Come riparare un robot da cucina

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Quando in casa abbiamo un robot da cucina, ci sentiamo tutti un po’ più indipendenti e sicuri, in quanto affidiamo a questo piccolo capolavoro della tecnologia il compito di realizzare pasti veloci e ottimamente preparati, grazie alle enormi potenzialità che il robot offre in termini di frollatura, macina e impasti vari. Quando ci si abitua quindi ad utilizzarlo e capita che si rompe, sorge il problema della riparazione, in quanto il pezzo di ricambio spesso non è disponibile nell’immediato. Come risolvere il problema? Ecco a tale proposito alcuni utili consigli su come riparare un robot da cucina.

27

Occorrente

  • Robot da cucina
  • punteruolo
  • seghetto da traforo
  • pietra "Arkansas"
  • colla bicomponente
  • limetta dolce
  • lente d'ingrandimento
  • tagliabalsa
37

Ripristinare il funzionamento del robot

Il robot da cucina è costituito in gran parte di metallo e plastica rigida. Gli inconvenienti più frequenti sono la perdita della dentatura degli ingranaggi per la macina, la rottura delle alette per la centrifuga o la perdita di filettatura per utensili e raccordi. Vediamo in ordine su questi inconvenienti come intervenire in modo efficiente e rapido, per ripristinare il funzionamento del nostro robot da cucina.

47

Intervenire con un punteruolo ed un seghetto da traforo

Quando un ingranaggio per la macina perde la dentellatura come ad esempio quella per grattugiare verdure o formaggi, possiamo intervenire con un punteruolo ed un seghetto da traforo. Con il primo utensile solleviamo leggermente verso l’alto il dentino, mentre con il seghetto ne allunghiamo la profondità. A questo punto, con una pietra ad olio meglio conosciuta come pietra "Arkansas", ci preoccupiamo di ripristinare il taglio vivo. L'intervento di riparazione delle alette della centrifuga possono invece essere effettuate smontandole dalla sede, e se presentano un’incrinatura, incollarle con della colla bicomponente di tipo epossidica lasciandola in posa per almeno 24 ore. Trascorso tale periodo di tempo, con una limetta dolce si eliminano le tracce di colla e si ripristina la parte facendola diventare perfettamente levigata.

Continua la lettura
57

Verificare la compattezza dei fili

Per riparare le filettature dei raccordi, con una lente di ingrandimento, verifichiamo la compattezza dei fili che rappresentano la filettatura e se dopo troviamo dei dislivelli, facciamo una ricostruzione con la stessa colla epossidica che prima che si secchi completamente, la livelliamo con una lama sottile di un tagliabalsa. A essiccazione avvenuta, con una limetta sottilissima ci preoccupiamo di eliminare residui di colla e di plastica tra i vari fili della filettatura. Dopo questa operazione, l’utensile filettato può essere di nuovo ospitato sulla parte riparata.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come riparare la cartuccia di un rubinetto monocomando

Il rubinetto monocomando è quello che è composto da un gruppo unico piuttosto che dalle due manopole dell'acqua calda e fredda. Se siete negati per i lavori di idraulica e il rubinetto in cucina gocciola ormai da giorni, potete imparare con questa guida...
Casa

Come riparare una cerniera zip rotta

La cerniera zip, conosciuta anche con il nome di cerniera lampo, fu un'invenzione tutta americana. Fu infatti l'America il primo Paese in cui spopolò, in particolare usata per chiudere gli jeans, che all'epoca stavano spopolando. Il meccanismo che permette...
Casa

Come riparare il piede di un tavolo a gamba centrale

Non c'è da preoccuparsi se si rompe il piede di un tavolo e di certo non è necessario gettare via il tavolo intero per acquistarne un altro. È sempre possibile riparare il piede, come ad esempio un particolare tavolo a gamba centrale, indipendentemente...
Casa

Come riparare un foro in una porta di legno

Il legno è un materiale versatile che necessita di molta manutenzione per preservarne la bellezza. Talvolta può capitare che si formino dei piccoli fori sui vari mobili di legno tra cui le porte. Riparare un danno superficiale presente sulla porta è...
Casa

Come riparare le fessure sul marmo

Il marmo è uno degli elementi naturali più usati in architettura. Al mondo esistono moltissime varietà di marmi, e sono stati usati in passato per decorare templi e ville sfarzose. Attualmente è ancora usato, ma essendo una pietra naturale è spesso...
Casa

Come riparare la valvola di un rubinetto

Riparare la valvola di un rubinetto è un'operazione abbastanza semplice e che non comporta grandi competenze in campo idraulico. La sua riparazione (o sostituzione) in maniera autonoma vi permetterà di risparmiare sull'intervento di un professionista....
Casa

Come riparare il tetto che perde

Quando inizia la cattiva stagione, complici freddo e gelo, si può andare incontro ad una serie di inconvenienti; un temporale di forte intensità, ad esempio, accompagnato da vento, può apportare seri danni ad un'abitazione ed in particolar modo alla...
Casa

Come riparare un divano dai graffi del gatto

Avere un gatto in casa, a fronte di tantissime soddisfazioni e di altrettanto piacere, può sicuramente dare anche qualche grattacapo di vario tipo. Ad esempio, la "naturale" attività che i gatti effettuano per affilarsi frequentemente le unghie, costituisce...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.