Come riparare le crepe su una porta antica

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se abbiamo una porta antica a cui non vogliamo rinunciare, ma che si presenta con delle vistose crepe, possiamo intervenire con delle tecniche di restauro adeguate, in grado di farla ritornare allo stato originale ed apprezzarla quindi in tutta la sua bellezza. A tale proposito ecco una guida, con alcuni consigli su come riparare le crepe su una porta antica.

25

Occorrente

  • Cannello a gas
  • Spatola
  • Stucco per legno
  • Listelli di balsa
  • Colla di pesce
  • Trapano elettrico
  • Disco abrasivo
  • Carta abrasiva
  • Cementite
35

Per procedere nel migliore dei modi al restauro di una porta antica, è necessario analizzare a fondo l'entità delle crepe; infatti, è importante valutare se si tratta solo di spaccature superficiali oppure di crepe profonde, che ne possano impedire compattezza e relativa stabilità. Il metodo migliore per individuare il difetto e poi intervenire con un'adeguata riparazione, è di mettere a nudo l'intera struttura.

45

Inizialmente è importante carteggiare, e poi con un cannello a gas ed una spatola, rimuovere tutto lo strato di vernice preesistente, in modo da ottenere il legno vivo e poi constatare l'effettivo danno derivato dalle crepe. Questo accorgimento, ci consente quindi di intervenire in due modi ben precisi. Per il primo se le crepe sono profonde ma non troppo, allora basta utilizzare dello stucco a legno e procedere al loro riempimento, dopodichè una fase di carteggiatura ci consente di ottenere la struttura liscia, compatta e pronta per una nuova copertura che può essere a cera oppure lucidata a tampone. Il secondo metodo è sicuramente più impegnativo, in quanto se le crepe sono molto profonde quindi prossime a far staccare in uno o più pezzi la porta, allora il rimedio migliore è di utilizzare dei tasselli di riempimento, e poi procedere con una fase di stuccatura.

Continua la lettura
55

In questo caso basta procurarci dei listelli di legno (ideale quello di balsa), sagomarli con un cutter in base alla profondità e alla larghezza delle crepe, ed inserirli nelle fessure non prima di averle cosparse di colla di pesce. L'utilizzo di uno stringente, è consigliabile per poter ottimizzare il lavoro. Trascorso almeno un giorno, con un trapano elettrico dotato di una spazzola rotante di tipo abrasivo, possiamo equiparare la porta con il listello, ottenendo in pratica di nuovo una struttura compatta che va definitivamente carteggiata con della tela per lucidare. A questo punto, dopo aver preparato la base della porta con della cementite, si può applicare dell'anilina e poi procedere con il tipo di finitura che ci appare più congeniale, e soprattutto adeguata alle caratteristiche originali della nostra porta antica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come riparare le pareti da crepe e graffi

Col tempo possono facilmente formarsi delle crepe nelle pareti o possiamo riscontrare dei graffi o delle lesioni. Dovremmo così esser costretti ad intervenire, sia per motivi di sicurezza, che per motivi estetici. Per alcuni casi avremmo bisogno di un...
Casa

Come riparare le crepe nel lavandino di ceramica

Se usata con delicatezza, una copertura di smalto può arrivare a durare una vita. Ma si sa, gli incidenti negli ambienti domestici possono succedere e inevitabilmente lo smalto può scheggiarsi, creparsi o rompersi del tutto. Se ad esempio una scheggia...
Casa

Come riparare una porta a soffietto

La porta a soffietto la troviamo in qualsiasi casa. Infatti questo tipo di porta oltre a costare poco permette di risparmiare molto spazio. Le porte a soffietto vengono utilizzate laddove nn c'è abbastanza spazio per l'apertura di una porta. Esistono...
Casa

Come valutare la pericolosità delle crepe nei muri

Quando si presentano delle crepe dei muri della vostra casa, non è buon segno ed è qualcosa che va sempre tenuto sotto controllo e valutato nel tempo, al fine di evitare possibili danni a cose o persone. Naturalmente non tutte le tipologie di crepe...
Casa

Come Aggiustare Le Crepe Di Assestamento Della Cantina

Le crepe sui muri, molto spesso, vengono generate da un movimento di assestamento dell'immobile stesso. Esistono molte varianti di questo problema più o meno gravi in base alla spaccatura e alla sua profondità; e per queste ultime sarebbe opportuno...
Casa

Come Aggiustare Le Crepe Da Assestamento Nelle Fondamenta

Se notate lesioni sui muri esterni ed interni dell'edificio, dovreste aggiustare le crepe da assestamento nelle fondamenta. A volte, le crepe nelle fondamenta, rendono umida la cantina. Ora, di solito questo non è un problema. Tutte le case, infatti...
Casa

Come eliminare le crepe

Quante volte vi è capitato di trovare all'improvviso nella vostra casa delle crepe sui muri? È un problema che affligge molti, le ragioni possono essere molteplici. Non tutti sanno che i muri sono sottoposti a costanti sollecitazioni meccaniche. Anche...
Casa

Come recuperare una cristalliera antica

Spesso capita di conservare a lungo mobili antichi senza provvedere al restauro degli stessi, poiché l'operazione si rivela spesso notevolmente costosa o semplicemente perché ciò non ci interessa. È bene però sapere che, col decorso del tempo, l'integrità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.