Come riparare le cornici dei quadri

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Ormai è chiaro a tutti: con il fai da te con un po' di manualità è possibile ottenere creazioni veramente molto decorative, oltre che utili. Basta dedicarcisi un po' nel tempo liberi, usando materiali facilmente reperibili, e con le proprie mani potrete rifare il look alla vostra casa. Oppure semplicemente dare un tocco di originalità a un oggetto abbastanza anonimo. Se disponete un po' di manualità, potrete anche effettuare delle riparazioni evitando di dover per forza riccorrere a personale specializzato. Uno degli oggetti in casa che potrebbero avere bisogno di un intervento potrebbero essere le cornici dei quadri. Sappiamo tutti che ogni oggetto è sottoposta all'usura, che gioca un ruolo esteticamente molto sgradevole, sopratutto se ci tenete molto al quadro. Allora se è danneggiata perché non intervenire per ripararla? Se ne possedete una, o più, decorate o intagliate, potrete farlo abbastanza facilmente. Dovrete intervenire con la resina epossidica. Per prepararvi a dovere a quest'attività, dovrete per la prima cosa preparare il calco. Inoltre durante tutto il procedimento dovrete mantenere alta la concentrazione per evitare di commettere errori. Continuate a leggere questa guida per capire come riparare le cornici dei quadri.

26

Occorrente

  • Colla epossidica
36

Come abbiamo già accennato nell'introduzione, dovrete iniziare realizzando il calco della parte che andrete ad applicare. Iniziate dunque pressando un po' di resina su una zona non danneggiata della cornice. In seguito rimuovetela delicatamente mentre è ancora morbida, e lasciatela quindi asciugare per almeno un giorno. A questo punto cospargete il calco con dell'olio dì oliva. Quando andrete a versare altra resina per realizzare il calco, potrete staccarlo più velocemente. Aggiungete in seguito dell'altra resina dentro lo stampo, e prima che si sia indurita del tutto, estraetele e lasciatela asciugare per bene.

46

Una volta che si è seccato, tagliate il blocco e modellatelo come la cornice da riparare. Posizionate quindi la parte modellata sulla cornice, ripristinandola. Infine rifinite le cornici usando della vernice o impregnante con olio, smalto, cera, o qualsiasi decorazione a vostro piacere. Questo vale sia per le cornici in legno, che per quelle in altri materiali.

Continua la lettura
56

Se invece la cornice è solo scheggiata, e presenta difetti minimali, potete optare per decorarle in varie maniere, sia per darle un tocco di originalità, e ricoprire di conseguenza il difetto. Ovviamente se parliamo di cornici che hanno di più lavoro con una semplice decorazione potete fare ben poco. Inoltre se la cornice da riparare è di un certo valore, si consiglia sempre di rivolgersi al personale specializzato.

66

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come riparare una piscina in vetroresina

Le piscine in vetroresina sono molto resistenti e perciò durano per molti anni se ci si prende cura di esse. In caso contrario saranno più suscettibili a danneggiamenti e richiederanno molto tempo per la loro riparazione. Se possedete una piscina in...
Materiali e Attrezzi

Come riparare un condizionatore a finestra

Il condizionatore a finestra, o monoblocco, viene comunemente impiegato nei negozi, nelle aziende, come nelle abitazioni. Dal design elegante, costa poco ed offre grandi prestazioni. Per mantenerlo in efficienza, bastano alcuni semplici interventi di...
Materiali e Attrezzi

Come riparare l'asta degli occhiali

Quando gli occhiali si danneggiano nella zona della lente, è opportuno farli riparare da un professionista, possibilmente un ottico specializzato. Se a rompersi, invece, è l'asta che li sorregge, potete adoperare un tentativo di riparazione d'emergenza,...
Materiali e Attrezzi

Come riparare i graffi sull'acciaio inossidabile

L'acciaio inossidabile è senza dubbio la scelta migliore quando bisogna rinnovare la cucina. Un lavabo realizzato in questo materiale, infatti, riesce a coniugare l'estetica moderna ed elegante con la praticità di un materiale facile da pulire e da...
Materiali e Attrezzi

Come riparare il laminato plastico

Il laminato plastico è composto da alcuni strati di carta che vengono sottoposti ad un trattamento termico tramite le resine. Per mezzo di questo tipo di processo, si realizza una maggiore resistenza, stabilità ed isolamento acustico. Questo genere...
Materiali e Attrezzi

Come riparare i tacchi delle scarpe rovinate

In questa guida vi spiegherò in maniera semplice e veloce come riparare i tacchi delle scarpe rovinate. Quindi, donne, non abbiate più paura. Se vi si spezza un tacco non ne fate un drama. Ci sono qui io a spiegarvi come risolvere tutti i vostri problemi...
Materiali e Attrezzi

Come riparare il marmo scheggiato

Il marmo viene spesso scelto per il suo valore estetico e per i suoi colori tenui; inoltre, le venature uniche di questa pietra naturale possono aggiungere eleganza e stile a qualsiasi ambiente od oggetto della casa. Il marmo è comunemente utilizzato...
Materiali e Attrezzi

come riparare fori e cavità provocati dalla ruggine

La ruggine è un composto caratterizzato da vari ossidi di ferro, idrati e carbonati basici di Fe (III). La principale causa della sua formazione è l'ossidazione del ferro, favorita dalla presenza di ossigeno e acqua. Ha un classico colore bruno-rossiccio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.