Come riparare un oggetto di vetro

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Nella vita capita di urtare, anche inavvertitamente, un corpo e di farlo cadere rompendolo in tanti pezzi. Magari era qualcosa a cui tenevate o vi era stato regalato da tempo o semplicemente vi dispiace buttarlo via perché vi piaceva. Purtroppo non sempre tutto si può riparare, ma non è necessario utilizzare il bidone della spazzatura per ogni cosa perché, se non è un danno irreparabile, si può tranquillamente sistemare. Inoltre, soprattutto in questo periodo, è favorevole saper fare tante cose per sistemare casa o gli aggeggi che l'arredano perché questo è utile anche per il portafoglio personale. Vediamo quindi come riparare un oggetto di vetro.

26

Occorrente

  • Colla epossidica
  • colla trasparente
  • nastro adesivo
36

Utilizzare la colla epossidica

Il modo più semplice e rapido per poter sistemare un segno è quello di usare la colla epossidica cioè quella fatta apposta per unire due estremità che si sono distrutti. Questo metodo è molto facile ed efficace da sfruttare in casa, perché, essendo creata appositamente per questo tipo di problema, agisce bene ed in fretta ma ha una controindicazione cioè quella che, con il passare del tempo, il mastice, che intanto si è solidificato, appare di un colore biancastro che poi tende ad ingiallire e sarà molto più evidente la riparazione effettuata.

46

Riparare il vetro con la colla trasparente

Un altro mezzo che non lascia la patina bianca come la precedente e risulta meno evidente la sistemazione, è la colla trasparente attivata dalla luce che ha lo stesso compito di quella descritta prima ovvero quello di tenere saldi due pezzi nascondendo però le riparazioni e facendo sembrare così che l'opera non sia mai stato rotta. Purtroppo anche in questo caso c'è un piccolo particolare da tenere presente e cioè che questo tipo di colla non è stato creato per i vetri colorati: quindi nel caso ci fossero, è sempre meglio sfruttare quella citata nel passo 1 altrimenti va bene anche quella attivata dalla luce.

Continua la lettura
56

Legare l'oggetto in vetro con il nastro adesivo

Se si decide di usufruire di questa colla particolare, è bene tenere presente che fa effetto con l'illuminazione solare e non con quella artificiale quindi aggiustate tranquillamente i pezzi su un tavolo con l'aiuto della lampada per far in modo che i due cocci aderiscano bene senza evidenziare la rottura; successivamente prendete del nastro adesivo e giratelo intorno per tenerli legati insieme facendo attenzione a non far fuoriuscire la colla dai bordi perché si potrebbe attaccare al nastro. Dopo questo passaggio, lasciate il tutto alla luce naturale per alcune ore fino a quando non vedete che la colla si è indurita. Quando il lavoro è terminato, togliete l'adesivo con delicatezza: un consiglio è quello di non raschiare con carta vetro la superficie nel caso la colla colasse perché rischiereste di rovinare il manufatto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come riparare un tavolo di vetro

Se tra gli oggetti d'arredo della nostra casa abbiamo un tavolo di vetro che sfortunatamente si è incrinato, oppure presenta problemi di stabilità e fragilità, possiamo intervenire con delle riparazioni appropriate usando alcuni materiali ed attrezzi....
Bricolage

Come riparare della porcellana o del vetro

Gli oggetti di vetro e di porcellana sono estremamente delicati, si sà. A chi non è mai capito di romperne maldestramente uno o, quanto meno, di farlo cadere e rovinarlo irrimediabilmente? Ma in quanti, una volta causato il danno, hanno veramente provato...
Bricolage

Come riparare un lampadario di vetro e cristalli

Il lampadario è il complemento d'arredo che meglio di ogni altro completa ed abbellisce le nostre case. La scelta del lampadario, ovviamente, varia in base allo stile che si è scelto per le nostre abitazioni. Per gli arredamenti più classici quelli...
Bricolage

Come riparare le crepe della fibra di vetro

Nella nostra abitazione sono sicuramente presenti moltissimi oggetti realizzati in fibre di vetro come ad esempio una vasca, questo particolare materiale è realizzato utilizzano del vetro filato a diametri molto piccoli immersi in una matrice epossidica....
Bricolage

Come incollare oggetti di porcellana o vetro rotti

Quante volte ci sarà capitato di mandare in mille pezzi un oggetto in porcellana o in vetro al quale eravamo tanto legati, e di rovinare incontrovertibilmente la nostra giornata, proprio per la tristezza scaturita da questo piccolo incidente? Nelle nostre...
Bricolage

Come ricostruire oggetti di porcellana o vetro

In tutte le abitazioni sono presenti numerosi suppellettili, spesso ricordi di cerimonie di amici e parenti. Si tratta di oggetti in vetro o porcellana, cristallo, vetro soffiato, terracotta, argento, acciaio, resina, pasta al sale e dei più disparati...
Bricolage

Come usare la resina ipossidica sul vetro

Da diversi anni oramai sono disponibili in commercio dei prodotti sintetici che sono molti utili per diverse applicazioni, e che stanno prendendo il posto dei collanti tradizionali. Si tratta infatti delle resine, ovvero dei polimeri termoindurenti ottenuti...
Bricolage

Come recuperare lo smalto sbeccato di un oggetto antico

C'è chi lo ricorda per averlo notato in vecchi film, chi lo ha trovato nella credenza dei nonni, e chi ne va a caccia per i mercatini dell'antiquariato: è il bellissimo oggetto in latta smaltata che una volta era diffusissimo. Brocche, barattoli, bacinelle,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.