Come riparare la lavatrice da soli

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Grazie all'invenzione degli elettrodomestici da parte del sistema industriale, i benefici per i consumatori sono stati davvero importanti, in termini di tempo e anche di risparmio di beni di primaria importanza, come l'acqua. L'esempio più lampante sono le lavatrici e le lavastoviglie.
Nella guida che vi proporremo, andremo a spiegarvi come riparare la lavatrice da soli. Possiamo immediatamente incominciare con le nostre argomentazioni su questa tematica.
La sua presenza in tutte le case ha ridotto notevolmente l'impiego di fatiche, di sforzi e di energie. Ma, come tutti gli strumenti e le attrezzature, il suo frequente uso può provocare la richiesta di servizi di manutenzione e/o di riparazione. O addirittura, a volte, il ricambio di alcuni dei suoi pezzi. Solitamente, in questi casi specifici si opta per l'intervento di alcuni interventi di tecnici specializzati del settore ma, qualora si tratti di un caso semplice, potreste optare anche per una soluzione fai da te.

26

Occorrente

  • Valvola d'ingresso, motore per lavatrice.
36

I controlli iniziali

Prima di poterci addentrare nella riparazione vera e propria della lavatrice, dovrete andare a fare alcuni controlli. Dovrete controllare, prima di tutto, se la corrente arriva in maniera corretta alla centralina, in quanto la problematica potrebbe risiedere anche nel cattivo funzionamento del timer. Per poter controllare questo, per prima cosa individuate il timer all'interno della console di controllo e, con un cacciavite, rimuovetelo. A questo punto scollegate i cavi dal timer e contrassegnateli con del nastro adesivo. Vi servirà uno strumento per poter riuscire a comprendere se sostituire o meno il timer: il voltometro. Se la resistenza non comprende i valori tra 1.100 e 3.000 ohm, occorrerà sostituire il timer. In caso contrario, il timer può essere funzionante ed il guasto si può attribuire ad un filo scoperto sulla messa a terra. Dovrete controllare conseguentemente tutto lo schema elettrico, facendo riferimento al manuale della vostra lavatrice.

46

La resistenza della valvola d'aspirazione

A questo punto, per riparare da soli la lavatrice, cercate eventuali fili rotti e/o sciolti. Dovrete prestare particolare attenzione alle zone che si trovano intorno alla vasca e al motore. Nel momento in cui doveste accorgervi che la lavatrice non carichi più l'acqua, potrebbe rendersi necessario sostituire o, se possibile, riparare, la valvola d'ingresso. Tramite le informazioni contenute nel manuale della lavatrice, rimuovete la valvola. Una volta che sarete arrivati fino a questo punto, potrete proseguire testando l'interruttore che rileva il livello dell'acqua. Dovrete rimuovere uno alla volta i morsetti dalla valvola di aspirazione segnando, nel momento in cui andrete a rimuoverli, la posizione di ognuno di essi. Proseguite misurando le resistenza della valvola verificando il valore di ognuna. Qualora il valore per alcune di esse risultasse essere tra i 100 e i 1000 ohm, bisognerà sostituire la valvola in questione.

Continua la lettura
56

La sostituzione del motore

Qualora non girasse il motore, per poter riuscire a riparare in maniera autonoma la lavatrice, potreste aver bisogno di una sostituzione integrale del motore stesso. Dovrete rimuoverlo seguendo le indicazioni della vostra lavatrice, partendo dal gruppo motore con il suo cablaggio. Proseguite spingendo la linguetta, per poi tirate verso la parte esterna. Singolarmente, uno per volta, andate a staccare un filo dal motore ed etichettate ciascuno di essi, per non sbagliare nel montaggio. A questo punto misurate le resistenze. Se qualcuna risulta avere un valore non compreso tra 1 e 10 ohm, si dovrà sostituire il motore.
I

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Verificare il buon funzionamento della valvola d'ingresso, nel caso in cui la lavatrice non carichi l'acqua. Potrebbe essere necessario riparare o sostituire questo specifico pezzo.
  • Se la lavatrice è ancora in garanzia, rivolgersi esclusivamente a dei tecnici autorizzati dalla casa madre.
  • Tutte le volte che toccate le parti elettriche della lavatrice, assicuratevi che l'elettrodomestico sia staccato dalla corrente.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come installare un timer per l'illuminazione esterna

Se abbiamo una terrazza oppure un giardino, è possibile installare l'illuminazione esterna, in commercio esistono diversi modelli di illuminazione, che variano sia nei colori, che nei modelli e nelle funzionalità; inoltre possono presentare dei timer....
Casa

Come installare un timer per scaldabagno elettrico

Avere a che fare con ogni particolare della nostra casa, è importantissimo per poter valutare e risparmiare per ogni particolare. In particolar modo, avere uno scaldabagno elettrico, equivale a consumare maggiormente il consumo domestico di energia elettrica....
Giardinaggio

Come realizzare un impianto d'irrigazione interrato

Oggi vi spiegheremo come realizzare un impianto d'irrigazione interrato, che vi permetterà di programmare e tenere sotto controllo l'innaffiatura del vostro prato o giardino, potendo scegliere l'ora e il tempo di accensione dello stesso, con un'enorme...
Giardinaggio

Come costruire un timer per l'impianto d'irrigazione

Tutti coloro che possiedono un giardino o un orto sanno bene quanto sia importante curare al meglio l'irrigazione di piante e fiori. L'acqua costituisce il primo essenziale nutrimento di tutti gli organismo vegetali ed è perciò fondamentale provvedere...
Casa

Come installare un timer allo scaldabagno

Al giorno d'oggi gli elettrodomestici ci offrono una vastissima gamma di servizi. Un elettrodomestico molto utilizzato nelle abitazioni è senza ombra di dubbio lo scaldabagno elettrico. Quest'ultimo ci permette di tenere una certa quantità di acqua...
Casa

Come creare un timer da una vecchia sveglia

In molti casi la nostra vita, in senso metaforico, viene salvata da un aggeggio elettronico che ha il compito di segnare l'ora: la sveglia! Come? Quante volte vi è capitato di dimenticare di prendere un medicinale e il tintinnio del timer vi ha ricordato...
Bricolage

Come installare un boiler a parete

Il boiler o scaldabagno è un apparecchio a gas/elettricità in grado di riscaldare l'acqua per uso domestico e può essere di tipo istantaneo o ad accumulo. Le tipologie di boiler ad accumulo per impiego casalingo sono in prevalenza elettrici e hanno...
Bricolage

Come costruire un distributore automatico

La vita frenetica ci pone di fronte alla scelta di acquisti semplici e automatizzati, per queste esigenze, sono nati i distributori automatici, apparecchi che forniscono al momento, cibi, bevande e generi di prima utilità. Costruire un distributore automatico...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.