Come riposare gli occhi stanchi dopo l'uso del computer

Tramite: O2O 19/05/2016
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se sentite gli occhi affaticati dopo aver passato ore ed ore davanti ad un computer, è normale che sia così, in quanto l'occhio umano non è nato per passare tantissimo tempo davanti agli schermi luminosi. I nostri occhi, infatti, sono fatti per vedere; quest'ultimo è un processo naturale per l'intero sistema visivo. Tutto sta nel coniugare le esigenze del sistema con le necessità della vita quotidiana. È sufficiente adottare qualche piccolo accorgimento. Praticando tutti i giorni, appena ovviamente è possibile, le indicazioni presenti all'interno di questa guida noterete immediatamente una drastica riduzione della fatica a livello visivo. Vediamo insieme come riposare gli occhi stanchi dopo l'uso assiduo del computer.

26

Occorrente

  • Un foglio su cui sono disegnati due cerchi colorati a 3 cm uno dall'altro
36

Come prima cosa procuratevi un foglio di cartoncino e disegnate sopra due cerchi colorati con colori diversi alla distanza di circa tre centimetri l'uno dall'altro. In alternativa potete trovare la tavola già pronta per l'uso direttamente sul portale scuolabates. In questo caso provvedete alla stampa della stessa. Assicuratevi, quindi, che i cerchi abbiano un diametro di circa due centimetri ciascuno e che siano effettivamente di due colori diversi. Questo aspetto è di fondamentale importanza. Posizionate il cartoncino di fronte a voi in modo che i due cerchi si trovino in orizzontale, uno di fianco all'altro. Ponete, quindi, una penna con la punta rivolta verso l'alto fra i vostri occhi e il cartoncino.

46

Focalizzate la vostra attenzione sulla punta della penna e muovetela lentamente, avvicinandola al vostro naso oppure al cartoncino, sino a che noterete che dietro alla punta i cerchi sembreranno essere diventati tre. A questo punto disegnate con lo sguardo la circonferenza del cerchio centrale fino a che l'immagine dello stesso sarà diventata nitida. Cercate di mantenerla anche togliendo la penna dalla vostra visuale. Per intenderci, i vostri occhi saranno leggermente convergenti verso l'interno. A questo punto è possibile procedere con la parte di "mantenimento" dell'esercizio in questione. A questo scopo iniziate a muovere la tavola con i cerchi sia in avanti che all'indietro, avvicinandola e allontanandola.

Continua la lettura
56

Dopo un paio di volte potrete muovere la tavola anche nelle altre direzioni. La cosa fondamentale è che l'asse passante per i due cerchi colorati sia mantenuta orizzontale e che prosegua la percezione del terzo cerchio al centro. Proseguite per alcuni minuti in questa maniera respirando in maniera regolare e sbattendo le palpebre con altrettanta regolarità. Infine, tenete semplicemente gli occhi chiusi per qualche secondo. Con questo semplicissimo esercizio avete ridato un po' di elasticità ai vostri occhi che vi ringrazieranno, evitandovi la spiacevolissima sensazione di affaticamento visivo che solitamente si prova dopo ore di lavoro davanti al computer.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La cosa fondamentale è che l'asse passante per i due cerchi colorati sia mantenuta orizzontale e che prosegua la percezione del terzo cerchio al centro.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come costruire un porta-computer

I computer portatili sono ormai gli ufficiali successori dei vecchi computer fissi: hanno il vantaggio di essere compatti e, soprattutto, è possibile portarli con se' ovunque. Inoltre, chi ne possiede uno, conosce benissimo la comodità di poter navigare...
Bricolage

Come fare uso delle modanature

Chi lavora nel settore dell’Interior Design o dell’arredamento conosce bene cosa siano le modanature. Le modanature sono dei profili geometrici che vengono spesso usati nel mobilio o nell'architettura per mettere in evidenza il passaggio da un elemento...
Bricolage

Come fare un puff per sedersi

Il puff è generalmente un oggetto rotondo, gonfio e può essere usato come sedia, cuccia, poggiapiedi, tavolino o cuscino. Gli adulti lo usano per riposare i piedi stanchi, per sedersi e per decorare la casa. Per i bambini è qualcosa di molto diverso....
Bricolage

Come creare un cuscino per la gravidanza

Se siete in dolce attesa, conoscerete bene la fatica di girarsi e rigirarsi nel letto nel vano tentativo di trovare una posizione comoda che vi permetta di dormire. Non è proprio semplicissimo riuscire a riposare col pancione, visto anche il mal di schiena...
Bricolage

Come Fare Una Colla Tipo Stick

Capire come fare per preparare una colla tipo stick fatta in casa, con proprietà aderenti accettabili e che sia solubile, lavabile, non tossica e priva di solventi, è più facile di quel che si crede. È anche un'opzione consigliata perché spesso la...
Bricolage

Come creare un bracciale con una forchetta

Negli ultimi anni è di moda realizzare gioielli fatti in casa. Non è necessario acquistare sempre i materiali perché, il più delle volte, basta allenare gli occhi a riscoprire e rivalutare quello che abbiamo intorno, attingendo liberamente alla fantasia...
Bricolage

Come fare una maschera utilizzando un palloncino

Durante il Carnevale o per la festa di Halloween, oppure per partecipare ad una serata divertente e originale, molti amano mascherarsi in varie maniere: con una manciata di fantasia e senza necessariamente spendere grosse cifre, ci si può veramente sbizzarrire:...
Bricolage

Idee originali per la rilegatura di un libro

Se dovete rilegare una tesina, un album dei ricordi o il vostro ultimo capolavoro letterario ma siete stanchi della classica rilegatura da tipografia, rigida e costosa, ecco qualche idea originale da copiare: economiche ma sopratutto d'effetto, per lasciare...