Come riparare un cuscino di gommapiuma

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Avete delle meravigliose sedie in salone, ma credete siano troppo scomode? Il cuscino di gommapiuma che avete comprato qualche anno fa, ormai è irrimediabilmente rovinato e non svolge più il suo principale lavoro? Vi piace mettervi in gioco e siete degli amanti del fai da te? Perfetto, siete proprio nel posto giusto. Nella seguente guida infatti, attraverso una serie di utili e semplici passaggi, vi illustrerò come riparare un cuscino di gommapiuma nella maniera corretta. Vediamo quindi come procedere.

27

Occorrente

  • Gommapiuma
  • vinavil
  • filo da materassaio sottile
  • stanley
  • coltello molto affilato
  • ago a semicerchio
  • pezzo di legno
37

Innanzitutto, i cuscini imbottiti di gommapiuma o di spugna tendono a consumarsi molto più facilmente sul lato anteriore, per ovvi motivi. Benché in alcuni casi, rivoltando il cuscino, si possa prolungarne la durata, l'unica soluzione soddisfacente consiste nel sostituire il bordo di gomma consumato con uno completamente nuovo. In tal caso, occorrerà fare un segno sulla gomma con un coltello o un pennarello, e tagliarla con un coltello affilato. Per prima cosa, bisogna aprire la cerniera lampo del cuscino o, qualora non ce ne fosse una, tagliate con uno stanley (un utensile) o con un forbice, il bordo cucito a mano, che è quello con i punti più larghi.

47

Successivamente, estraete dalla fodera il cuscino di gommapiuma con una certa delicatezza, facendo attenzione a non strappare le altre cuciture presenti, dopodiché tagliate la gomma con un coltello ben affilato a una distanza di almeno 5 centimetri dal punto rovinato e per tutta la lunghezza del cuscino. Fatto ciò, prendete le misure del pezzo rovinato. E tagliate la nuova gommapiuma della stessa lunghezza e larghezza, ma in modo che risulti 1-2 centimetri più alta. Arrivati a questo punto, servendovi di un pezzetto di legno, cospargete di vinavil i bordi dei due pezzi di gommapiuma che devono essere uniti.

Continua la lettura
57

In seguito, congiungete il pezzo nuovo di gommapiuma a quello rimasto integro. Ricordatevi, inoltre, di lavorare su un appoggio piano in modo che la giunzione risulti perfettamente uniforme. Siete quasi giunti al termine: quando la colla sarà completamente asciutta, piegate il cuscino e inseritelo nella fodera. Successivamente, occorrerà distendere per bene la fodera, in modo che, all'interno, la gommapiuma non risulti eccessivamente piegata in nessun punto. Per finire, cucite per bene i bordi della fodera usando un ago a semicerchio lungo 4 centimetri e un filo sottile da materassaio. Ed ecco che il vostro comodo cuscino di gommapiuma è pronto per essere usato. Buon lavoro!

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come riparare l'aspirapolvere

L'aspirapolvere è sicuramente uno degli elettrodomestici più diffusi ed utili. Si tratta infatti di uno strumento spesso versatile e lo si usa prima di effettuare la pulizia con acqua e sapone per togliere le particelle di sporco più piccole e volatili,...
Casa

Come riparare una cerniera zip rotta

La cerniera zip, conosciuta anche con il nome di cerniera lampo, fu un'invenzione tutta americana. Fu infatti l'America il primo Paese in cui spopolò, in particolare usata per chiudere gli jeans, che all'epoca stavano spopolando. Il meccanismo che permette...
Casa

Come riparare un foro in una porta di legno

Il legno è un materiale versatile che necessita di molta manutenzione per preservarne la bellezza. Talvolta può capitare che si formino dei piccoli fori sui vari mobili di legno tra cui le porte. Riparare un danno superficiale presente sulla porta è...
Casa

Come riparare le fessure sul marmo

Il marmo è uno degli elementi naturali più usati in architettura. Al mondo esistono moltissime varietà di marmi, e sono stati usati in passato per decorare templi e ville sfarzose. Attualmente è ancora usato, ma essendo una pietra naturale è spesso...
Casa

Come riparare la valvola di un rubinetto

Riparare la valvola di un rubinetto è un'operazione abbastanza semplice e che non comporta grandi competenze in campo idraulico. La sua riparazione (o sostituzione) in maniera autonoma vi permetterà di risparmiare sull'intervento di un professionista....
Casa

Come riparare il tetto che perde

Quando inizia la cattiva stagione, complici freddo e gelo, si può andare incontro ad una serie di inconvenienti; un temporale di forte intensità, ad esempio, accompagnato da vento, può apportare seri danni ad un'abitazione ed in particolar modo alla...
Casa

Come riparare un divano dai graffi del gatto

Avere un gatto in casa, a fronte di tantissime soddisfazioni e di altrettanto piacere, può sicuramente dare anche qualche grattacapo di vario tipo. Ad esempio, la "naturale" attività che i gatti effettuano per affilarsi frequentemente le unghie, costituisce...
Casa

Come riparare i ganci delle molle di poltrone e divani

Numerosi divani vengono realizzati in forma sinuosa (S-forma) con una base molla, allo scopo di aggiungere rimbalzo al fondo. Il cuscino di ogni divano viene posizionato in cima alla base elastica, in modo da far avere un migliore comfort durante la seduta....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.