Come Riparare Buchi E Sfrisature Sui Mobili Impiallacciati

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
18

Introduzione

Molte persone possiedono all'interno delle rispettive case mobili impiallacciati. Poter riparare a qualsiasi inconveniente possibile, come ad esempio i buchi e le crepe, bisogna dare vita a vere e proprie "pezze". Tali riparazione si effettuano in maniera approssimata. Bisogna raccordare al meglio lo spessore fra pezzo nuovo ed impiallacciatura vecchia tramite le tecniche della carteggiatura, della tinteggiatura e della finitura al termine dei lavori. Nelle righe seguenti, vi spieghiamo come riparare buchi e sfrisature sui mobili impiallacciati.

28

Occorrente

  • Trincetto o cutter
  • Colla
  • Nuovo pezzo di impiallacciatura
  • Matita
  • Scalpello
  • Peso
  • Carta oleata o siliconata
  • Foglio di giornale
  • Zeppa di legno
  • Carta vetrata
38

Come riparare buchi e sfrisature sui mobili impiallacciati? Prima di iniziare, date un'occhiata alla corretta tipologia di "pezze" da utilizzare. Esse devono avere caratteristiche piuttosto simili rispetto ai mobili originali. Attenti alle venature, ad esempio. Fatte le dovute considerazioni iniziali, entriamo nei particolari e scopriamo tutti i suggerimenti. Seguendo i nostri passaggi, anche i meno esperti in materia potranno lavorare nella maniera migliore.

48

Partite con la fase di "esecuzione" vera e propria della pezza. Come prima operazione, delimitate la superficie da trattare. Quindi, ritagliate la pezza adatta alla nuova impiallacciatura. In un secondo momento, con l'ausilio della matita, ricalcate il contorno della pezza direttamente sulla parte danneggiata del mobile impiallacciato. Con un trincetto, ritagliate in corrispondenza del perimetro tracciato in precedenza. Poi staccate con delicatezza l'impiallacciatura dell'area precedente con l'utilizzo di uno scalpello ben affilato. Scoprite ancora come riparare buchi e sfrisature sui mobili impiallacciati.

Continua la lettura
58

Sempre con l'aiuto dello scalpello, riparate il mobile. Dal supporto iniziale, raschiate ogni singolo residuo di vecchio adesivo ed incollate la pezza allestita in precedenza. A questo mondo, mantenete l'incollaggio in pressione tramite l'impiego di un peso di circa 5 chilogrammi. Tra il peso e l'impiallacciatura, inserite un foglio di carta oleata o siliconata. Evitate in qualsiasi modo di sporcare la superficie se fuoriesce qualche eccedenza di adesivo in maniera accidentale.

68

Col foglio di carta oleata o siliconata, inserite anche un foglio di giornale ed una "zeppa" di legno per rendere il peso meno insopportabile. Così consentirete una migliore adesione del nuovo pezzo. Fate asciugare tutto per alcune ore. Quindi, passate sulla superficie con un tampone di carta vetrata fine, allo scopo di realizzare le ultime finiture. Carteggiate sempre e solo nel senso della fibra. In caso contrario, rischiereste di creare rigature molto evidenti e difficili da rimuovere. Ecco, dunque, come riparare buchi e sfrisature sui mobili impiallacciati. Cimentatevi!

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordatevi di carteggiare esclusivamente nel senso della fibra

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come Realizzare Una Parete Con Pannelli Impiallacciati

In questa guida vedremo come realizzare una parete con pannelli impiallacciati e come eseguire la messa in opera. Il legno massiccio, divenuto odiernamente troppo caro, è spesso sostituito con piallacci. Così pannelli di multistrato o di truciolato...
Casa

Come riparare i mobili rovinati dalle tarme

I mobili, soprattutto se non sono troppo nuovi, sono spesso soggetti alle tanto temute infestazioni delle tarme. Questi insetti sono particolarmente attratti da diverse tipologie di legno tra cui quelli di: conifera, faggio, betulla, ciliegio ed abete...
Casa

Come riparare danni a stucchi e parti scolpite dei mobili

I danni a stucchi e parti scolpite dei nostri mobili di casa, richiedono interventi sempre laboriosi e di precisione. Vediamo allora come ricostruire parti troppo deteriorate o mancanti dei mobili. In particolare, possiamo intervenire sulle parti scolpite,...
Casa

Come preparare la colla animale per riparare i mobili

Avete mai sentito la frase "Siamo nati in un'epoca in cui le cose rotte non si buttavano, si aggiustavano"? Ecco, quando un mobile si rompe non è detto che non sia riparabile e che vada sostituito; al contrario esistono molti modi per dare nuova vita...
Casa

Come Riparare I Bordi Di Legno Dei Mobili

Qualsiasi mobile, con il passare degli anni, subisce graffi, rigonfiamenti, screpolature: i danni più frequenti sono le scheggiature dovute a piccoli urti e il formarsi di bolle, che rivelano uno scollamento del legno, dovuto all'umidità ambientale....
Casa

Come riparare porte che non chiudono o Urtano Contro mobili

Tra le cose che creano più fastidio in casa, vi sono sicuramente i difetti delle porte: in particolare, quando queste non chiudono oppure urtano contro i mobili o fanno attrito contro il pavimento, rischiando di danneggiare quest'ultimo e produrre rumori...
Casa

Come tappare buchi e fessure

Le pareti in muratura con il tempo sono soggette ad incrinarsi e presentano fessure che oltre a rilasciare polvere possono anche far proliferare insetti e scarafaggi. Anche i buchi sono abbastanza dannosi e soprattutto antiestetici, spesso causati da...
Casa

Come ricoprire buchi e fessure nei muri

Ogni volta che ci troviamo di fronte alla necessità di dover traslocare, prendiamo possesso di un nuovo appartamento da rimettere a nuovo oppure, semplicemente, desideriamo rinnovare e ridecorare la casa durante le grandi pulizie di primavera, spostando...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.