Come rinvasare le piante correttamente

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La rinvasatura delle piante è un'operazione che si rende necessaria quando queste crescendo, sviluppano radici più grandi; di conseguenza, occorre trasferirle in dei contenitori più spaziosi. Si tratta di un lavoro tutt'altro che difficile, anche per coloro che non hanno dimestichezza con il giardinaggio; tuttavia, è possibile scoprire alcune nuove tecniche utili. Prima di rimuovere una pianta dal suo vaso, assicurarsi sempre di avere abbastanza terriccio a portata di mano, quindi seguire i passi della seguente guida. Ecco come rinvasare le piante correttamente.

27

Occorrente

  • Vaso nuovo
  • Terriccio adatto
  • Sassolini o cocci di drenaggio
37

Intanto, togliamo la pianta dal vecchio vaso. Che sia per il solo rabbocco o per un rinvaso, è bene estrarla dal vaso che occupa facendo attenzione a non danneggiare le radici. Con i vasi in plastica è semplice, perché si possono schiacciare sui bordi in modo da staccare bene il terriccio ed estrarla. Con i vasi in cotto, innanzitutto dovrete capovolgere il vaso, poi infilare il dito nel foro di scolo (presente sul fondo del vaso) ed effettuare una pressione verso il basso così
da staccare il terriccio aderito al vaso. Fatto questo, eliminiamo il terriccio in eccesso passando la mano delicatamente su tutto il pezzo e rimuoviamo eventuali radici secche e\o danneggiate.

47

Prepariamo ora il vaso nuovo per accogliere la nostra pianticella.
Per prima cosa mettiamo sul fondo del vaso i sassolini di scolo, i quali non solo drenano l'acqua in eccesso ma, se mal riposti, hanno la capacità di modificare la crescita delle radici compromettendo irrimediabilmente la salute della vostra beneamata pianticella.

Continua la lettura
57

I cocci di drenaggio vanno posizionati avendo cura di inserirli in modo tale che questi abbiano la parte bombata verso l'alto. Nel caso usiamo dei sassolini dalla forma arrotondata, dovremo riporli creando un doppio strato: l'ideale è, in questo caso, creare uno strato di cocci piccoli sotto ed uno di cocci più grossi sopra (o viceversa). L'importante è utilizzare sassolini di dimensioni variabili.

67

Una volta posizionati, cospargiamo i cocci di drenaggio con 3-4 dita di terriccio, specifico per la pianta da rinvasare, e riponiamo delicatamente la pianticella avendo cura che questa sia ben dritta. Ricopriamo il tutto con il resto del terriccio avendo cura di lasciare almeno 2-3 cm liberi dall'orlo del vaso in modo da prevenire la fuoriuscita di acqua nelle successive annaffiature. Infine, irrighiamo bene assicurandoci che l'acqua esca velocemente dallo scolo. Successivamente, poniamo il vaso in modo che l'acqua in eccesso non ristagni nel sottovaso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come rinvasare i ciclamini

L'hobby del giardinaggio, oggi, accomuna moltissime persone di ogni età, perché viene visto oltre che come un modo di abbellire le proprie abitazioni o giardini, come una soddisfazione nel pensare di creare una pianta con le proprie mani fin dall'inizio....
Giardinaggio

Come rinvasare un bonsai

Il giardinaggio è una una passione e come tale va coltivata. Non tutti possono permettersi di avere una casa con il giardino, anche se sarebbe bellissimo ritagliarsi uno spazio proprio, dove potersi rilassare e dimenticare le preoccupazioni e le delusioni...
Giardinaggio

Come rinvasare le orchidee

Le piante, la cui presenza riesce a rinnovare e rallegrare ogni ambiente, non sono soltanto piacevoli elementi di arredo, ma soprattutto esseri viventi che rispondono in modo positivo alle cure ricevute con uno sviluppo rigoglioso ed un sempre più gradevole...
Giardinaggio

Come rinvasare un cactus

I cactus, si sa, sono delle piante davvero molto ricercate e scenografiche. Molto spesso accade che li compriamo ancora piccoli, in vasetti di dimensioni minime e dopo qualche anno, nonostante la crescita non sia quasi mai eccessiva, siamo costretti a...
Giardinaggio

Come rinvasare la plumeria

La plumeria è una pianta fragrante, bella e resistente, ragion per cui può crescere tranquillamente in giardino all'aperto o anche al chiuso in un contenitore. Ma in quest'ultimo caso, come ben sappiamo, quando le piante crescono dopo un certo periodo...
Giardinaggio

Come rinvasare una pianta di aloe

L'aloe, o aloe vera, è una pianta grassa perenne che viene utilizzata per diversi scopi, come il trattamento delle ustioni, le punture di insetti e piccoli tagli superficiali. Inoltre, può anche essere consumata sotto forma di tè grazie ai suoi benefici...
Giardinaggio

Come rinvasare una bouganville

La bouganville è una pianta perenne originaria delle regioni tropicali e sub-tropicali del Centro e Sud America che viene utilizzata per diversi scopi. Ha delle foglie verde brillante disposte in modo alternativo lungo gli steli, ognuno dei quali porta...
Giardinaggio

Come rinvasare la gardenia

La gardenia è una pianta di origine asiatica, africana e oceanica e ne esistono di varie specie. Generalmente la troviamo in bella mostra nei balconi o nelle terrazze perché molto bella e colorata.Essa presenta delle foglie sempreverdi, color verde...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.