Come riparare la canna bolognese

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Se abbiamo sempre desiderato riuscire a pescare qualche pesce, ma non conosciamo tutte le varie tecniche necessarie per riuscirci non dovremo assolutamente preoccuparci. Su internet, infatti, potremo trovare moltissime informazioni che riguardano le varie attrezzature di cui avremo bisogno, come preparale ed utilizzarle correttamente, come sistemare i galleggianti e quali esche utilizzare in base ai pesci che abbiamo intenzione di pescare, insomma potremo con molta facilità apprendere tutto ciò che serve per riuscire a pescare alla perfezione. Inoltre sul web potremo anche trovare informazioni che riguardano la sistemazione e la manutenzione della nostra attrezzatura, in modo che questa sia sempre perfettamente funzionante. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire a riparare una canna da pesca di tipo Bolognese.

25

Occorrente

  • pinza, nastro adesivo in fibre di carbonio
35

Per prima cosa dovremo conoscere la differenza fra una canna fissa ed una bolognese, poiché le operazioni di riparazione saranno differenti in base al tipo di canna da pesca in nostro possesso. Dal punto di vista strutturale, la canna fissa dispone di una lenza di misura prestabilita, che può venire fissata alla punta con diversi sistemi. La lenza della canna fissa, lunga all'incirca come la canna stessa, può svolgere ottimamente l'azione della passata, ma in un raggio circoscritto dalla somma della lunghezza della canna più la lunghezza della parte emersa dalla lenza. Con la canna da pesca di tipo bolognese, invece grazie alla possibilità di cedere la lenza avvolta sul mulinello, si possono raggiungere distanze notevolmente maggiori.

45

La canna fissa permette anche di effettuare la passata con una precisione maggiore rispetto a quella consentita dalla canna bolognese. Con la canna bolognese si possono fare lanci più lunghi e si ha un maggiore e più diretto controllo nella fase di recupero del pesce e la possibilità di contrastarlo validamente usando la frizione del mulinello.

Continua la lettura
55

Per riparare una canna bolognese bisognerà per prima cosa eliminare gli anelli utilizzando una pinza, in questo modo riusciremo ad eseguire più facilmente le operazioni successivi. A questo punto dovremo inserire il pezzo rotto con la sezione più piccola all'interno di quella con la sezione più grande. Per fissare meglio il tutto potremo utilizzare un apposito nastro adesivo realizzato con fibre di carbonio che permetterà di saldare in maniera ancora più forte le due estremità della nostra canna. Per terminare l'operazione di riparazione della nostra canna bolognese, dovremo semplicemente reinserire gli anelli tolti in precedenza e finalmente avremo concluso il nostro intervento e potremo finalmente ritornare a pescare con la nostra canna appena riparata.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come pulire la canna fumaria

Il camino è un antico metodo di riscaldamento, oggi molto utilizzato nelle abitazione che lo consentono. Senza dubbio, è molto bello esteticamente e dona un fascino suggestivo, specie quando ci si trova riuniti con amici e parenti intorno al caldo tepore...
Casa

Come ispezionare la canna fumaria

Il riscaldamento di una casa rappresenta una fonte indispensabile. Durante la stagione invernale, infatti, molte abitazioni che hanno ancora i camini sono quasi sempre accesi. Pertanto prima di rimetterli in funzione è opportuno ispezionare la canna...
Casa

Come riparare una cerniera zip rotta

La cerniera zip, conosciuta anche con il nome di cerniera lampo, fu un'invenzione tutta americana. Fu infatti l'America il primo Paese in cui spopolò, in particolare usata per chiudere gli jeans, che all'epoca stavano spopolando. Il meccanismo che permette...
Casa

Come riparare il piede di un tavolo a gamba centrale

Non c'è da preoccuparsi se si rompe il piede di un tavolo e di certo non è necessario gettare via il tavolo intero per acquistarne un altro. È sempre possibile riparare il piede, come ad esempio un particolare tavolo a gamba centrale, indipendentemente...
Casa

Come riparare un foro in una porta di legno

Il legno è un materiale versatile che necessita di molta manutenzione per preservarne la bellezza. Talvolta può capitare che si formino dei piccoli fori sui vari mobili di legno tra cui le porte. Riparare un danno superficiale presente sulla porta è...
Casa

Come riparare le fessure sul marmo

Il marmo è uno degli elementi naturali più usati in architettura. Al mondo esistono moltissime varietà di marmi, e sono stati usati in passato per decorare templi e ville sfarzose. Attualmente è ancora usato, ma essendo una pietra naturale è spesso...
Casa

Come riparare la valvola di un rubinetto

Riparare la valvola di un rubinetto è un'operazione abbastanza semplice e che non comporta grandi competenze in campo idraulico. La sua riparazione (o sostituzione) in maniera autonoma vi permetterà di risparmiare sull'intervento di un professionista....
Casa

Come riparare il tetto che perde

Quando inizia la cattiva stagione, complici freddo e gelo, si può andare incontro ad una serie di inconvenienti; un temporale di forte intensità, ad esempio, accompagnato da vento, può apportare seri danni ad un'abitazione ed in particolar modo alla...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.