Come riparare un manichino sartoriale

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il manichino sartoriale solitamente si regge su un piedistallo che può essere di diversi materiali, i più comuni sono in legno. Tali manichini possono diventare degli oggetti di arredo per arricchire una stanza come la camera da letto o anche un soggiorno. Se siete dei sarti, sicuramente userete spesso questo oggetto. Può capitare che questo, cadendo, si rompa o che il tessuto esterno si logori. In questo caso, naturalmente la soluzione più veloce e semplice risulta essere esattamente quella di acquistare un manichino nuovo, ma questa scelta naturalmente comporta una spesa economica maggiore. Una soluzione alternativa ed utile risulta essere precisamente quella di riparare da soli il vostro manichino, in tal modo avrete la possibilità di risparmiare economicamente, imparando anche una tecnica molto utile. A questo punto, continuate a leggere le semplici indicazioni riportate nei successivi passi di questa interessante guida per apprendere utilmente come riparare un manichino sartoriale.

25

Occorrente

  • Manichino sartoriale
  • Colla per legno
  • Stoffa
  • Gessetto da sarta
  • Giravite
35

Manichini sartoriali regolabili:

Esistono dei manichini sartoriali regolabili. Questi consentono di avere utilmente tutte le taglie in un unico busto tramite uno specifico meccanismo. Potrebbe dunque capitare che si rompa questo meccanismo, in questo caso dovrete scucire accuratamente il tessuto esterno e smontare l'intero busto. Quando resterà semplicemente il piedistallo con il sistema di regolazione dovrete individuare la parte rotta. Quindi deciderete se cambiare l'intero meccanismo o se dovrete sostituire solo leva di un pomello.

45

Riparare il tessuto:

Può capitare che il tessuto che riveste il manichino sartoriale si logori. Per ripararlo vi basterà semplicemente ricucire semplicemente con ago e filo, la zona in cui c'è uno strappo. Qualora però lo strappo fosse troppo grande potreste applicare delle toppe per ricoprire perfettamente la zona rovinata del vostro manichino. Queste due soluzioni sono le più veloci, ma non garantiscono un risultato elegante ed estremamente pulito. Certamente la soluzione con una resa estetica migliore, sarebbe esattamente quella di imbastire una nuova copertura per il vostro manichino. Un metodo veloce anche se poco accurato consiste precisamente nello scucire la fodera logora, posizionarla sulla stoffa nuova e tramite l'utilizzo di gessetti segnare la sagoma. Dopo averla ritagliata posizionatela e cucitela esattamente al posto di quella vecchia.

Continua la lettura
55

Riparare la rottura:

Nel caso di una rottura dovuta ad una caduta, dovrete innanzitutto individuare la parte da riparare. È più probabile che si rompa il piedistallo che solitamente è in legno. In questo caso non vi resterà che riunire le due parti del piedistallo applicando della colla per legno nel punto di rottura. Lasciate asciugare bene. È preferibile smontare il busto durante quest'operazione per evitare che il peso del busto faccia muovere il piedistallo durante la fase di asciugatura.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come riparare le ruote delle bici

Riparare le ruote delle bici è un intervento non proprio semplice, ma che potete effettuare benissimo da soli. Le ruote della bici possono presentare molti tipi di problematiche. Proviamo a prenderne ad esame alcune ed a cercare di risolverle nel migliore...
Altri Hobby

Come riparare un macchinina radiocomandata

Le macchinine radiocomandate sono uno dei primi giocattoli richiesti dai bambini. La passione per queste piccole macchinine spesso può superare i confini di età e molti adulti continuano a coltivare questo amore anche da grandi. Può capitare, talvolta,...
Altri Hobby

Come riparare una imbarcazione in vetroresina

Utilizzando la nostra barca in mare, può capitare che succedano piccoli incidenti, come ad esempio sfregare accidentalmente il molo di attracco o subire un urto da qualche barca ormeggiata nelle nostre vicinanze. Se la barca è realizzata in vetroresina,...
Altri Hobby

Come riparare la suola di uno stivale da caccia

Eccoci qui, pronti per proporvi una nuova nuova guida, mediante la quale essere in grado di capire ed imparare come poter riparare la suola di uno stivale da caccia, in modo tale poterlo avere sempre nuovo ed in ottimo stato.Gli stivali da caccia possono...
Altri Hobby

Come riparare una canna da pesca in bambù

Il bambù è una pianta perenne dal fusto alto e robusto. Da questo si ricava un materiale utile per la costruzioni di vari oggetti. Spesso viene utilizzato per fare delle canne da pesca di cui resistenza dipende dalla lavorazione. Ma va detto che anche...
Altri Hobby

Come riparare una canna da pesca in carbonio

Se siete amanti della pesca sicuramente anche voi, prima di acquistare una canna, vi sarete fatti delle domande su quale fosse il materiale migliore da scegliere. Il mondo della pesca e tutte le strumentazioni ad essa connesse è molto variegato ed in...
Altri Hobby

Come riparare un buco su una sedia in legno

Le sedie in legno, sono un oggetto d'arredamento davvero pregiato ma spesso a causa dell'usura o di piccole distrazioni possono danneggiarsi. Per rimediare ai danni causati accidentalmente sul legno, è possibile con un pochino di pazienza aggiustare...
Altri Hobby

Come riparare un divano in bambù

Molto spesso, a causa dell'utilizzo, i divani si usurano e perdono la loro forma caratteristica. Inoltre, col passare del tempo, anche la comodità comincia a diminuire, per cui risulta necessario acquistare un modello nuovo. In realtà, i materiali a...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.