Come riparare i ganci delle molle di poltrone e divani

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Numerosi divani vengono realizzati in forma sinuosa (S-forma) con una base molla, allo scopo di aggiungere rimbalzo al fondo. Il cuscino di ogni divano viene posizionato in cima alla base elastica, in modo da far avere un migliore comfort durante la seduta.
Nel corso degli anni, le molle possono diventare allentate o perfino rompersi, conducendo la struttura ad affondare. Quando ciò succede, se il resto del divano è integro, il processo di riparazione della molla è davvero semplice. Invece di gettarlo e acquistare un divano nuovo, quindi, potremo sistemarlo in autonomia e renderlo di nuovo utile.
Vogliamo dunque procedere con la riparazione dei ganci? Nessuna paura, in quanto la seguente guida fa sicuramente al caso nostro. Nei passaggi successivi, infatti, spiegheremo in maniera ottimale come riparare correttamente i ganci delle molle di poltrone e divani.

27

Occorrente

  • Pinze
  • Trapano con punta di legno
  • Lima
37

L'azione iniziale che dobbiamo compiere per riparare i ganci delle molle di poltrone o divani consiste nel rimuovere i cuscini dalla poltrona o dal divano. Adesso sfiliamo totalmente la molla danneggiata, a meno che la forma della poltrona o del divano non permetta di lavorare senza sfilare il gancio.
Successivamente, afferriamo con un paio di pinze a punta piatta l'estremità della molla e tiriamo finché il primo anello non creerà un gancio. Smussiamo dunque l'estremità rotta con una lima e proviamo ad agganciare la molla. Se l'angolatura del gancio non è adeguata, dovremo modificarla tranquillamente impiegando una pinza.

47

Naturalmente, potrebbe succedere che a rompersi non sia il gancio all'estremità della molla, ma il foro con il quale viene bloccato il gancio. In casi rari, il telaio della poltrona o del divano è riparabile in modo soddisfacente.
Pertanto è necessario che noi predisponiamo una nuova sede per il gancio. Per effettuare la seguente azione, tiriamo la molla con una pinza e dopo pratichiamo un foro accanto a quello vecchio. Eseguiamo la foratura tramite l'ausilio di un trapano ed una punta di legno.

Continua la lettura
57

Dobbiamo però considerare una certa distanza dal foro precedente e da quello successivo. Questo affinché il telaio della poltrona o del divano non si indebolisca. Le molle sono troppo vicine l'una all'altra e non consentono l'allestimento di un foro supplementare?
Rimediamo agganciando la molla ad un occhiello d'acciaio. Quest'ultimo andrà bloccato al foro precedente se è capace di reggere la trazione, o addirittura avvolto al telaio. A questo punto il lavoro è finalmente terminato.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Assicuriamoci che il telaio di divani e poltrone sia ben solido.
  • Scegliamo la giusta tipologia di molle per il divano o la poltrona.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come rifoderare poltrone e divani

Tutti in casa abbiamo poltrone o divani che, col tempo, possono presentare fodere particolarmente usurate, sporche e rovinate. Cosa bisogna fare in questi casi? Comprare un nuovo divano? Senza dubbio potrebbe essere una delle opzioni, ma la più economica...
Casa

Come ottenere maggiore sostegno in un letto con materasso a molle

Per domrire bene la scelta di un materasso appropriato ricopre un ruolo molto importante. I modelli reperibili in commercio sono tanti e decidere a quale azienda rivolgersi è un vero e proprio dilemma. La cosa importante da capire prima di preferire...
Casa

Come riparare un divano dai graffi del gatto

Avere un gatto in casa, a fronte di tantissime soddisfazioni e di altrettanto piacere, può sicuramente dare anche qualche grattacapo di vario tipo. Ad esempio, la "naturale" attività che i gatti effettuano per affilarsi frequentemente le unghie, costituisce...
Casa

Come riparare la cartuccia di un rubinetto monocomando

Il rubinetto monocomando è quello che è composto da un gruppo unico piuttosto che dalle due manopole dell'acqua calda e fredda. Se siete negati per i lavori di idraulica e il rubinetto in cucina gocciola ormai da giorni, potete imparare con questa guida...
Casa

Come riparare un graffio sul divano in ecopelle

L'ecopelle, comunemente utilizzata per garantire un'eleganza simile a quella delle pelle, ma nel pieno rispetto del mondo animale, è un materiale sintetico utilizzato per i rivestimenti. Questo tessuto, comunemente utilizzato in giacche e divani, acquisisce...
Casa

Come riparare una cerniera zip rotta

La cerniera zip, conosciuta anche con il nome di cerniera lampo, fu un'invenzione tutta americana. Fu infatti l'America il primo Paese in cui spopolò, in particolare usata per chiudere gli jeans, che all'epoca stavano spopolando. Il meccanismo che permette...
Casa

Come riparare un foro in una porta di legno

Il legno è un materiale versatile che necessita di molta manutenzione per preservarne la bellezza. Talvolta può capitare che si formino dei piccoli fori sui vari mobili di legno tra cui le porte. Riparare un danno superficiale presente sulla porta è...
Casa

Come riparare le fessure sul marmo

Il marmo è uno degli elementi naturali più usati in architettura. Al mondo esistono moltissime varietà di marmi, e sono stati usati in passato per decorare templi e ville sfarzose. Attualmente è ancora usato, ma essendo una pietra naturale è spesso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.