Come riparare un rubinetto che perde acqua

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Gli impegni casalinghi non si esauriscono mai; se a questi, poi, si aggiungono degli inconvenienti domestici, il lavoro non fa che complicarsi e richiede l'intervento di un esperto. Nel caso in cui, all'improvviso, il vostro rubinetto dovesse gocciolare ininterrottamente, non disperate! A tutto c'è un rimedio: non è necessario chiamare un idraulico, in effetti sarebbe troppo dispendioso; per riparare un rubinetto che perde acqua, basta soltanto seguire con attenzione i vari step di questa guida. Scopriamo come fare.

26

Occorrente

  • 1 chiave inglese
  • 1 cacciavite
  • stoppa (q.b.)
  • 1 guarnizione di ricambio
  • 1 chiave giratubi
36

Per prima cosa, assicuratevi che la chiave d'arresto dell'acqua sia chiusa. Dopodiché, armatevi di buona volontà e degli strumenti necessari per riparare il rubinetto: una chiave inglese, un cacciavite, della stoppa e una guarnizione di ricambio. Tutti questi arnesi sono facilmente reperibili in negozi di fai-da-te o utensilerie, più comunemente note come negozi di ferramenta.

46

A questo punto, bisogna smontare il rubinetto, rimuovendo innanzitutto la manopola. Se i rubinetti dell'acqua calda e dell'acqua fredda sono separati, è opportuno rimuovere la ghiera metallica che li ricopre. È possibile svitare manualmente i cerchietti di metallo, ma spesso, a causa del calcare che si forma all'interno, è consigliabile aiutarsi con una chiave giratubi, comunemente nota come pappagallo. Una volta allentata la vite di blocco, la manopola dovrebbe sfilarsi con una certa facilità e mostrare il corpo in ottone del rubinetto.

Continua la lettura
56

Per rimuovere il corpo del rubinetto, è necessario svitare con una chiave inglese il dado inferiore; prima di effettuare questo passaggio, si deve poggiare la manopola sul perno del rubinetto e girarla in senso antiorario, come se si volesse azionare la fuoriuscita dell'acqua. Il corpo del rubinetto è stato finalmente estratto dal suo abitacolo e adesso bisogna assicurarsi che il pistone di chiusura non intralci l'azione della piccola guarnizione di gomma che lo sormonta. Il gommino va senza dubbio sostituito con una nuova guarnizione, eventualmente fissata con l'ausilio di una vite o di un dado.

66

Infine, non ci resta che ripercorrere il processo inverso e rimontare quindi il rubinetto, ricordando però di avvolgere gli elementi filettati del corpo metallico con della stoppa inumidita. È importante chiudere il rubinetto muovendo la manopola in senso orario, per evitare che l'acqua fuoriesca alla massima pressione quando la chiave d'arresto dell'acqua sarà riattivata. Non ci resta dunque che verificare il corretto funzionamento del rubinetto e assicurarci che ora non goccioli più.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come Spianare La Sede Di Un Rubinetto E Riparare Un Premistoppa Che Perde

Sicuramente, ci sarà capitato di ritrovarci con alcuni elementi presenti nella nostra abitazione che, con il passare degli anni e con l'utilizzo tendono a danneggiarsi e a non funzionare più correttamente. In questi casi per ripararli, molto spesso...
Casa

Come sistemare un rubinetto che perde

Sistemare un rubinetto che perde rappresenta un intervento più semplice di quello che si possa pensare. Sicuramente, farlo in tutta autonomia consentirà di risparmiare qualcosina rispetto alla riparazione effettuata da un idraulico. In commercio, esistono...
Casa

Come sostituire la guarnizione di un rubinetto che perde

Se sotto al lavandino vedete una macchia d'acqua, è probabile che il rubinetto non sia stretto a sufficienza. Se serrandolo perde ancora, è sicuramente la guarnizione che ha perso la sua efficacia. Vediamo a tal proposito nella seguente guida come sostituire...
Casa

Come riparare la grondaia che perde acqua

Grondaie e pluviali raccolgono e portano via l'acqua piovana che altrimenti cadrebbe giù dal tetto, andando ad erodere e macchiare la pavimentazione, la ringhiera e gli altri oggetti sottostanti. La l'aspetto più importante delle grondaie e che formano...
Casa

Come riparare il condizionatore che perde acqua

Il condizionatore d'aria a seguito della condensa, genera molta acqua che proviene dalla serpentina di raffreddamento. A volte capita che il deflusso non avviene in modo regolare nelle apposite condotte che conducono allo scarico, e ciò è dovuto...
Casa

Come riparare il rubinetto

Le cause che provocano il mal funzionamento del rubinetto possono avere diverse origini. In primo luogo potrebbe trattarsi di una guarnizione usurata. Questa, infatti, potrebbe implicare perdite di acqua, oppure di un eccesso di calcare, che con il lungo...
Casa

Come riparare la valvola di un rubinetto

Riparare la valvola di un rubinetto è un'operazione abbastanza semplice e che non comporta grandi competenze in campo idraulico. La sua riparazione (o sostituzione) in maniera autonoma vi permetterà di risparmiare sull'intervento di un professionista....
Casa

Come riparare un rubinetto tradizionale

Un rubinetto gocciolante procura un doppio incomodo legato sia alla riparazione in sé, sia al lavandino stesso. Infatti, l'acqua è composta da sali minerali e altre sostanze che si depositano su lavabo e sanitari e lasciano aloni e incrostazioni dure...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.