Come rinnovare i mobili vecchi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Molte volte nella propria abitazione sono presenti mobili antichi, magari rovinati dal tempo. Non tutti sanno però come poterli rinnovare nel migliore dei modi. Essi, più sono vecchi, più interventi periodici serviranno per mantenerli in ottimo stato di conservazione. L'umidità risulta essere il nemico maggiore del legno, considerando che comporta spesso la bollatura dell'impacciatura, l’apertura delle superfici legnose o l’alterazione del colore. Con pochi e semplici interventi sarà possibile ovviare a tutti questi inconvenienti e riportare il legno al suo aspetto originario. Vediamo insieme come fare.

25

Analizzate le condizioni del mobile

La prima cosa che dovrete fare sarà un'attenta analisi di tutto ciò che la struttura presenta, poi procedete mano a mano all'applicazione di tecniche specifiche che condurranno alla finitura ottimale. Qualora il legno avesse delle macchie, iniziatelo a trattarle servendovi di una spugna leggermente abrasiva di modo che la superficie possa ammorbidirsi. Sulla stessa, spalmate un sottile strato di cera e strofinare con un piccolo tampone telato opportunamente immerso nell'alcool. A questo punto applicate sulla macchia del bicarbonato e con il dito esercitare una un po' di pressione rotatoria. Così facendo, potete togliere senza difficoltà sia i residui di macchia che gli aloni.

35

Passate lo stucco

Dopo aver eliminato tutte le impurità del legno, intervenite sulle fessure delle superfici dei mobili. Nel caso in cui il legno presenti fessure più o meno evidenti, riempite queste ultime con dello stucco per legno, utilizzando una spatola. In questo modo potrete livellare alla perfezione con la superficie del mobile. Non appena lo stucco si sarà indurito, passate sulla superficie della carta abrasiva, esercitando dei movimenti circolari. Nel caso in cui la fessura presenti una forma irregolare, va assolutamente evitato lo stucco, utilizzando al posto dello stesso dei bastoncini di legno sottili come gli stuzzicadenti, i quali vengono inseriti e modellati lungo il perimetro della fessura bagnandoli quanto basta con della colla vinilica.

Continua la lettura
45

Utilizzate alcool e gommalacca

Non appena questa colla farà una buona presa, attraverso della carta adesiva a grana media livellate la parte interessata fino a quando i tasselli di legno inseriti non appariranno uniformi. In questo caso, se la fessura ben livellata non dovesse soddisfare sul lato estetico, il piano del mobile rinnovato potrà essere dipinto utilizzando dei coloranti naturali del legno sciolti in alcool e gommalacca ed applicati a pennello. Infine, in base alla lavorazione e alla struttura originaria del mobile, lucidate con la cera oppure proseguite usando alcool e gommalacca, per poterlo rifinire con la classica lucidatura a tampone. Buon lavoro.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non appena questa colla farà una buona presa, attraverso della carta adesiva a grana media livellate la parte interessata fino a quando i tasselli di legno inseriti non appariranno uniformi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Idee low cost e utili per rinnovare un ripostiglio

Nella guida che seguirà ci occuperemo delle idee low cost che possono risultare utili per poter rinnovare in modo innovativo un ripostiglio.Ci sono diverse idee che potrebbero essere messe in campo per raggiungere questo scopo e cercheremo di illustrarle...
Casa

Come rinnovare un mobile con il decoupage

Per tutti coloro i quali amano il fai da te, vogliamo proporre un articolo, che vuole fungere da guida, per imparare come e cosa fare, per poter rinnovare un mobile con il decoupage, una tecnica che viene molto utilizzata per creare e dar libero sfogo...
Casa

Come applicare la carta adesiva per mobili

Può capitare di dover rinnovare la cameretta dei bimbi perché crescono e le esigenze cambiano, oppure di dover ristrutturare casa con pochi soldi disponibili. A volte rimaniamo affezionati a dei mobili della nostra infanzia e, non vogliamo buttarli...
Casa

Come rinnovare un mobile danneggiato

Se possedete un mobile danneggiato in casa e pensate di non aver nessuna possibilità di poterlo restaurarlo, tenete ferme le mani e non buttatelo. Ci sarà sempre qualcosa da fare per poter "rinnovare" le sue condizioni. Diciamo rinnovare, e non restaurare,...
Casa

Come realizzare una libreria con vecchi cassetti

Se amate la creatività e tutto ciò che è design, moderno e magari poco convenzionale, di sicuro anche l'arte del riciclo farà parte delle vostre preferenze. Se siete alle prese con un restauro di mobili, in particolare della libreria di casa, e avete...
Casa

Come costruire una libreria con vecchi cassetti

Se siete amanti della creatività, e tutto quello che riguarda il design, che sia moderno e poco convenzionale, allora di sicuro vi piace anche l'arte del riciclo. Se desiderate restaurare i vostro mobili, in particolare la libreria della vostra casa,...
Casa

Come rinnovare le fughe scure dei pavimenti

Elemento fondamentale per dei buoni pavimenti, sia dal punto di vista estetico che complessivo, è la fuga e il sistema di realizzazione, le sue dimensioni, il materiale utilizzato e la sua posa in opera. Ma come mantenere le fughe sempre in ottimo stato?...
Casa

10 idee per rinnovare le tende

Le tende sono dei rivestimenti che completano l'arredamento della casa. Quando si cambia arredamento, la tendenza è quella di togliere anche le tende vecchie. Ma, volendo queste si possono anche lasciare. Quindi la soluzione ideale è quella di rinnovarle....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.