Come rinnovare il tavolo e le sedie metalliche del giardino

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Gli accessori che ci sono in giardino sono soggetti alle intemperie, e di conseguenza possono rovinarsi o anche arrugginirsi, se durante il periodo invernale non li mettiamo al riparo in una zona coperta e soprattutto poco umida. Questo problema si può facilmente risolvere, per cui nei passi successivi di questa guida, vediamo come rinnovare sia il tavolo che le sedie metalliche in modo semplice e veloce.

25

Occorrente

  • acqua ragia
  • vernicetta antiruggine
  • piccolo pennello a setole morbide o bomboletta spry
  • vernice per arredi metallici da esterno
  • fogli di giornale o teloni
35

Innanzitutto per fare questo tipo di lavoro non bisogna essere abili nell'arte del fai da te, ma con un po' di pazienza e del tempo a disposizione si riesce ad ottenere un ottimo risultato. Inoltre cercate un luogo ideale per lavorare comodamente e con una certa tranquillità, e mettete sul pavimento dei giornali in quanto usando le vernici si può sporcare, quindi ideale è uno spazio all'aperto. Per incominciare, togliete le viti o le piastrine metalliche che tengono insieme le varie parti delle sedie e del tavolo, usando un giravite.

45

Mettete le viti in un contenitore, separando quelle delle sedie dal tavolo, ed eventualmente numerandole. Se su queste varie parti si è formata della ruggine, allora usate della carta abrasiva a grana doppia, e poi dell'acqua ragia per eliminare i residui delle macchie di ruggine presenti. Una volta terminata la sverniciatura, applicate con un pennello a setole morbide dell'antiruggine. Date una prima mano e aspettate che si asciughi, poi passate la vernice con un pennello, mentre se avete poco tempo a disposizione utilizzate quella a spray. Anche in tal caso, per ottenere un buon risultato fate sempre due passate. Una volta che i vari elementi delle sedie e del tavolo si sono perfettamente asciugati, allora unite i pezzi nel verso giusto, mettendo al loro posto accuratamente le viti e le piastrine metalliche.

Continua la lettura
55

Terminato questo lavoro, potete imbottire le sedie con un tessuto plastificato, anche per personalizzare l'arredamento del giardino e cambiare un po' lo stile. Adesso acquistate per le sedie della gommapiuma in una merceria, e tagliatela in vari pezzi di circa 4 mm di spessore, ma ciò dipende dalla misura della sedia in questione. Ricoprite poi l'imbottitura con della stoffa che potete riciclare o comprare, meglio se il tessuto è impermeabile in quanto ideale per le sedie da giardino. Infine, cucite la stoffa a macchina in modo che i punti siano ben stretti. Adesso il vostro giardino è ritornato come nuovo, ideale quindi per una cena tra amici e parenti, che resteranno ammirati del lavoro effettuato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

5 idee per un centrotavola per il tavolo da giardino

Arredare un tavolo di casa può essere fatto in diversi modi, ma spesso alcune persone se devono organizzare una festa in giardino, non sanno come presentarlo, specie se si tratta di decorare un tavolo o meglio non conoscono la tipologia di centrotavola...
Casa

Come rinnovare un tavolo usurato

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire in che modo è possibile rinnovare un tavolo che ora mai si è usurato. Se possediamo un tavolo che ha il proprio piano rovinato, non dobbiamo disperare, perché tramite questa guida semplice e veloce, saremo...
Casa

Come realizzare un tavolo da giardino

Se desiderate di arredare il vostro giardino, e decidete di farlo in modo ecosostenibile, oltre che economico, allora potete riutilizzare i materiali di comune utilizzo. Con essi con un po' di fantasia si possono realizzare i più svariati oggetti. In...
Casa

Come montare un tavolo da giardino

Ogni oggetto e mobile che occupa gli spazi esterni ed interni di casa nostra configurano il nostro modo di essere. Difatti, scegliamo, tra i tanti esistenti in commercio, quel che soddisfa i nostri bisogni, seguendo, contemporaneamente i nostri gusti....
Casa

Come fare un tavolo da giardino con le vecchie singer

Negli ultimi tempi si sta sempre più introducendo nei nostri arredamenti e nel nostro vivere quotidiamo l'arte del riutilizzo e del vintage creativo. Saranno i tempi un po' stretti di denaro e la sempre più attenzione alle problematiche ambientali....
Casa

Come creare un giardino zen da tavolo

Se abbiamo la passione per il giardinaggio e per i bellissimi colori che solo fiori e piante ci possono regalare, è possibile creare un giardino zen anche se non abbiamo spazio a disposizione. Infatti, basta prendere un tavolo abbastanza grande e posizionarlo...
Casa

Come realizzare un tavolo da giardino con i bancali

Si parla sempre di riciclare quello che abbiamo o che troviamo. Infatti da la possibilità di produrre meno rifiuti e un maggiore utilità di prodotti non più utilizzabili per ciò che erano stati creati, ma ciò non toglie che possono riavere una nuova...
Casa

Come installare coperture metalliche su un tetto

Le coperture metalliche vengono utilizzate sempre più spesso sui tetti delle abitazioni grazie alla loro resistenza, ma anche per motivi estetici. Le coperture metalliche, inoltre, contribuiscono anche a ridurre i costi energetici della propria casa....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.