Come riparare fusibili e allacciamenti di un impianto elettrico

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Se in casa abbiamo dei problemi legati al funzionamento dell'impianto elettrico, in alcuni casi possiamo intervenire senza necessariamente chiamare un tecnico. Spesso il problema deriva da alcune parti dell'impianto che sono studiate appositamente per interrompersi o addirittura "bruciare" in caso di pericolo. Tuttavia prima di eseguire qualsiasi operazione è importante verificare se a monte tutto è in regola, e questa è una parte del lavoro che in molti casi è a portata di tutti. Partendo quindi dal contatore perfettamente funzionante, possiamo ispezionare l'intera diramazione dell'impianto, verificando eventuali difetti ed interruzioni, e sopratutto riparare i fusibili e gli allacciamenti. A tale proposito ecco una guida su come ottimizzare il risultato.

26

Occorrente

  • Contatore a norma di legge
  • Cercafase
  • Nastro isolante
  • Guanti di protezione
  • Fusibili di riserva
36

Primi passi

La prima cosa importante è avere a portata di mano l foglio generale del nostro impianto elettrico che ci indicherà tutte le collocazioni dei fusibili e degli interruttori. Se ciò non fosse disponibile, cosa che non capita di rado, il discorso diventa un po' più complesso, ma comunque affrontabile. Il contatore ha una serie di porta fusibili, uno per ciascun circuito. Il fusibile interrompe la corrente per proteggerlo in caso di malfunzionamento o sovraccarico. Molto spesso capita tuttavia che alcuni di questi porta fusibili abbiano degli interruttori singoli. Si deve innanzitutto staccare ogni singola utenza in casa, per capire se il problema sia o meno nel contatore.

46

Come comportarsi

Quando ci troviamo di fronte ad un circuito difettoso che causa un problema tipo un sovraccarico di corrente, il sistema va in corto e questo può causare in alcune occasioni non solo il distacco del magnetotermico nel salvavita, ma anche la rottura di uno o più fusibili di sicurezza. Quando si manifesta un simile problema, prima di sostituire il fusibile danneggiato bisogna individuare il guasto che ha causato tale inconveniente e porvi rimedio. Di solito è un elettrodomestico con il cavo della corrente danneggiato e si dovrà provvedere a farlo revisionare, nei casi più gravi, oppure si potrà sostituire il filo rotto. Le nuove normative in materia di elettricità, stabiliscono oggi che i quadri di distribuzione devono sempre a separare i rami degli impianti e quindi si può essere abbassata sicuri che siano state assegnate una rete per i punti luce ed un'altra solo per le prese. Questa separazione ci consente di intervenire con molta facilità e capire velocemente da dove proviene il guasto. Per effettuare una riparazione dobbiamo innanzitutto saper riconoscere i fusibili e a quale funzione sono legati. I fusibili che si trovano all'interno del quadro di rete sono solitamente a cartuccia e si inseriscono premendoli negli appositi scomparti sempre dopo aver verificato che l'interruttore generale di sicurezza è staccato, ed essersi assicurati con un comune tester che in nessuno dei cavi a valle ci sia corrente. In qualsiasi impianto in teoria i cavi dovrebbero essere di quattro colori: blu, marroni, neri e giallo-verde. Sebbene esista una norma che regola le posizioni di fase e neutro, non è quasi mai rispettata, e solo il cavo giallo-verde è la messa a terra come da regolamento. In ogni caso conviene verificare tutti i terminali in uscita dal contatore.

Continua la lettura
56

Sostituire i fusibili

Una volta verificato che non ci sia corrente e che il generale è effettivamente staccato, si possono togliere i fusibili aiutandosi con un cacciavite isolato come il tester. Se si ha a disposizione un multimetro si può anche verificare se un fusibile è ancora buono, nel qual caso deve risultare in corto circuito. Nel caso sfortunato in cui non si dovesse aver disponibile un ricambio non si deve assolutamente mai cercare di "riparare" il fusibile rotto congiungendo le due capsule metalliche con un filo di rame sottile oppure con della comune carta stagnola, perché questa soluzione non garantisce sicurezza, anzi ci espone a gravi rischi di incendio e con tutta probabilità danneggerà gli alloggiamenti dei fusibili. Meglio aspettare che apra il più vicino negozio di materiali elettrici piuttosto che rischiare la vita per nulla!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nel dubbio consultare un professionista
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come individuare un guasto nell’impianto elettrico casalingo

Nella guida che seguirà ci occuperemo di un impianto elettrico casalingo. Nello specifico, infatti, andremo a scoprire come riuscire ad individuare un guasto nell'impianto elettrico casalingo. Lo faremo in modo graduale, passo dopo passo, per facilitare...
Casa

Come proteggere un impianto elettrico

Gli impianti elettrici sono dei particolarissimi impianti presenti all'interno di ogni abitazione, che consento la distribuzione della corrente elettrica all'interno dell'unità abitativa. Grazie a questo impianto potremo facilmente utilizzare i nostri...
Casa

Come rifare l'impianto elettrico

La nostra abitazione col passare del tempo necessita di lavori e manutenzione, poiché inevitabilmente possono presentarsi dei difetti come ad esempio all'impianto elettrico. Quest'ultimo è infatti fondamentale per il corretto funzionamento dei nostri...
Casa

Come realizzare la messa a terra dell'impianto elettrico

Ogni casa ha un impianto elettrico dotato di messa a terra. Questo sistema permette di proteggere le persone dall'eventualità di prendere la scossa. Il sistema, infatti, scarica al suolo l'energia elettrica che scorre nelle sue parti a varie tensioni....
Casa

Come installare un impianto elettrico

Molti progetti di ristrutturazione, richiedono nuovi cablaggi o sostituzioni per connessioni vecchie oppure usurate. Per lavori estesi, è ovviamente meglio assumere un elettricista, ma alcuni progetti potrebbero rientrare nel livello di abilità del...
Casa

Come progettare l'impianto elettrico

Quando ci si accinge a costruire una nuova abitazione, o semplicemente ad una ristrutturazione, uno degli aspetti che non può passare di certo in secondo piano è proprio l'impianto elettrico. La sua progettazione deve essere eseguita alla perfezione,...
Casa

Come sostituire un interruttore nell’impianto elettrico di casa

Se nella propria abitazione si ha realizzato da pochissimo tempo un impianto elettrico secondo le normative vigenti, cambiare una presa o un interruttore è molto più semplice, dal momento che è possibile intervenire singolarmente su qualsiasi parte...
Casa

Come montare il salvavita nell'impianto elettrico di casa

Rivolgersi ad un installatore per far montare un interruttore differenziale, quello che intendiamo come salvavita, può essere a secondo dei casi, un lavoro costoso. Se hai un minimo di conoscenza nel campo elettrico, puoi fare tu stesso questo lavoro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.