Come riparare danni a stucchi e parti scolpite dei mobili

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

I danni a stucchi e parti scolpite dei nostri mobili di casa, richiedono interventi sempre laboriosi e di precisione. Vediamo allora come ricostruire parti troppo deteriorate o mancanti dei mobili. In particolare, possiamo intervenire sulle parti scolpite, che sono le più delicate. Poi con pochi e semplici passaggi, possiamo anche riparare dei piccoli danni che possiamo riscontrare col tempo.

27

Occorrente

  • Tassello di legno nuovo
  • Spine e colla
  • Sgorbie di misure differenti
  • Prodotto bicomponente
  • Lime
  • Carta vetrata
  • Sega a denti fini
  • Scalpelli
  • Piastilina
  • Antiaderente (tipo silicone spay)
  • Scagliola
37

Se notiamo sul nostro mobile delle lievi ammaccature superficiali, ricordiamoci di non intervenire per tentare un piccolo restauro. Al massimo, possiamo raccordare ed intervenire con la carta vetrata. Possiamo invece ricostruire e rimpiazzare gli elementi mancanti di bassorilievo.

Per realizzare una sagoma identica all'originale bisogna osservare parti simmetriche del mobile o la traccia lasciata dallo stesso pezzo mancante. Parti perimetrali deteriorate dal tarlo o spezzate in seguito ad urti devono essere ricostruite inserendo un tassello di legno nuovo con spine e colla.

47

Possiamo poi intervenire tramite stuccatura con dei passaggi essenziali: prepariamo dell'ancoraggio per lo stucco tramite l'applicazione di due spine in legno; facciamo la stuccatura con un prodotto bicomponente. Questo tipo di intervento è indicato solamente per arredi di basso pregio o che successivamente dovremmo verniciare con smalti colorati.


Per riparare uno schienale modanato di una seggiola, squadriamo per prima cosa con la sega a denti fini la zona di intervento nella quale incassiamo il nuovo legno. Poi, con l'aiuto di adesivo e spine di diametro opportuno, fissiamo il nuovo legno nella sede. Infine modelliamo il nuovo legno usando scalpelli e sgorbie perfettamente affilati.

Continua la lettura
57

Eseguiamo la finitura finale con differenti gradazioni di carta vetrata, tela a smeriglio ed anche con lime per metalli. Per riparare una cornice a "stucco", in particolare realizzare uno spezzone mancante o troppo deteriorato, effettuiamo con la piastilina ammorbidita impastandola a lungo con le mani. Utilizziamo come modello un tratto di cornice eguale (in un punto simmetrico) ma integra. Quindi per ottenere un calco sformato senza difetti, rivestiamo di antiaderente (tipo silicone spay).

Il calco ottenuto con la piastilina è un perfetto "negativo" del pezzo da sostituire. Realizziamo quest'ultimo colando scagliola nello sformato ed aspettiamo l'indurimento.

Realizzando questa riparazione badiamo di prendere un calco leggermente maggiorato rispetto alle misure necessarie per poi ridurre e far combaciare con precisione lo sformato di scagliola.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come Riparare Buchi E Sfrisature Sui Mobili Impiallacciati

Molte persone possiedono all'interno delle rispettive case mobili impiallacciati. Poter riparare a qualsiasi inconveniente possibile, come ad esempio i buchi e le crepe, bisogna dare vita a vere e proprie "pezze". Tali riparazione si effettuano in maniera...
Casa

Come preparare la colla animale per riparare i mobili

Avete mai sentito la frase "Siamo nati in un'epoca in cui le cose rotte non si buttavano, si aggiustavano"? Ecco, quando un mobile si rompe non è detto che non sia riparabile e che vada sostituito; al contrario esistono molti modi per dare nuova vita...
Casa

Come Riparare I Bordi Di Legno Dei Mobili

Qualsiasi mobile, con il passare degli anni, subisce graffi, rigonfiamenti, screpolature: i danni più frequenti sono le scheggiature dovute a piccoli urti e il formarsi di bolle, che rivelano uno scollamento del legno, dovuto all'umidità ambientale....
Casa

Come riparare i mobili rovinati dalle tarme

I mobili, soprattutto se non sono troppo nuovi, sono spesso soggetti alle tanto temute infestazioni delle tarme. Questi insetti sono particolarmente attratti da diverse tipologie di legno tra cui quelli di: conifera, faggio, betulla, ciliegio ed abete...
Casa

Come usare gli stucchi decorativi per interni

Gli stucchi per interni rappresentano delle particolari decorazioni realizzate solitamente in gesso, ed applicabili sia alle pareti che al soffitto, le quali regalano all'ambiente una maggiore importanza. Questi locali, infatti, possono essere decorati...
Casa

Come riparare porte che non chiudono o Urtano Contro mobili

Tra le cose che creano più fastidio in casa, vi sono sicuramente i difetti delle porte: in particolare, quando queste non chiudono oppure urtano contro i mobili o fanno attrito contro il pavimento, rischiando di danneggiare quest'ultimo e produrre rumori...
Casa

Idee per nascondere danni sul pavimento

Qualche volta può capitare che il pavimento si danneggi in seguito alla caduta di qualche oggetto pesante o per colpa di un prodotto chimico particolarmente aggressivo o un alimento acido come il limone. Se volete nascondere gli eventuali danni sul pavimento,...
Casa

Come proteggere gli elettrodomestici dai danni dei temporali

Quante volte vi è successo che per un banale temporale estivo i vostri elettrodomestici siano morti senza più dare segni di vita? Portandovi a effettuare spese non programmate? Tutti sanno che un fulmine può essere fatale per la vita di in essere umano,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.