Come rinvasare le orchidee

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Le piante, la cui presenza riesce a rinnovare e rallegrare ogni ambiente, non sono soltanto piacevoli elementi di arredo, ma soprattutto esseri viventi che rispondono in modo positivo alle cure ricevute con uno sviluppo rigoglioso ed un sempre più gradevole aspetto. La rinvasatura, per esempio, si fa una volta all'anno fino a che la pianta raggiunge la maturità dello sviluppo: di solito si fa in primavera, in occasione della ripresa vegetativa annua della pianta. Le orchidee sono piante di origine tropicale che vengono acquistate con il timore che abbiano bisogno di cure particolari: ciò non è affatto vero perché vivono e fioriscono regolarmente nelle abitazioni e si adattano molto bene anche alle quasi impossibili condizioni ambientali. Rinvasare un'orchidea non è un'operazione complicata ed in questa guida vedremo come fare.

27

Occorrente

  • Vaso
  • Bark
  • Cacciavite a stella
  • Chiodo
  • Funghicida
37

Il bark

Innanzitutto, se si utilizza il bark, occorrerà metterlo in ammollo nell'acqua per almeno un giorno al fine di permettere all'acqua di penetrarvi ed idratarlo. Dopo la fase di "idratazione" per effettuare un buon rinvaso sarà opportuno utilizzare solo i pezzetti di bark che galleggeranno sull'acqua, mentre quelli che andranno a depositarsi sul fondo dovranno essere scartati poiché non idonei. Prima di estrarre l'orchidea dal vecchio vaso sarà opportuno bagnare le radici anche 24 ore prima del rinvaso al fine di renderle più morbidi e semplici da estrarre. Una volta estratta l'orchidea si procede con l'eliminazione di tutto il vecchio substrato e con l'asportazione di eventuali radici marce. Durante le fasi del rinvaso è necessario immergere l'apparato radicale in una soluzione di fungicida ed acqua per qualche minuto, al fine di effettuare una prevenzione di eventuali malattie fungine. È possibile, inoltre, utilizzare nuovamente il vecchio vaso dopo averlo pulito con acqua e varechina: in questo modo risulterà disinfettato e pronto per essere riutilizzato.

47

Il materiale

Stendete un telo di plastica sul pavimento e disponetevi i materiali necessari. Sul fondo del nuovo vaso mettete uno strato di sassi o cocci o argilla espansa per assicurare un buon drenaggio. Forate lateralmente il vaso con un chiodo o un cacciavite a stella scaldati su fiamma, in questa maniera potrete migliorare l'aerazione dell'apparato radicale. Dopo aver predisposto il drenaggio sul fondo del vaso, mettete un po' di substrato di coltivazione sul drenaggio e poi adagiatevi la pianta. Riempite il vaso con il restante substrato senza coprire il colletto della pianta o senza interrare eccessivamente i pseudobulbi.

Continua la lettura
57

L'annaffiamento

Una volta effettuato il rinvaso è consigliabile non annaffiare la pianta per più di una settimana, fornire poca luce e non concimare fino alla ripresa dell'attività radicale, tranne che per i Paphipedilum e per i Phragmipedium che devono essere innaffiati subito dopo il rinvaso. Trascorsi i 7/10 giorni si potranno riprendere le annaffiature in maniera graduale e le concimazioni saranno effettuate quando l'attività radicale sarà nuovamente attiva, cioè quando le radici cominceranno nuovamente a svilupparsi. Il rinvaso può essere evitato se le orchidee sono coltivate su zattere e tronchetti.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come rinvasare un bonsai

Il giardinaggio è una una passione e come tale va coltivata. Non tutti possono permettersi di avere una casa con il giardino, anche se sarebbe bellissimo ritagliarsi uno spazio proprio, dove potersi rilassare e dimenticare le preoccupazioni e le delusioni...
Giardinaggio

Le 5 varietà di orchidee più facili da curare

Le orchidee sono piante dall'aspetto affascinante. L'orchidea proviene dai paesi asiatici, ma possiamo trovarla anche nel continente americano nelle aree tropicali. Anche in Italia è presente l'orchidea, ma in questo caso è molto diffusa sulle montagne....
Giardinaggio

Come piantare le orchidee

La coltivazione di piante e fiori è un ottimo passatempo per qualsiasi persona; inoltre, dà la possibilità di procurarsi un po' di soldi. Per mettere in atto questa passione non basta il pollice verde, ma bisogna anche conoscere le piante e sapere...
Giardinaggio

Cura delle orchidee: 5 errori comuni da evitare

Chi ha la passione per il giardinaggio sa bene quanto sia importante curare le piante. Ne esistono diverse specie, alcune delle quali più delicate e bisognose di attenzioni. Molte di queste ultime rientrano nel gruppo delle piante da interno e decorative....
Giardinaggio

Come far rifiorire le orchidee

L'orchidea appartiene alla famiglia delle Orchidacee: tra le numerosissime specie molte sono quelle che crescono nei climi tropicali e subtropicali, particolarmente interessanti per la bellezza e la magnificenza dei loro fiori, sovente profumati e ricercati...
Giardinaggio

10 tipi di orchidee da coltivare in casa

Non conosco persone che non restano stupefatte ogni volta dalla bellezza eterea delle orchidee, dai loro colori e la forma plastica, tanto che spesso tutti toccano questi fiori, pensando siano finti in quanto quasi perfetti. Fiori estremamente delicati,...
Giardinaggio

Come curare le macchie nere sulle foglie delle orchidee

Le orchidee sono tra le specie floricole più antiche. Le loro origini risalgono a circa 65 milioni di anni fa. Il nome orchidea comparve per la prima volta tra il VI ed il V secolo a. C. Nel "De historia plantarum", Teofrasto, filosofo dell'antica Grecia,...
Giardinaggio

Come rinvasare i ciclamini

L'hobby del giardinaggio, oggi, accomuna moltissime persone di ogni età, perché viene visto oltre che come un modo di abbellire le proprie abitazioni o giardini, come una soddisfazione nel pensare di creare una pianta con le proprie mani fin dall'inizio....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.