Come riparare gli spigoli dei mobili in legno

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quasi ogni mobile con il passare del tempo, subisce rigonfiamenti, graffi, screpolature e cosi via. I danni sicuramente più frequenti sono le scheggiature causate da dei piccoli urti e la formazione delle bolle, che sono causate dallo scollamento del legno dovuto all'umidità dell'ambiente. Generalmente si può risolvere il problema molto rapidamente e in maniera semplice se ovviamente si interviene in tempo. Perciò se anche nei vostri mobili avete questi tipi di danni cercate di intervenire il prima possibile.
Continuate a leggere questa guida per capire come riparare gli spigoli dei mobili in legno.

26

Occorrente

  • Lama molto affilata
  • Colla vinilica
  • Resina epossidica
  • Carta vetrata
  • Chiodini a testa larga
  • Segatura fine
36

Come ben saprete, un pezzo di impiallacciatura viene via molto facilmente, specialmente le zone intorni ai bordi e spigoli. Perciò per poter risolvere il danno e fare un buon rappezzo dovrete procurarvi un foglietto di piallaccio simile o possibilmente uguale. Prima di tutto, è necessario che togliate la finitura per vedere il colore del legno. Procedete dunque usando una lama affilata, a intagliare e pulire i bordi della zona interessata sulla quale dovrete agire. Una volta che avrete eseguito tutto ciò, asportate la colla residua se prendere e ogni altro materiale presente, per fare in modo che il rappezzo che andrete a mettere abbia la migliore tenuta possibile.

46

Arrivati a questo punto ritagliate il pezzo di piallaccio che userete per rappezzare, cercando di ottenere il pezzo più simile a quello che è stato asportato. Dopo che avete eseguito questa operazione, stendete della colla sul pezzo, e appoggiatelo nell'alloggio tenendolo sotto pressione finché non avrà fatto presa. Successivamente per ottenere un colore uniforme con il resto del mobile levigatelo e quindi coloratelo.

Continua la lettura
56

Se invece lungo i bordi si sono formate delle piccole scheggiature, potete provare a applicare un strato sottile di stucco per il legno, che una volta che si sarà asciugato, andrà levigato con della carta vetrata a grana finissima. Se invece dovete chiudere delle fessure di una certa dimensione, mescolate della resina epossidica con la segatura fine, quindi inserite il composto nella fessura, però facendo attenzione a mettere prima dentro dei chiodini a testa larga che serviranno per tenere ben saldo lo stucco. Una volta che si sarà asciugato, levigate la zona trattata con della carta vetrata. Dopo che avrete finito con le operazione di riparazione, si consiglia di passare sempre con un pennello o spray, almeno qualche strato di vernice trasparente o colorata per proteggere il mobile.

66

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come dipingere i mobili in legno di betulla

Dipingere i mobili in legno di betulla è un progetto semplice che si può affrontare da soli, e che consente di risparmiare parecchio denaro e dare nuova vita al vostro mobilio. La betulla è considerato uno dei legni migliori da dipingere, poiché la...
Materiali e Attrezzi

Come laccare i mobili di legno

Se possedete un mobile un po' vecchio al quale vorreste donare una nuova vita, continuate a leggere questa guida nella quale vi mostreremo passo dopo passo, come laccare i mobili di legno. Per farlo vi basterà avere un po' di tempo, pazienza nell'esecuzione...
Materiali e Attrezzi

Come Usare Il Mastice Legno O Legno Fluido

Chi ama dedicarsi ai lavori di bricolage e, in particolare quelli che prevedono l'utilizzo del legno, sicuramente conosce il mastice di legno o legno fluido: un preparato ottenuto impastando della finissima segatura ad un legante (come olio di lino, colla...
Materiali e Attrezzi

Come scegliere lo stucco per mobili

Qualora i vostri mobili avessero i segni classici prodotti dai tarli, oppure il vostro gatto avesse graffiato il vostro armadio, allora dovrete correre ai ripari, utilizzando dello stucco per mobili, al fine di sistemare i danni prodotti. La procedura...
Materiali e Attrezzi

Come pulire i mobili di vimini

I mobili di vimini sono dei componenti d'arredo perfetti per l'ambiente esterno. In particolare, sono molto adatti per giardini o verande. Questa loro particolarità, li rende quindi molto soggetti allo sporco, umidità e polvere. Chi possiede mobili...
Materiali e Attrezzi

Come smussare gli angoli di legno

Alcune attività nella lavorazione del legno sono fondamentali, alla fine di ottenere degli ottimi risultati. La fresatura e la preparazione delle superfici legnose consistono nello smussare i bordi: si tratta di un lavoro rapido che deve essere fatto...
Materiali e Attrezzi

Come riparare un taglio sul laminato plastico

Il laminato plastico è un prodotto comunemente usato nel settore manifatturiero dell'arredamento. Molto usato per rivestire i pannelli delle cucine, anche perché lo si trova in molti colori e tonalità. Nonché con venature o uniforme. Il laminato è...
Materiali e Attrezzi

Come distinguere il legno

Se intendiamo acquistare del legno per realizzare mobili, parquet, ripiani o mensole, è importante conoscerlo a fondo in modo da poterlo scegliere della giusta durezza, con specifiche venature e di tipo profumato. In riferimento a ciò, ecco una guida...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.