Come rinnovare un tavolino con le piastrelle

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le piastrelle, che siano esse di ceramica o di cemento, sono in grado di creare una nuova superficie vibrante su tavoli e tavolini, se correttamente installate. Questo tipo di piastrelle sono disponibili in una vasta gamma di colori, forme, dimensioni e fantasie, e la scelta va fatta in base al tipo di tavolino e all'arredamento. Un tavolino soggetto a macchie di caffè ne trarrebbe maggiori benefici da una nuova superficie piastrellata, poiché non ci sarebbe più la necessità di ripristinare il legno e fornendo nel contempo anche un tocco decorativo al tavolo. Inoltre, le piastrelle offrono una superficie solida e resistente al calore, dando la possibilità di utilizzarlo anche all'esterno durante le calde giornate estive. Vediamo allora come rinnovare un tavolino con le piastrelle.

26

Occorrente

  • listelli di legno, piastrelle, colla, stucco, vernice trasparente all'acqua, pennello, carta vetrata fine
36

Innanzitutto controllate bene ogni parte del tavolino e se qua e là notate qualche forellino, probabilmente dovete utilizzare l'apposito liquido per eliminare i tarli. Provvedete quindi a stuccare accuratamente possibili fessure con apposito stucco per legno colorato, poi lasciatelo asciugare e passatevi la carta vetrata fine, dando una leggera carteggiata anche al resto del tavolino. Pulite bene ogni parte così trattata e stendetevi un lieve strato di vernice trasparente all'acqua, quindi lasciatela essiccare.

46

Procuratevi dei listelli di legno della stessa tinta del tavolo e con l'altezza corrispondente allo spessore delle piastrelle; quindi, prendendo le esatte misure del piano da ricoprire, chiedete al personale di tagliare gli angoli dei listelli a 45°, poiché essi vi serviranno per incorniciare l'area da piastrellare. Munitevi poi di un collante adatto, facendovi magari consigliare da un addetto descrivendogli il lavoro che intendete eseguire. Acquistate le quadrelle di ceramica cercando di sceglierle di misura tale da poterle applicare sullo spazio da rivestire senza doverle tagliare, eventualmente inseritene una o due file di dimensioni più piccole.

Continua la lettura
56

Con un gessetto, disegnate con esattezza sul legno le linee lungo le quali devono essere applicate le piastrelle, poi iniziate ad incollare i listelli; fateli asciugare bene, poi proteggeteli con alcune strisce di nastro di carta adesiva e incominciate a stendere con cura il collante sul retro delle quadrelle. Fissatele bene tutte quante sul piano adagiandole nei punti precedentemente segnati e con uno stuzzicadenti asportate eventuali tracce di colla sulle giunzioni. Lasciate asciugare bene il lavoro coprendolo con un qualche pesante volume, poi togliete il nastro di carta dai listelli e con un pennellino stendete un velo di vernice trasparente all'acqua: il vostro 'nuovo' tavolino è pronto.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per conservare a lungo il vostro tavolino, cercate di scegliere ceramica molto resistente
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare un tavolino con piano alzabile

La realizzazione di un tavolino con piano alzabile è un progetto di falegnameria abbastanza semplice, più di quanto vi possiate immaginare. Il piano alzabile permette di portare il tavolino ad un'altezza ottimale per facilitare tutta una serie di normali...
Bricolage

Come realizzare un tavolino da esterno

In questa guida vedremo come realizzare un tavolino da esterno. La procedura non è semplice, quindi segui con attenzione tutti i passi. Il risultato sarà eccezionale. Il tavolino starà benissimo sotto un gazebo oppure all'interno di una veranda. Completa...
Bricolage

Idee per decorare un tavolino di vetro

Se in casa abbiamo un tavolino tutto di vetro o soltanto con il ripiano, possiamo decorarlo adottando diverse tecniche, ideali per valorizzarlo e renderlo adeguato allo stile impostato in casa. Nei passi successivi di questa lista, vediamo dunque nel...
Bricolage

Come creare un tavolino con una vecchia valigia

In questa guida vi sarà spiegato il metodo per poter imparare a creare un tavolino, con l'utilizzo di una vecchia valigia, che magari non si utilizza più o che non si sa proprio dove mettere. Il riciclaggio dei materiali e dei suppellettili che si hanno...
Bricolage

Come Realizzare Un Tavolino Habilleè

Il tavolino Habilleè è una tipologia di comodino che possiede una forma rotonda ed un'altezza poco più elevata. Viene rivestito da cima a terra da tessuti abbastanza eleganti, fornendo un elemento di design tipico di fine 800. Per non essere troppo...
Bricolage

Come realizzare un tavolino con un ceppo

Il legno è un'ottima idea per arredare e decorare la propria casa. L'inserimento di elementi naturali all'interno della nostra abitazione ci riconnette alla natura anche se viviamo lontani da essa, per esempio in una grandissima città. Negli ultimi...
Bricolage

Come rivestire un tavolino in finta pelle

Chiunque ha in casa un tavolino di piccolo dimensioni. Questo viene impiegato per appoggiare oggetti e complementi di arredo di misure ridotte, come una lampada, un orologio antico, un vaso pregiato e via dicendo. Viene collocato, solitamente, in salotto...
Bricolage

Come Decorare Un Tavolino Con La Tecnica Dello Shabby Chic

E se un giorno ci venisse voglia di decorare un tavolino in stile Shabby Chic? Sicuramente sarebbe una buona idea. Però, c’ è un piccolo problema: non sappiamo come fare. Niente paura, basterà seguire questa semplice guida per decorare il vostro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.