o del cosplay, la schiuma poliuretana, detta anche poliuretano espanso, è un materiale molto pratico. Nell'ambiente del fai da te, viene utilizzata per riempire gli spazi tra le intercapedini, un po' come il silicone, perché...
Altri Hobby

5 oggetti da realizzare con i tappi di bottiglia

Riciclare alcuni oggetti di uso comune è sicuramente un ottimo modo per mettere in pratica la propria creatività; infatti tra i tanti, vale la pena prendere in considerazione i tappi delle bottiglie siano essi di sughero, della tipologia cosiddetta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.