Come rinforzare una parete composta da blocchi di cemento vuoti

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se in casa avete innalzato una parete usando dei blocchi di cemento vuoti, è importante rinforzarla sia per garantirvi maggior sicurezza e stabilità che per renderla nel contempo funzionale. In tal caso si possono inserire dei chiodi o dei fischer senza alcuna difficoltà, e soprattutto facendo in modo che non vadano a vuoto. Per questo motivo nei passi successivi, ci sono alcuni consigli utili su come rinforzare una parete composta da blocchi di cemento vuoti.

25

Occorrente

  • Blocchi di cemento vuoti
  • Trapano elettrico
  • Pannelli in cartongesso
  • Malta cementizia
  • Cemento a presa rapida
  • Poliuretano espanso
  • Compressore
  • Piastre di metallo
35

Un primo metodo sicuramente pratico e funzionale prevede prima dell'assemblaggio dei blocchi, la colata all'interno dei fori di malta cementizia, ed eventualmente di scaglie ricavate da materiali di risulta. Anche dei tondini di ferro oppure dei listelli, possono ritornare utili per rinforzare i blocchi di cemento vuoti.

45

Un altro rimedio che in questo caso può essere adottato dopo l'avvenuta posa dei blocchi di cemento, consiste nel praticare con il trapano dei fori abbastanza profondi, ovvero corrispondenti ad almeno la metà dello spessore di ognuno. Fatto ciò, prendete un compressore e con esso spruzzate all'interno del cemento liquido che una volta indurito, va a riempire le cavità rendendo i blocchi pieni e soprattutto robusti. Questo metodo è molto diffuso in edilizia, e viene definito a siringa. Anche il poliuretano espanso può essere un ottimo modo per compattare i blocchi di cemento vuoti, e soprattutto per renderli fonoassorbenti oltre che atermici. L'applicazione anche in questo caso può essere eseguita a posa ultimata, e con la stessa procedura dei fori con il trapano. Nel passo successivo vediamo infine come massimizzare il risultato, aggiungendo sulla parete a vista degli appositi rinforzi che servono a sopperire al vuoto presente all'interno dei blocchi in cemento.

Continua la lettura
55

Il lavoro nello specifico consiste nel rivestire la parete con dei pannelli in cartongesso spessi almeno 2 centimetri, in modo da renderle idonee all'applicazione di chiodi e fischer per appendere rispettivamente quadri e mobili pensili. In sostituzione del cartongesso specie se esiste un problema legato alla sicurezza abitativa, si possono anche applicare delle lastre di metallo opportunamente saldate al pavimento e su delle staffe in ferro, fissate poi sulla parete stessa e precisamente in alto con del cemento a presa rapida. Anche quest'ultimo rappresenta un ottimo modo per rinforzare una parete realizzata con dei blocchi di cemento vuoti, e quindi renderla maggiormente sicura.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come lavorare i blocchi di cemento cellulare

I blocchi in cemento cellulare hanno rivoluzionato il mondo dell'edilizia, inquanto la loro invenzione ha consentito di usufruire degli innumerevoli vantaggi che essi offrono. Questo materiale, infatti ha un peso molto inferiore rispetto al calcestruzzo...
Materiali e Attrezzi

Come posare i blocchi di cemento

I blocchi di cemento sono molto importanti nel mondo dell'edilizia, dal momento che vengono utilizzati per effettuare delle costruzioni murarie portanti. Rappresentano il migliore sostegno possibile per le pareti di qualsiasi costruzione. È molto importante...
Materiali e Attrezzi

Come intonacare un muro in blocchi di cemento

Se nella nostra casa o in giardino abbiamo appena innalzato un muro in blocchi di cemento, del tipo illustrato in figura, ed intendiamo intonacarlo su ambo i lati, lo possiamo fare utilizzando dei materiali appropriati, ed alcuni attrezzi da muratore....
Materiali e Attrezzi

Come costruire una colonna con blocchi di cemento

Ultimamente si sta sviluppando l'idea di fare del fai da te, in particolar modo per le persone che amano stare all'aria aperta, spendere poco e crearsi degli oggetti o agghindarsi con cose costruite con le proprie mani. Un esempio lampante è la costruzione...
Materiali e Attrezzi

Come installare un pluviale su una parete di cemento

Dopo aver installato una grondaia, è necessario montare anche i pluviali discendenti per non vanificare tutto il lavoro. Hanno infatti il compito di allontanare le acque meteoriche dal tetto e dalle pareti, convogliandole in un pozzetto di ispezione,...
Materiali e Attrezzi

Come installare i blocchi di vetrocemento premontati

I blocchi di vetrocemento possono rivelarsi la soluzione più pratica, esteticamente gradevole, creativa e comoda per un lavoro di ricostruzione in casa oppure in un ambiente esterno, come un terrazzo o un giardino. I blocchi di vetrocemento, infatti,...
Materiali e Attrezzi

Come preparare un massetto in cemento

Cimentarsi nella realizzazione di un massetto in cemento non richiede grandi abilità ma semplicemente l'uso di materiali idonei ed il rispetto di alcune regole di base. Prima di procedere alla posa di un pavimento e per livellare il piano sarà necessario...
Materiali e Attrezzi

Come proteggere il cemento armato

Oggigiorno, il cemento armato rappresenta uno dei materiali utilizzati per la costruzione di edifici. Si tratta di un agglomerato di alcuni elementi quali cemento, sabbia, acqua, ghiaia e barre di acciaio che consentono di rinforzare l'intera struttura....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.