Come riparare le doghe rotte di un letto

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il letto con le doghe è ormai da anni ampiamente utilizzato da molti, prende il posto della classica rete in acciaio. Tuttavia è spesso consigliato dai medici specialisti per una postura più corretta durante il riposo e, per poter godere quindi di un maggiore benessere. Come probabilmente tutti sanno, si sta parlando di un genere di rete caratterizzato da diversi listelli di legno (generalmente in faggio o betulla) che possono essere più larghi o più stretti e, che rimanono poi lievemente incurvati durante il montaggio ed il loro spessore può variare, infatti possono essere più sottili oppure più robusti e resistenti. Certo nessuna cosa dura per sempre e, a tal proposito nei passi di questa guida vi verrà spiegato come riparare le doghe rotte di un letto.

27

Occorrente

  • colla trasparente a presa rapida, benda di tela, nastro adesivo, placchetta di metallo
37

Le doghe sono elementi di legno e non di ferro, per questo occorre non permettere ai bambini di saltare sul letto. Se vi capita di trovarne una completamente spezzata in due parti, l'unica soluzione è quella di sostituirla con una nuova, se invece notate che la rottura del listello è piuttosto superficiale, forse è possibile porvi rimedio, anzi, è consigliabile intervenire tempestivamente per evitare un danno peggiore. Aggiungiamo che per rimuovere il listello di legno bisogna stare attenti per evitate che durante la rimozione si verificarsi una totale spaccatura del legno.

47

Con un piccolo pennello piatto fate entrare nella parte rotta/venata della colla trasparente a presa rapida (fate molta attenzione alle dita!), ripetendo l'operazione se il legno continua ad assorbire collante. Fate aderire bene le due parti rotte, aspettate un paio di minuti e poi prendete la benda di cotone (non sceglietela di nylon perché non lascerebbe essiccare correttamente il collante) e fatela passare attorno alla 'ferita' con un paio di giri; stringetela bene la fasciatura e praticatevi un saldo con un nodo, quindi lasciate tutto quanto a riposo per cinque o sei ore.

Continua la lettura
57

Trascorso il tempo necessario togliete la fascia e verificate lo stato della venatura, la quale deve risultare ben salda (in caso contrario ripetete l'operazione descritta nel passo precedente). Procedete ora incollando sulla parte una sottile placchetta di metallo da acquistare presso un qualsiasi negozio di ferramenta. Fate asciugare perfettamente la colla per un paio d'ore e poi fasciate la parte di doga riparata con del nastro adesivo alto almeno 4 centimetri (del genere usato per chiudere i pacchi, per intenderci) ma abbiate cura di avvolgerlo ben stretto. Ora il vostro lavoro è terminato: potete finalmente mettere a posto il materasso.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • per evitare possibili danni è innanzitutto indispensabile montare correttamente le doghe (nel video vi viene indicato come procedere)
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come fare un letto per la casa di Barbie

La casa delle Barbie è uno dei giochi più desiderati dalle bambine tuttavia acquistare oggigiorno mobili ed accessori può risultare piuttosto costoso. Per risparmiare qualche soldino e rendere felici le bimbe, è possibile costruire i mobili con le...
Altri Hobby

Come costruire un letto a forma di auto da corsa

Molto spesso, quando dobbiamo arredare la nostra abitazione, preferiamo recarci presso dei negozi di mobili, per acquistare quelli che più ci piacciono già pronti, spendendo però in alcuni casi cifre molto elevate. In alternativa, potremo provare a...
Altri Hobby

Come riparare un manichino sartoriale

Il manichino sartoriale solitamente si regge su un piedistallo che può essere di diversi materiali, i più comuni sono in legno. Tali manichini possono diventare degli oggetti di arredo per arricchire una stanza come la camera da letto o anche un soggiorno....
Altri Hobby

Come installare le tende sul letto a baldacchino

Molti lo chiamano il re dei letti, o in alternativa, il letto dei re. Stiamo parlando del letto a baldacchino, un giaciglio che per molti richiama atmosfere poetiche e soprattutto fiabesche. Viene associato a castelli e principesse non solo per diciture...
Altri Hobby

Come riparare un macchinina radiocomandata

Le macchinine radiocomandate sono uno dei primi giocattoli richiesti dai bambini. La passione per queste piccole macchinine spesso può superare i confini di età e molti adulti continuano a coltivare questo amore anche da grandi. Può capitare, talvolta,...
Altri Hobby

Come riparare una imbarcazione in vetroresina

Utilizzando la nostra barca in mare, può capitare che succedano piccoli incidenti, come ad esempio sfregare accidentalmente il molo di attracco o subire un urto da qualche barca ormeggiata nelle nostre vicinanze. Se la barca è realizzata in vetroresina,...
Altri Hobby

Come riparare una bambola di plastica

Le bambole di plastica sono molto apprezzate dalle bambine, e quelle antiche soprattutto dai collezionisti per il loro valore. Se quindi in cantina ne abbiamo una che non usiamo più perché malridotta e siamo anche piuttosto abili nel fai da te, possiamo...
Altri Hobby

Come riparare i bordi di una borsa in pelle

Se la nostra borsa si presenta con dei bordi che sono piuttosto malandati ed esteticamente poco piacevoli, possiamo intervenire con un'accurata riparazione degna del miglior specialista artigiano del settore, e senza stravolgerne il design. A tale proposito...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.