Come Riparare Il Deumidificatore

Tramite: O2O 24/07/2016
Difficoltà: media
16

Introduzione

Ci sarà sicuramente capitato, almeno una volta, di dover eseguire alcuni interventi di manutenzione su alcuni elettrodomestici presenti nella nostra abitazione. La maggior parte delle volte, in questi casi, preferiamo rivolgerci ad esperti del settore, sopratutto se siamo alle prime armi con questo tipo di interventi, in modo che la riparazione venga eseguita alla perfezione. Tuttavia, la maggior parte delle volte, il costo di questa operazione può risultare abbastanza elevato, per cui se volessimo provare a risparmiare qualcosa, potremmo eseguire tutti gli interventi di riparazione con le nostre mani. Per farlo sarà sufficiente seguire tutte le indicazioni che potremo trovare all'interno delle moltissime guide presenti su internet. Nei passi successivi di questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a riparare correttamente un deumidificatore.

26

Occorrente

  • Cacciavite
  • psicrometro
36

Un problema riguardante il mal funzionamento del deumidificatore, potrebbe essere la ventola. Essa potrebbe non funzionare e quindi non assorbire umidità, oppure se notiamo che una o più delle pale della ventola sono piegate dovremo provvedere a sostituirle prima di danneggiare altri componenti. Acquistiamo una ventola nuova e seguite le istruzioni date. Per iniziare, bisogna rimuovere il frontale per accedere al motore.

46

Estraiamo il motore, nel caso in cui non riuscissimo a mettere mani sulla ventola per smontarla. Svitare le viti che tengono attaccata la ventola e rimuoverla. Una volta sostituita la vecchia ventola con la nuova, assicurarsi che essa sia posizionata correttamente, a questo punto, rimontare il motore, attaccare la parte frontale e visualizzare se il problema è stato risolto.

Continua la lettura
56

Un secondo problema potrebbe riguardare l'umidostato, che potrebbe essere quindi guasto. Per risolvere il seguente problema, l'umidostato deve essere cambiato. Per smontare l'umidostato dal deumidificatore bisogna togliere il bullone che lo fissa. Una volta fatto questo, portate l'umidostato in un negozio di parti di ricambio assieme al numero di matricola, oppure, trovare online lo stesso modello di umidostato e di conseguenza acquistarlo.
Se si acquista l'umidostato, esso bisogna essere calibrato, di solito quando lo si compra o lo si cambia, è già calibrato, ma è consigliato ricalibrarlo nel periodo di ogni stagione calda. Non è molto complicato calibrare l'umidostato, basta seguire una guida linea di base. Per prima cosa, premere il tasto ON/OFF situato sulla parte anteriore del sensore e tenerlo premuto. Tenendo premuto il pulsante premiamo la freccia verso il basso per circa tre secondi. Utilizziamo a questo punto un psicrometro per misurare il livello di umidità e regoliamo il livello di umidità nel sensore, in modo che sia congruente con la lettura del livello di umidità del psicrometro. Finire la calibrazione premendo il pulsante AUTCALIBRAR, situato sulla parte anteriore del sensore di umidità per circa otto secondi. Il sensore a questo punto, sarà perfettamente calibrato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come riparare un foro in una porta di legno

Il legno è un materiale versatile che necessita di molta manutenzione per preservarne la bellezza. Talvolta può capitare che si formino dei piccoli fori sui vari mobili di legno tra cui le porte. Riparare un danno superficiale presente sulla porta è...
Casa

Come riparare le fessure sul marmo

Il marmo è uno degli elementi naturali più usati in architettura. Al mondo esistono moltissime varietà di marmi, e sono stati usati in passato per decorare templi e ville sfarzose. Attualmente è ancora usato, ma essendo una pietra naturale è spesso...
Casa

Come riparare la valvola di un rubinetto

Riparare la valvola di un rubinetto è un'operazione abbastanza semplice e che non comporta grandi competenze in campo idraulico. La sua riparazione (o sostituzione) in maniera autonoma vi permetterà di risparmiare sull'intervento di un professionista....
Casa

Come riparare il tetto che perde

Quando inizia la cattiva stagione, complici freddo e gelo, si può andare incontro ad una serie di inconvenienti; un temporale di forte intensità, ad esempio, accompagnato da vento, può apportare seri danni ad un'abitazione ed in particolar modo alla...
Casa

Come riparare un divano dai graffi del gatto

Avere un gatto in casa, a fronte di tantissime soddisfazioni e di altrettanto piacere, può sicuramente dare anche qualche grattacapo di vario tipo. Ad esempio, la "naturale" attività che i gatti effettuano per affilarsi frequentemente le unghie, costituisce...
Casa

Come Riparare Le Chiusure Difettose Delle Porte

All'interno dei condomini, le porte degli appartamenti sono spesso realizzate in materiale ligneo e molte volte possono essere soggette ad alcuni fastidiosi problemi, soprattutto per quanto riguarda le chiusure che possono diventare difettose. Non è...
Casa

Come riparare i cassetti

I cassetti sia in cucina che in camera da letto sono soggetti a continue sollecitazioni aprendoli più volte al giorno per cui si possono incastrare e uscire fuori dai relativi binari, mentre se tenuti in una stanza umida come il bagno oppure molto calda...
Casa

Come riparare una crepa nello specchio

Quando si rompe uno specchio,  la prima cosa che si fa è gettarlo via! Ovviamente prendendo in considerazione di acquistarne da subito uno nuovo. Questo gesto impulsivo diviene da diversi fattori. Il più comune riguarda il tipo di rottura. La prima...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.