Come riparare porte che non chiudono o Urtano Contro mobili

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Tra le cose che creano più fastidio in casa, vi sono sicuramente i difetti delle porte: in particolare, quando queste non chiudono oppure urtano contro i mobili o fanno attrito contro il pavimento, rischiando di danneggiare quest'ultimo e produrre rumori fastidiosi.
Quante volte, infatti, ci siamo lamentati delle porte che raschiano contro il pavimento, o ci siamo spaventati quando, nell'aprire una porta, abbiamo urtato un mobile antico. Se così fosse non vi preoccupate. I rimedi per evitare tutto ciò esistono.
Infatti, le soluzioni per evitare tutti questi fastidi sono semplici e facili da realizzare.. È più lungo a dirsi che a farsi!.
In questa guida vi fornirò dei consigli su come riparare porte che non chiudono o Urtano Contro mobili.

26

Occorrente

  • fermaporte di gomma o di plastica
  • vite
  • matita
  • cacciavite
36

Iniziamo con il primo problema.
Se le porte urtano contro i mobili o le pareti, è necessario che avvitiate sul pavimento un fermaporte, costituito da un ammortizzatore di gomma oppure di plastica. Sui pavimenti di legno (parquet) oppure di legno rivestito in moquette, linoleum o materia plastica, sarà sufficiente usare una vite adeguatamente lunga.
Sui pavimenti rivestiti con il fondo di cemento, o in piastrelle ed altri laterizi ricordatevi che le viti devono essere inserite con dei tasselli.

46

Se invece il fermo di gomma si dispone troppo al centro della stanza sarà facile inciampare, oppure, se è troppo vicino ai cardini, vi è il forte rischio che la porta vada ad urtare contro di esso con maggiore slancio, cosicché il fermo può danneggiarsi ed anche essere asportato dal pavimento. Vi consiglio quindi di collocarlo ad una distanza di 50-60 cm dal punto di rotazione della porta. Tutto ciò riguarda i piccoli difetti che possono avere le nostre porte.

Continua la lettura
56

Altro problema riguarda le porte che non chiudono perfettamente, ma che, invece, rimangono socchiuse.
Anche questo tipo di problema è facilmente risolvibile.
Va innanzitutto detto, che le porte non chiudono quando il dente a scatto della serratura non entra nel foro corrispondente sulla bocchetta applicata al telaio. Per poter determinare da cosa può dipendere il difetto, dovete girare la chiave nella serratura con la porta aperta per far uscire il chiavistello, dovete accostarla poi al telaio e si segnano con una matita i contorni del dente a scatto del chiavistello. Riportate poi con la squadra le misure delle bocchetta.
Sperando, con questa guida, di avervi aiutato a risolvere i problemi di chiusura e di urti con le vostre porte, vi saluto e vi auguro un buon lavoro!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • il fermaporte collocatelo ad una distanza di 50-60 cm dal punto di rotazione della porta
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come Riparare Le Crepe Dei Pannelli Delle Porte

Spesso capita che in casa come in ufficio si lesionino i pannelli delle porte. Questi infatti possono presentare piccole crepe o addirittura ingenti danni al foglio di compensato, rendendo la porta poco funzionale oltre che esteticamente brutta da vedere....
Casa

Come Riparare Il Sigillante Delle Finestre E Delle Porte

In quest guida, vogliamo aiutare i carissimi lettori, a capire ed imparare come e cosa fare, per poter riparare il sigillante delle finestre e delle porte. Cercheremo di eseguire tutto ciò, mediante l'aiuto del classico metodo del fai da te e grazie...
Casa

Come Riparare Buchi E Sfrisature Sui Mobili Impiallacciati

Molte persone possiedono all'interno delle rispettive case mobili impiallacciati. Poter riparare a qualsiasi inconveniente possibile, come ad esempio i buchi e le crepe, bisogna dare vita a vere e proprie "pezze". Tali riparazione si effettuano in maniera...
Casa

Come riparare danni a stucchi e parti scolpite dei mobili

I danni a stucchi e parti scolpite dei nostri mobili di casa, richiedono interventi sempre laboriosi e di precisione. Vediamo allora come ricostruire parti troppo deteriorate o mancanti dei mobili. In particolare, possiamo intervenire sulle parti scolpite,...
Casa

Come preparare la colla animale per riparare i mobili

Avete mai sentito la frase "Siamo nati in un'epoca in cui le cose rotte non si buttavano, si aggiustavano"? Ecco, quando un mobile si rompe non è detto che non sia riparabile e che vada sostituito; al contrario esistono molti modi per dare nuova vita...
Casa

Come riparare i mobili rovinati dalle tarme

I mobili, soprattutto se non sono troppo nuovi, sono spesso soggetti alle tanto temute infestazioni delle tarme. Questi insetti sono particolarmente attratti da diverse tipologie di legno tra cui quelli di: conifera, faggio, betulla, ciliegio ed abete...
Casa

Come Riparare I Bordi Di Legno Dei Mobili

Qualsiasi mobile, con il passare degli anni, subisce graffi, rigonfiamenti, screpolature: i danni più frequenti sono le scheggiature dovute a piccoli urti e il formarsi di bolle, che rivelano uno scollamento del legno, dovuto all'umidità ambientale....
Casa

Come sbloccare le maniglie e le cerniere delle porte

Molto spesso nel corso del tempo e degli anni capita di dover effettuare nella nostra abitazione dei piccoli lavoretti di manutenzione che si renderono necessari. Esistono tanti elementi che spesso vengono sollecitati quotidianamente e che quindi possono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.