Come Riparare I Bordi Di Legno Dei Mobili

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Qualsiasi mobile, con il passare degli anni, subisce graffi, rigonfiamenti, screpolature: i danni più frequenti sono le scheggiature dovute a piccoli urti e il formarsi di bolle, che rivelano uno scollamento del legno, dovuto all'umidità ambientale. In genere puoi risolvere il problema in maniera piuttosto semplice purché ovviamente il danno sia preso in tempo. Cerca quindi di intervenire il prima possibile per evitare il peggioramento della situazione. Se seguirai questa guida in ogni suo passo ti spiegherò come riparare i bordi di legno dei mobili.

26

Occorrente

  • lama molto affilata
  • colla vinilica
  • carta vetrata
  • resina epossidica
  • segatura fine
  • chiodini a testa larga
36

Come ben sai, un pezzo di impiallacciatura può venire via molto facilmente, specialmente sui bordi, quindi dovrai eseguire e fare un buon rappezzo procurandoti un foglietto di piallaccio analogo. Innanzitutto, prima di iniziare il lavoro, può essere necessario che tu tolga la finitura in modo da vedere l'effettivo colore del legno. Procedi dunque, servendoti di una lama affilata, per rifilare con cura e in modo regolare i bordi di quella particolare zona che dovrai riparare. Una volta eseguito tutto ciò, asporta la colla e altri eventuali residui dal materiale di supporto sottostante, in modo che il rappezzo risulti perfettamente incollato.

46

A questo punto, ritaglia il pezzo di piallaccio che ti servirà per rappezzare, cercando di far corrispondere il più possibile, le fibre e lo spessore. Dopo aver eseguito questa operazione, appoggia il rappezzo, spalmato di colla e tienilo sotto pressione, finché non si sarà attaccato. Successivamente, se necessario, leviga e colora la parte, per unificarla con il resto della superficie.

Continua la lettura
56

È possibile anche che lungo i bordi di un mobile impiallacciato, si siano formate delle piccole scheggiature, in questo caso prova ad applicare un sottile strato di stucco per legno che, una volta essiccato, va levigato con della carta vetrata finissima. Per otturare invece crepe di una certa dimensione, prova ad usare della resina epossidica mescolata a segatura fine. Per far si che lo stucco rimanga bene attaccato al legno sottostante, inserisci nella fessura, dei chiodini a testa larga, in modo che le teste risultino sotto la superficie. Quindi proteggi la zona circostante con del nastro da carrozziere e deposita un abbondante strato di stucco che, una volta asciutto, devi levigare con carta vetrata.

66

Dopo aver levigato e pulito i bordi di un mobile è sempre opportuno passare, con un pennello o uno spray, almeno tre strati di vernice protettiva colorata o trasparente (un liquido a base oleosa o sintetica), in modo da formare un film protettivo e resistente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come stuccare mobili di legno

A volte in casa nostra ci sono vecchi mobili in legno che necessitano di restauro. Non tutti lo sanno fare perché la colorazione è difficile da riprodurre. A volte lo stucco per legno non funziona perché il tassello potrebbe risaltare sul disegno del...
Casa

Come riparare i bordi di un tappeto con sottofondo in lattice

È necessario che tu sappia che il tappeto risulta essere una copertura per il pavimento particolarmente utile ed al tempo stesso decorativa, visto che fa sempre una bella impressione ad eventuali ospiti che vengono a trovarti di tanto in tanto, sia parenti...
Casa

Come riparare danni a stucchi e parti scolpite dei mobili

I danni a stucchi e parti scolpite dei nostri mobili di casa, richiedono interventi sempre laboriosi e di precisione. Vediamo allora come ricostruire parti troppo deteriorate o mancanti dei mobili. In particolare, possiamo intervenire sulle parti scolpite,...
Casa

Come preparare la colla animale per riparare i mobili

Avete mai sentito la frase "Siamo nati in un'epoca in cui le cose rotte non si buttavano, si aggiustavano"? Ecco, quando un mobile si rompe non è detto che non sia riparabile e che vada sostituito; al contrario esistono molti modi per dare nuova vita...
Casa

Come riparare i mobili rovinati dalle tarme

I mobili, soprattutto se non sono troppo nuovi, sono spesso soggetti alle tanto temute infestazioni delle tarme. Questi insetti sono particolarmente attratti da diverse tipologie di legno tra cui quelli di: conifera, faggio, betulla, ciliegio ed abete...
Casa

Come personalizzare i mobili in legno

I mobili che vengono acquistati maggiormente sono quelli in legno. Questi hanno sempre un fascino particolare e poi si adattano a qualsiasi stile. Ovviamente, ogni mobile deve anche abbinarsi bene al resto dei complementi scelti per la casa. Ma, spesso...
Casa

Come ravvivare i mobili di legno

Bastano semplici accorgimenti per ravvivare i mobili di legno e farli tornare come nuovi. Premessa necessaria restano la cura e la manutenzione costanti, imprescindibili per superfici lucide e legni ben nutriti. I mobili di legno subiscono l'azione del...
Casa

Come riparare un foro in una porta di legno

Il legno è un materiale versatile che necessita di molta manutenzione per preservarne la bellezza. Talvolta può capitare che si formino dei piccoli fori sui vari mobili di legno tra cui le porte. Riparare un danno superficiale presente sulla porta è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.