Come ripristinare un vecchio termosifone

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Se siamo proprietari di una abitazione, oppure dobbiamo comprarla o andarci a vivere, ci sarà capitato di dover eseguire alcuni piccoli lavoretti di manutenzione o ristrutturazione ma, sopratutto se non siamo molto esperti con i lavori di fai da te, spesso ci rivolgiamo ad operai specializzati, per essere sicuri che tutte le lavorazioni vengano svolte alla perfezione, senza creare danni, ma spendendo in alcuni casi cifre molto elevate. In alternativa, potremo eseguire noi stessi tutti i lavori necessari, semplicemente seguendo i vari passaggi che vengono illustrati all'interno delle moltissime guide presenti online. In questo modo pur non essendo esperti, potremo eseguire con estrema facilità tutte le azioni necessarie per ripristinare i vari elementi presenti nella nostra abitazione. Nei passi successivi di questa guida vederemo come ripristinare correttamente un vecchio termosifone.

28

Occorrente

  • aspirapolvere
  • nastro adesivo di carta
  • panno bagnato con acqua tiepida
  • vernice o smalto ad hoc
  • fogli di giornale
  • pennello angolato
  • aria compressa
  • ammoniaca
  • smalto antiruggine (eventualmente)
  • Bombolette spray
38

Preparazione

Se abbiamo in casa un vecchio termosifone in ghisa e vogliamo ripristinarlo, e portarlo a nuovo come fosse appena uscito dalla fabbrica, occorrerà poco tempo ed alcuni semplici accorgimenti.
Dopo aver comprato tutto l'occorrente, per prima cosa, dobbiamo verificare che la valvola di riscaldamento sia chiusa, in quanto il ripristino da fare dovrà avvenire a termosifone freddo, e inoltre il radiatore sia sfiatato, quindi senza acqua al suo interno. Si consiglia di smontare il termosifone dalla parete e di poggiarlo su due listelli di legno in modo da facilitare i movimenti del calorifero nei passaggi successivi.

48

Pulitura e Preparazione del fondo

Iniziamo prendendo un panno bagnato con dell'acqua tiepida, dell'ammoniaca e un'aspirapolvere o, ancora meglio, dell'aria compressa e con attenzione iniziare a pulire le varie fessure del radiatore.
Se ci sono macchie di sporco superficiali potremo eliminarle sfregandole leggermente, effettuando una lieve carteggiatura su tutta la superficie in modo che la vernice possa anche aderire meglio. Se la superficie è arrugginita, sarà necessario rimuovere la vernice e riportare il radiatore allo stato grezzo mediante una spazzola metallica e in seguito applicare uno smalto antiruggine. Sarebbe bene dare due mani di smalto antiruggine facendo bene attenzione a lasciare asciugare la prima stesura prima di dare la seconda.

Continua la lettura
58

Verniciatura a pennello

Per evitare di sporcare a terra, poniamo dei fogli di giornale sotto al termosifone.
A questo punto, iniziamo a pitturare le parti esterne del radiatore, compresa la parte inferiore per poi pitturare gli spazi meno accessibili, utilizzando il pennello angolato e più piccolo.
Terminata la prima mano, bisogna aspettare 3 o 4 ore per dare la seconda passata al termosifone ed ottenere così un risultato impeccabile.

68

Vernice spray

In alternativa alla pitturazione eseguita a pennello si può usare anche le classiche bombolette spray, scegliendo il colore che più preferite. Per prima cosa, ti consiglio di agitare bene prima dell'uso in modo da evitare bolle e imperfezioni. Dopo aver agitato per qualche secondo, cominciate a spruzzare sulla superficie del termosifone a una distanza di 25-30 cm stando attenti a non far colare la vernice. Dopo aver finito un lato, consigliamo di aspettare il tempo necessario per l'asciugatura e continuare nello stesso modo per tutti i lati, facendo particolare attenzione all'interno del calorifero. Si consiglia di fare più mani di vernice per ricoprire per bene il metallo, e lasciare asciugare per 24 ore. Anche se non sei un'esperto, potrai restaurare i caloriferi in modo molto economico e vantaggioso. Inoltre ti consiglio di cominciare a verniciare il lato del termosifone che andrà contro la parete, così anche se sbaglierai non si vedrà.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se ai lati del termosifone vi sono delle antiestetiche macchie nere (i cosiddetti baffi) eliminiamoli con un pò di ammoniaca, e se questa non è sufficiente diamo una semplice mano di pittura per coprire la macchia.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come aggiungere un nuovo termosifone a un impianto

Aggiungere un termosifone nuovo ad un impianto è un'operazione abbastanza semplice. Quando scegliamo di installare un certo numero di termosifoni, lo facciamo considerando alcuni fattori fondamentali, come ad esempio il salto termico e la temperatura...
Casa

Come chiudere un termosifone che perde acqua

Uno degli inconvenienti domestici più comuni e fastidiosi è senza dubbio rappresentato dalla perdita di acqua da un termosifone. Soprattutto durante la stagione invernale, periodo nel quale il calorifero svolge la sua funzione più importante, avere...
Casa

Come rinnovare un termosifone tubolare

Nella guida che andremo a impostare nei tre passi che leggerete, dopo una piccola introduzione iniziale, ci andremo a concentrare su come poter riuscire a rinnovare un termosifone tubolare.Per il rinnovamento del termosifone tubolare, seguendo le indicazioni...
Casa

Come aggiungere o eliminare gli elementi di un termosifone

Il numero degli elementi per ogni termosifone collocato in una stanza, dipende da numerosi fattori. Il primo di cui tenere conto è lo sbalzo termico ovvero la differenza tra la temperatura interna e quella esterna. Il secondo fattore è la capacità...
Casa

Come sostituire la valvola del termosifone che gocciola

Capita che, a causa della crisi che siamo ormai costretti a sopportare, di non avete una disponibilità economica che permetta di aggiustare ciò che si rompe a casa. Se anche voi avete la valvola di qualche termosifone che gocciola continuamente, nonostante...
Casa

Come riparare una perdita in un termosifone di ghisa

Ormai l'inverno è arrivato e il freddo comincia a farsi sentire nelle nostre case. È tempo di attivare i termosifoni, infatti basta cliccare il bottone del termostato e il riscaldamento parte. Tuttavia anche i termosifoni come tutti gli accessori della...
Casa

Come riparare una perdita in un termosifone di alluminio

Senza dubbio, può capitare che a lungo andare si verifichino delle perdite nei termosifoni. Naturalmente quando si presenta tale inconveniente sarà necessario consultare un tecnico del settore per stabilirne la causa. Delle volte a seconda del guasto,...
Casa

Come installare un termosifone in ghisa

Al giorno d'oggi avere un termosifone in casa fa senz'altro molto comodo per potersi riscaldare durante i periodi invernali. I termosifoni in ghisa rappresentano senza dubbio la soluzione migliore per coloro che ricercano qualità, praticità e soprattutto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.