come riparare fori e cavità provocati dalla ruggine

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La ruggine è un composto caratterizzato da vari ossidi di ferro, idrati e carbonati basici di Fe (III). La principale causa della sua formazione è l'ossidazione del ferro, favorita dalla presenza di ossigeno e acqua. Ha un classico colore bruno-rossiccio e come si sa è la più grande nemica del metallo per via della sua azione altamente corrosiva. La corrosione causa danni, a volte anche importanti, ai cancelli, alle ringhiere e persino alle auto. Spesso cerchiamo una soluzione per contrastare la ruggine o per rimediare ai problemi provocati da essa ma non sappiamo bene come comportarci. Ecco poche semplici mosse per combatterla efficacemente e riparare eventuali fori e cavità venutesi a creare.

27

Occorrente

  • stucco epossidico
  • fibra di vetro
  • foglio di metallo perforato
  • antiruggine
  • resina adesiva
  • pennello
  • trapano
  • disco abrasivo
  • carta vetrata
  • fondo e finitura
37

Se la ruggine ha provocato una cavità, cerca di rimuovere dalla zona circostante sia la ruggine sia la vernice. Riempi poi la cavità con lo stucco epossidico a indurimento rapido. In questo modo riuscirai a livellare anche le irregolarità più profonde. Per riparare i fori più piccoli utilizza la fibra di vetro. Per i fori più grandi puoi invece utilizzare un foglio metallico.

47

Applica un impasto di resina adesiva, facendo aderire ad essa uno strato di fibra di vetro. Taglia la fibra di vetro in modo che vada a ricoprire, oltre al buco, anche parte del metallo che lo circonda. Tampona, più volte, lo strato di fibra con un pennello, impregnandolo per bene della miscela a base di resina. Lascia asciugare fino a quando non risulterà completamente indurito.

Continua la lettura
57

Se la dimensione del foro è grande, segna sul foglio metallico la larghezza, che dovrà essere almeno il doppio di quella del buco da riparare. Piega e ripiega il foglio, fino a quando non ruscirai a strappare la striscia che ti serve sulle linee di taglio. Sistema la striscia di metallo nel foro o nella fessura da riparare, modellandola con le mani, in modo da farla aderire alla perfezione.

67

Ricordati di levigare i bordi utilizzando magari il classico disco abrasivo montato su di un trapano.
Sfumali verso la parte sana della superficie metallica. Applica sulla riparazione la quantità di stucco necessaria a ricoprire per bene l'intera area. Stendilo con una spatola in modo da riuscire a ricoprire la zona interessata in maniera uniforme. Quando lo stucco sarà perfettamente asciutto e indurito, levigalo con della carta vetrata bagnata e pulisci tutta la zona. Infine vernicia la superficie passando una mano di fondo e, successivamente procedi con la finitura.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizza sempre vernici antiruggine

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come proteggere verniciature del ferro e dell'acciaio dalla ruggine

La ruggine è un fastidioso nemico che, sovente, col trascorrere del tempo va ad aggredire i materiali di ferro e acciaio; facendo sì che, per l'appunto, considerevoli tonnellate di materiale vadano perdute a causa sua ogni anno. La ruggine, inizialmente,...
Materiali e Attrezzi

Come eliminare la ruggine dal cromo

Il cromo è un metallo piuttosto resistente che si presta benissimo per la realizzazione di innumerevoli oggetti presenti nella nostra vita quotidiana. Come del resto tutti gli altri metalli, anche il cromo è soggetto agli attacchi della ruggine quindi,...
Materiali e Attrezzi

Come evitare la formazione della ruggine

II ferro è il metallo più usato sin dall'antichità per la sua resistenza, non a caso le prime prove di utilizzo di tale materiale vengono dai Sumeri che lo adoperavo per realizzare armi e gioielli. Per mantenerlo inalterato nel tempo e preservare la...
Materiali e Attrezzi

Come rimuovere la ruggine dalla ghisa

Quasi tutti i materiali sono attaccabili dall'ossigeno contenuto dall'aria. La reazione che questo gas provoca su alcuni metalli in ambienti umidi è l'ossidazione. Gli ossidi rovinano l'aspetto degli oggetti e spesso ne intaccano la resistenza metallica....
Materiali e Attrezzi

Come rimuovere la ruggine dal decespugliatore

Siamo ben felici, questa volta, di proporre un articolo o guida che dir si voglia, attraverso il cui aiuto poter essere in grado d’imparare a fare qualcosa di veramente utile ed efficace, in casa. Nello specifico vogliamo cercare di far capire come...
Materiali e Attrezzi

Come proteggere la ghisa dalla ruggine

La ghisa è un materiale molto resistente alle alte temperature e pertanto viene impiegato in molti modi diversi: per realizzare le piastre per le stufe, per i dischi dei freni delle automobili, per i termosifoni, per le padelle comunemente usate in cucina...
Materiali e Attrezzi

Come riparare una canna da pesca

Gentili lettori, all'interno di questa guida, andremo a parlare di canne da pesca. Nello specifico, in questo determinato caso, ci occuperemo della riparazione di una canna da pesca. Ci porremo, lungo la guida, quest'interrogativo: come si fa a riparare...
Materiali e Attrezzi

Come riparare una piscina in vetroresina

Le piscine in vetroresina sono molto resistenti e perciò durano per molti anni se ci si prende cura di esse. In caso contrario saranno più suscettibili a danneggiamenti e richiederanno molto tempo per la loro riparazione. Se possedete una piscina in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.