Come rimuovere una serpentina riscaldante elettrica

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se tempo addietro nella nostra casa abbiamo installato una serpentina riscaldante elettrica sotto al pavimento, ed adesso intendiamo rimuoverla perché magari risulta danneggiata o non ci soddisfa dal punto di vista del funzionamento, è necessario asportare il pavimento visto che si trova in genere ubicata all'interno del massetto in cemento, oppure sotto delle palline di argilla espansa. A tale proposito nei passi successivi di questa guida, vediamo nel dettaglio come rimuovere la serpentina riscaldante.

25

Occorrente

  • Scalpello e martello
  • Cacciaviti e pinza
35

Per prima cosa è necessario asportare tutta la pavimentazione, il che significa rompere le piastrelle e poi procedere con lo scavo fino a trovare la serpentina. Se tuttavia preventivamente abbiamo a suo tempo deciso di installare un parquet magari quello con listoni, allora il lavoro è molto più semplice e meno invasivo.

45

Per prima cosa, consultiamo il disegno su cui abbiamo descritto tutto il percorso della serpentina riscaldante, fino a raggiungere a monte la fonte elettrica. Grazie a questo schizzo possiamo dunque sollevare solo una fila di listoni, e poi procedere asportandone altri, come indicato sulla traccia riportata sul foglio. Una volta arrivati a monte dell'impianto, ci preoccupiamo di isolare la serpentina da quest'ultimo, dopo ovviamente aver staccato l'alimentazione generale e quindi abbassando il contatore. Il passaggio successivo prevede adesso la rimozione della serpentina, il che significa tirarla fuori dal massetto in cemento, oppure dalle palline di argilla espansa. Prima di spiegare coma avviene lo scavo della serpentina all'interno di una delle due tipologie di riempimento, è importante aggiungere che bisogna trovare le lastre isolanti e riscaldanti di polistirene, che servono nello specifico proprio a ricevere calore dall'impianto ed irradiarlo poi nella stanza dove è stato posato.

Continua la lettura
55

Eliminata quindi la copertura di questo materiale termico, con uno scalpello rimuoviamo con molta pazienza tutti i detriti che circondano la serpentina, evitando di forarla nel caso intendiamo riutilizzarla. Proseguendo su questa falsa riga arriviamo poi finalmente a monte dell'impianto, e stacchiamo definitivamente la serpentina scollegando i connettori. Il lavoro di rimozione è dunque terminato, per cui non ci resta che ricoprire di nuovo il tutto, magari dopo aver installato una nuova serpentina in grado di risultare più funzionale della precedente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come scegliere una serpentina idraulica

La serpentina idraulica ricopre un ruolo fondamentale nel riscaldamento di un'abitazione. La si trova infatti nelle caldaie, nei termocamini e negli impianti di riscaldamento a pavimento. La sua funzione è quella di trasportare acqua calda, come negli...
Materiali e Attrezzi

Come aumentare la lunghezza di una serpentina di scarico

La serpentina di scarico è un tubo a spirale, generalmente in rame od in acciaio, presente negli impianti termici, come termocamini o termostufe a legna. Il suo scopo è rendere più sicuro lo scarico dei fumi dell'impianto. Normalmente è presente in...
Materiali e Attrezzi

Come installare una presa elettrica esterna

Quando si lavora fuori casa con gli strumenti elettrici, niente è più conveniente che avere accesso all'energia elettrica con una presa esterna senza dover utilizzare cavi di prolunga che attraversano la casa. Installare una presa elettrica esterna...
Materiali e Attrezzi

Come Preparare Al Lavoro La Saldatrice Elettrica Ad Arco

La saldatura elettrica ad arco viene impiegata in particolare nell'edilizia ed in meccanica per lavori di precisione. Avviene ad alte temperature (circa 3000°C) e per tale motivo richiede cautela e strumenti di protezione personale adeguati. Questa tecnica...
Materiali e Attrezzi

Come Preparare La Vernice Per La Pistola A Spruzzo Elettrica

Se avete intenzione di riverniciare alcune parti della casa e desiderate fare uso di uno strumento professionale e molto più sbrigativo del tradizionale pennello, allora potreste provare la pistola a spruzzo elettrica che vi consente di fare il lavoro...
Materiali e Attrezzi

Come rimuovere la vernice dai pennelli

L'arte rappresenta un modo di pensare e di figurare i propri sentimenti e pensieri. Un tipo di arte viene raffigurata anche nei quadri. Infatti ciò che viene pitturato nella tela risulta essere bello e particolare. Quando vengono eseguiti dei quadri...
Materiali e Attrezzi

Come rimuovere l'ossidazione dal metallo antico

Rimuovere la ruggine dal metallo antico è una procedura semplice ed immediata. Il processo di ossidazione, infatti, deriva dalla reazione del metallo in presenza di ossigeno ed umidità. L’ossidazione provoca una lenta corrosione, usurando lentamente...
Materiali e Attrezzi

Come rimuovere la vernice a bomboletta

La vernice a bomboletta può risultare utile per moltissimi lavori creativi di fai-da-te e decorazioni domestiche: colorare sedie da giardino, realizzare murales sulle pareti di casa, oppure tinteggiare mobili e piccoli oggetti senza utilizzare un pennello....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.