Come riparare un rubinetto che perde

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La nostra abitazione nel corso del tempo necessita di interventi manutenzione. Esistono infatti vari tipi di problematiche che possono verificarsi in una casa, Quella sulla quale punteremo al nostra attenzione in questa guida è una criticità che può verificarsi in ambito idraulico. Il più delle volte questo genere di lavorazioni vengono affidate a professionisti del settore. Ma fortunatamente non sempre si rende necessario l'intervento dell'idraulico di fiducia. Ci sono problemi che possono essere risolti tranquillamente con le proprie mani. In questa guida vedremo in maniera chiara a netta come poter riparare un rubinetto che perde in pochi e semplici passaggi.

26

Chiudere la valvola dell'acqua

Innanzitutto dobbiamo chiudere la valvola dell'acqua che di solito è posta al di sotto dello stesso lavandino. Nel caso non la troviamo, oppure non ci sia proprio, procediamo chiudendo la valvola generale ruotando la rotella nel senso orario. Controlliamo quindi che non ci sia pressione e rimuoviamo la manopola del rubinetto. Servendoci di un cacciavite solleviamo il dischetto con il distintivo, di solito un cerchietto blu, che indica l'erogazione dell'acqua fredda, oppure quello rosso (acqua calda) al centro della manopola e scopriamo la vite all'interno.

36

Smontare il rubinetto

Smontiamo ora il rubinetto, se l'acqua calda e quella fredda escono da due parti diverse, si deve rimuovere prima la ghiera di metallo che ricopre i rubinetti di uscita. Per colpa del calcare che di solito si accumula, non sempre è facile svitare i cerchi di metallo ed è conveniente usare una chiave giratubi, chiamata anche pappagallo. Allentata la vite che la blocca, sfiliamo la manopola.
Normalmente vediamo uscire un po' di acqua a questo punto.

Continua la lettura
46

Rimuovere il corpo del rubinetto

Rimuoviamo ora il corpo vero e proprio, in ottone, del rubinetto aiutandoci con una chiave inglese per svitare il dado inferiore. Precedentemente però dobbiamo mettere la manopola sul perno del rubinetto e girarla in senso antiorario come se volessimo fare uscire l'acqua. Dopo avere tolto il corpo del rubinetto, assicuriamoci che il pistone che serve alla chiusura e la guarnizione che lo sormonta non alterino il loro normale funzionamento e siano nella posizione corretta.

56

Sostituire la guarnizione

Estraiamo la guarnizione in gomma e se è usurata, sostituiamola con una nuova delle stesse dimensioni. In alcuni tipi di rubinetto la guarnizione è fissata da un piccolo bullone che può essere facilmente svitato con delle pinze. Applichiamo del Theflon intorno alla filettatura della valvola e ripercorrendo tutti i passi fatti fino ad ora, però in ordine inverso, rimontiamo il rubinetto. Ricordiamoci di avvolgere con della stoppa inumidita gli elementi filettati.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Leggere attentamente la guida.
  • Questa guida è redatta a solo scopo informativo, perciò chiedete sempre suggerimento a persone esperte nel settore.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come Spianare La Sede Di Un Rubinetto E Riparare Un Premistoppa Che Perde

Sicuramente, ci sarà capitato di ritrovarci con alcuni elementi presenti nella nostra abitazione che, con il passare degli anni e con l'utilizzo tendono a danneggiarsi e a non funzionare più correttamente. In questi casi per ripararli, molto spesso...
Casa

Come sistemare un rubinetto che perde

Sistemare un rubinetto che perde rappresenta un intervento più semplice di quello che si possa pensare. Sicuramente, farlo in tutta autonomia consentirà di risparmiare qualcosina rispetto alla riparazione effettuata da un idraulico. In commercio, esistono...
Casa

Come sostituire la guarnizione di un rubinetto che perde

Se sotto al lavandino vedete una macchia d'acqua, è probabile che il rubinetto non sia stretto a sufficienza. Se serrandolo perde ancora, è sicuramente la guarnizione che ha perso la sua efficacia. Vediamo a tal proposito nella seguente guida come sostituire...
Casa

Come riparare il rubinetto

Le cause che provocano il mal funzionamento del rubinetto possono avere diverse origini. In primo luogo potrebbe trattarsi di una guarnizione usurata. Questa, infatti, potrebbe implicare perdite di acqua, oppure di un eccesso di calcare, che con il lungo...
Casa

Come riparare la valvola di un rubinetto

Riparare la valvola di un rubinetto è un'operazione abbastanza semplice e che non comporta grandi competenze in campo idraulico. La sua riparazione (o sostituzione) in maniera autonoma vi permetterà di risparmiare sull'intervento di un professionista....
Casa

Come riparare la cartuccia di un rubinetto monocomando

Il rubinetto monocomando è quello che è composto da un gruppo unico piuttosto che dalle due manopole dell'acqua calda e fredda. Se siete negati per i lavori di idraulica e il rubinetto in cucina gocciola ormai da giorni, potete imparare con questa guida...
Casa

Come riparare un tubo che perde

I problemi idraulici in casa sono all'ordine del giorno, e tra tutti il caso del tubo che perde è decisamente un classico. In questa situazione, normalmente, ci si premura di contattare un idraulico per provvedere alla perdita, anche se è possibile...
Casa

Come riparare un rubinetto tradizionale

Un rubinetto gocciolante procura un doppio incomodo legato sia alla riparazione in sé, sia al lavandino stesso. Infatti, l'acqua è composta da sali minerali e altre sostanze che si depositano su lavabo e sanitari e lasciano aloni e incrostazioni dure...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.