Come riparare il marmo scheggiato

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il marmo viene spesso scelto per il suo valore estetico e per i suoi colori tenui; inoltre, le venature uniche di questa pietra naturale possono aggiungere eleganza e stile a qualsiasi ambiente od oggetto della casa. Il marmo è comunemente utilizzato per realizzare colonne, vasi, mensole, pavimenti in piastrelle, tavoli e piani di lavoro. In particolare viene maggiormente impiegato per i piani del bagno e pavimenti in piastrelle della cucina, soprattutto per la sensibilità ai cibi e alle bevande acide come il limone, il vino, il ketchup e l'aceto. Il marmo è più morbido di altre pietre naturali (come il granito) ed è soggetto a scheggiature e fessurazioni in condizioni di uso frequente. Vediamo allora come riparare il marmo scheggiato. Questa è una guida redatta a solo scopo informativo, pertanto non mi assumo alcuna responsabilità dell'uso che se ne farà.

26

Occorrente

  • Pasta di marmo
  • Colla epossidica
  • Spatola
  • Cera solida
  • Carta abrasiva
36

Polvere di marmo e colla epossidica

Quando la superficie di marmo presenta delle scheggiature tali da generare dei solchi profondi, per evitare che possa ulteriormente sgretolarsi è opportuno intervenire utilizzando delle tecniche specifiche per il restauro. A tal proposito, le opzioni sono due: la prima è quella di acquistare un bicomponente composto da una pasta ricavata proprio dalla polvere di marmo ed un barattolino di indurente, il quale funge da catalizzatore al momento dell'uso; la seconda opzione è rappresentata dalla colla epossidica.

46

Usare la pasta di marmo

La pasta di marmo è racchiusa in un barattolo di metallo ed è bianca, inoltre risulta essere abbastanza cremosa. Per applicarla sul marmo, occorre prelevarne un piccolo quantitativo ed appoggiarlo su una tavoletta, in modo da poterlo impastare. Per farlo indurire, bisogna utilizzare il catalizzatore che, in questo caso, va utilizzato in piccolissime quantità, ovvero meno di un centimetro, in modo da favorire l'indurimento della pasta. L'applicazione avviene con una spatola e, prima che si secchi del tutto, è opportuno levigare la superficie con uno straccetto leggermente inumidito con acqua.

Continua la lettura
56

Impiegare la colla epossidica

Se il marmo ha delle particolari venature, si possono anche aggiungere alla pasta di marmo delle polveri colorate che non influiscono sull'indurimento del materiale. Questo problema non esiste invece per le colle epossidiche, in quanto sono disponibili in tutte le tonalità di colore, per cui una volta individuato quello giusto che corrisponde alle venature del marmo, è sufficiente applicarlo direttamente sulla superficie, amalgamarlo con una spatola e levigare con uno straccetto fino ad ottenere un piano perfettamente liscio ed uniforme. Entrambe le soluzioni descritte vanno carteggiate e rifinite con della cera solida per rendere la zona trattata perfettamente uniforme col resto del marmo.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come costruire con il marmo

Il marmo è sempre stato sin dai secoli antichi un materiale pregiato, dal costo elevato. Vuoi per la disponibilità nelle cave, per la bellezza e la durabilità nel tempo è sempre stato un valido materiale per costruzioni e sculture. Ha quindi diversi...
Materiali e Attrezzi

Come cristallizzare il marmo

Il marmo è un materiale naturale che rende particolarmente luminosa la nostra casa. Le superfici in marmo, infatti, sono lucenti e donano gran classe ad una stanza. Con il tempo e l'incuria, però, tale splendore potrebbe venire meno. Non è raro che...
Materiali e Attrezzi

Come tagliare una lastra di marmo

Il marmo è una roccia metamorfica che, una volta lavorata, assume un aspetto splendente. Si tratta di una pietra molto particolare utilizzata sin dall'antichità per farne delle sculture e, ancor oggi, per impreziosire le nostre abitazioni. Il marmo,...
Materiali e Attrezzi

Come forare le piastrelle di marmo

Nella realizzazione di lavori in casa fai da te, può capitare di imbattersi in problemi riguardo la foratura delle piastrelle. Chiamare un esperto piastrellista a volte non è necessario. Lavoretti semplici da realizzare, non necessitano di mani esperte....
Materiali e Attrezzi

Come rifinire le piastrelle di marmo

Rifinire una superficie composta da piastrelle di marmo può essere un'operazione meno improbabile da eseguire con il fai da te di quanto possa sembrare. Siano esse delle mattonelle che compongono un pavimento, una parete o magari un altro tipo di rivestimento,...
Materiali e Attrezzi

Come riparare una piscina in vetroresina

Le piscine in vetroresina sono molto resistenti e perciò durano per molti anni se ci si prende cura di esse. In caso contrario saranno più suscettibili a danneggiamenti e richiederanno molto tempo per la loro riparazione. Se possedete una piscina in...
Materiali e Attrezzi

Come riparare un condizionatore a finestra

Il condizionatore a finestra, o monoblocco, viene comunemente impiegato nei negozi, nelle aziende, come nelle abitazioni. Dal design elegante, costa poco ed offre grandi prestazioni. Per mantenerlo in efficienza, bastano alcuni semplici interventi di...
Materiali e Attrezzi

Come riparare l'asta degli occhiali

Quando gli occhiali si danneggiano nella zona della lente, è opportuno farli riparare da un professionista, possibilmente un ottico specializzato. Se a rompersi, invece, è l'asta che li sorregge, potete adoperare un tentativo di riparazione d'emergenza,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.