Come riparare un tubo che perde

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I problemi idraulici in casa sono all'ordine del giorno, e tra tutti il caso del tubo che perde è decisamente un classico. In questa situazione, normalmente, ci si premura di contattare un idraulico per provvedere alla perdita, anche se è possibile rimboccarsi le maniche e ripararlo da soli, con solo un po' di pratica e pazienza. Per evitare, dunque, spese di idraulico, oggi molto onerose, basta munirsi di buona volontà e attrezzarsi ad affrontare un piccolo ma preciso lavoro di "fai da te". Vediamo quindi insieme come riparare correttamente un tubo che perde.

26

Occorrente

  • guaina in gomma
  • manicotto con viti
  • metallo liquido
  • bende di fibre di vetro
36

Come prima cosa chiudete l'acqua generale di ingresso nell'appartamento. Fatto questo il lavoro dovrà essere svolto in base al tipo di tubo in uso, dall'urgenza causata dalla perdita ed altri fattori. L'intervento più semplice, e solitamente il più efficace ed usato, prevede l'utilizzo di paste sigillanti o bende, come una guaina in gomma, in cui è necessario fasciare il tubo che perde con un pezzo di gomma, stringendolo molto forte intorno al tubo con diverse fascette in plastica o metallo. È possibile, per tubi di metallo o costituiti da materiali compositi, utilizzare bende di fibre di vetro bagnate con colla poliuretanica; la colla fa si che la benda, a contatto con l'acqua, si indurisca in circa trenta minuti.

46

Un'altra soluzione che si può utilizzare per risolvere il problema prevede l'utilizzo di un manicotto, con una dimensione variabile a seconda del tubo di riferimento, che deve essere fornito di viti. È importante scegliere il manicotto in base alla dimensione che più si adatta al tubo. Una volta asciugato il tubo dall'acqua che perde, è necessario applicare sul tubo stesso il suddetto manicotto, all'altezza della perdita d'acqua, facendo una forte pressione lungo la vite di bloccaggio. In questo caso, a differenza della soluzione precedente, la riparazione sarà definitiva.

Continua la lettura
56

Infine è previsto un ultimo rimedio per risolvere il problema, anche in questo caso si tratta di una rimedio definitivo, ossia la saldatura a freddo, caratterizzata dall'utilizzo di "metallo liquido", mescolato nei suoi due componenti che, applicato sulla perdita, ottura molto bene la falla e resiste alla pressione dell'acqua. Di regola, tuttavia, queste soluzioni funzionano per danni di lieve entità o riparazioni di emergenza, ma non reggono molto nel tempo in caso di perdite più estese. Sappiate comunque che è buona norma e consigliato dagli esperti, per evitare sgradevoli sorprese, sostituire interamente un impianto idrico dopo circa venticinque anni o nel caso di una estesa ed improvvisa perdita d'acqua. Buon lavoro!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Sappiate comunque che è buona norma e consigliato dagli esperti, per evitare sgradevoli sorprese, sostituire interamente un impianto idrico dopo circa venticinque anni o nel caso di una estesa ed improvvisa perdita d'acqua.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come riparare un tubo che perde con la resina

Sembra incredibile ma gli imprevisti in casa avvengono sempre nei momenti più inopportuni. Vi siete accorti di una perdita nell’impianto idraulico e non potete rivolgervi subito ad un tecnico? Se vi ritrovate nella situazione di dover provvedere immediatamente...
Casa

Come aggiustare provvisoriamente un tubo che perde

Mantenere in piena funzionalità una casa è azione lunga e a volte costosa, per questo motivo può essere utile imparare ad effettuare in maniera autonoma alcuni interventi. Ci sono infatti riparazioni semplici da effettuare che tuttavia diventano molto...
Casa

Come riparare il tetto che perde

Quando inizia la cattiva stagione, complici freddo e gelo, si può andare incontro ad una serie di inconvenienti; un temporale di forte intensità, ad esempio, accompagnato da vento, può apportare seri danni ad un'abitazione ed in particolar modo alla...
Casa

Come riparare un WC che perde

Il momento in cui noti che il tuo WC perde acqua perhè ultimamente hai trovato pozzanghere sul pavimento del bagno, probabilmente la causa sarà che la congiunzione tra la tazza e il tubo di scarico è danneggiata o inutilizzabile. Tuttavia, sul mercato...
Casa

Come riparare un rubinetto che perde

La nostra abitazione nel corso del tempo necessita di interventi manutenzione. Esistono infatti vari tipi di problematiche che possono verificarsi in una casa, Quella sulla quale punteremo al nostra attenzione in questa guida è una criticità che può...
Casa

Come riparare lo scarico del lavello che perde

I problemi all'impianto idraulico in casa possono capitare anche quando si presta molta attenzione a non crearli. Purtroppo però oggi è molto difficile poter contare sull'aiuto di una persona esperta e specializzata nel settore, per una ragione in particolare:...
Casa

Come riparare il condizionatore che perde acqua

Il condizionatore d'aria a seguito della condensa, genera molta acqua che proviene dalla serpentina di raffreddamento. A volte capita che il deflusso non avviene in modo regolare nelle apposite condotte che conducono allo scarico, e ciò è dovuto...
Casa

Come riparare la grondaia che perde acqua

Grondaie e pluviali raccolgono e portano via l'acqua piovana che altrimenti cadrebbe giù dal tetto, andando ad erodere e macchiare la pavimentazione, la ringhiera e gli altri oggetti sottostanti. La l'aspetto più importante delle grondaie e che formano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.