Come rinnovare delle vecchie piastrelle

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Le piastrelle, solitamente quelle degli ambienti del bagno o della cucina, nel tempo si usurano e perdono la loro originaria bellezza e funzionalità. A volte alcune si presentano anche danneggiate, rovinando l'estetica dell'insieme. Nel caso in cui il danno si limiti soltanto a qualcuna delle piastrelle, non è necessario sostituirle tutte quante. Il nostro intervento potrà concentrarsi soltanto su quelle vecchie, da rinnovare. Ecco come poter procedere.

27

Occorrente

  • Smalto, pennello, rullo, bicomponente, madretinta, pennino, flex, cacciavite, spatola.
37

Smaltare le piastrelle vecchie

Nei casi più semplici, per rinnovare le vecchie piastrelle, basterà smaltarle. In questo contesto, acquisteremo gli idonei smalti da applicare tramite un rullo o un pennello. Si tratta di un facile metodo, mediante il quale si può dipingere su piastrelle di qualsiasi genere, anche su quelle dei pavimenti. Se il nostro intervento riguarda in particolare il rivestimento murale, avremo la garanzia di un risultato perfetto.

47

Stuccare le piastrelle rotte

Potrebbe invece darsi il caso che qualcuna delle vecchie piastrelle si presenti con vistose crepe. In questo frangente, l'asportazione singola potrebbe danneggiare le piastrelle adiacenti. È quindi opportuno, per rinnovare le vecchie piastrelle, optare per un'altra soluzione molto funzionale. Oltre ad essere anche esteticamente inappuntabile e facilmente eseguibile. Con dello stucco epossidico di tipo bicomponente (generalmente di colore bianco candido), si potrà ovviare al problema. Tuttavia è importante sapere che, con l'aggiunta di qualche goccia di madretinta, si può ottenere la stessa colorazione delle nostre piastrelle. Con la creazione del composto giusto, si può procedere con il riempimento delle parti incrinate. Quindi, qualche minuto prima della totale essiccazione, si pulirà la superficie con un panno pulito ed umido.

Continua la lettura
57

Asportare le piastrelle troppo danneggiate

Un altro metodo per rinnovare delle vecchie piastrelle consiste nell'uso di un cacciavite per l'asportazione del vecchio stucco fra le fughe. Successivamente, con una spatola, si applicherà dello stucco nuovo in modo uniforme. Le fughe si possono anche semplicemente sbiancare con gli appositi pennini, disponibili in commercio in svariate tonalità. Si tratta di elementi indelebili ed impermeabili, ideali per delle zone come il bagno e la cucina, soggette spesso all'azione di acqua e vapore. Infine, in caso di vecchie piastrelle eccessivamente danneggiate, occorrerà asportarle, una per una, con un flex. Il disco di questo strumento agisce sui quattro angoli, isolando ogni piastrella dalle altre. La rimozione avverrà dunque in modo semplice e senza danni. http://www.cosedicasa.com/rinnovare-le-pareti-della-cucina-senza-togliere-le-vecchie-piastrelle-42876/

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nel caso di rimozione totale di alcune vecchie piastrelle, queste si potranno sostituire con altre in buono stato, coordinate all'ambiente e di misura identica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come rinnovare le fughe delle piastrelle

Le fughe delle piastrelle nei rivestimenti della cucina e della stanza da bagno possono, nel corso degli anni, sporcarsi di unto o macchiarsi di antiestetiche muffe nerastre. Se le piastrelle sono ancora in perfetto stato possiamo provvedere a rinnovarle...
Casa

Come verniciare le vecchie piastrelle

Piuttosto che andare ad attaccare delle piastrelle nuove sul precedente rivestimento, una soluzione che potrebbe essere presa in considerazione potrebbe essere quella di verniciare le vecchie, risparmiando conseguentemente denaro, tempo e anche fatica....
Casa

Come posare le piastrelle ad incastro in PVC

Per rinnovare un pavimento rovinato non occorre fare grandi manovre. Infatti, esistono tipi di piastrelle che si possono posare sopra quelle vecchie. In commercio sono disponibile delle piastrelle in PVC, che permettono di eseguire perfettamente questo...
Casa

Come cambiare le piastrelle del bagno

Tra tutti gli ambienti domestici, il bagno è sicuramente quello maggiormente soggetto all'aggressione di umidità, prodotti chimici per la pulizia e urti. Con il trascorrere del tempo è quindi molto probabile notare che le piastrelle che lo rivestono...
Casa

Come posare le piastrelle di un pavimento

La piastrellatura di un'abitazione può subire un processo di degrado nel corso degli anni. Può incorrere a dei danneggiamenti a causa di urti o semplicemente essere vittima di usura. Per questo, alcune volte, è necessario effettuare una sostituzione...
Casa

Come posare lame o piastrelle in PVC adesive

Rinnovare un pavimento da soli è possibile! Esistono, infatti, sistemi che permettono di posare lame o piastrelle in PVC adesive facilmente ed in poco tempo. La tecnica consiste nella posa e nell'incollare al pavimento preesistente le piastrelle in pvc....
Casa

10 idee per rinnovare le tende

Le tende sono dei rivestimenti che completano l'arredamento della casa. Quando si cambia arredamento, la tendenza è quella di togliere anche le tende vecchie. Ma, volendo queste si possono anche lasciare. Quindi la soluzione ideale è quella di rinnovarle....
Casa

Come Posare Le Piastrelle In Vinile

Le quadrotte di vinile sono un'ottima alternativa, se si vuole rinnovare una stanza della propria casa senza spendere troppo. Inoltre, vi sono una grande varietà di colori, disegni e prezzi. Sono facilissime da posare e misurano generalmente 30,5x30,5...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.