Come riprodurre i geranei

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Con questa semplice guida imparerete a ricavare delle talee dai vostri gerani per poter riempire i vostri balconi o i vostri giardini con questi stupendi fiori in modo estremamente economico ed immediato. Vi serve solo un po' di tempo libero e il gioco è fatto. È un operazione semplice quanto soddisfacente.
Vediamo dunque, con questa guida, come riprodurre i geranei.

27

Occorrente

  • Geranei
  • Terriccio
  • Forbici da potatura
37

Per riprodurre i gerani è bene sapere che i gerani di solito non si pota, vanno semplicemente eliminate le foglie che via via disseccano, per evitare che diventino veicoli di malattie parassitarie. Per crescere nuove piante, prelevare in agosto delle talee apicali lunghe circa 10cm, che provengano da piante sane e robuste. Da ciascuna talea togliere i fiori, i boccioli e le foglie più basse, effettuate il taglio subito sotto il nodo, nel punto in cui si dividono i due rametti. Questa operazione va effettuata con un coltello, o con delle forbici sterilizzate per scongiurare ogni tipo di infezione.

47

Se la vostra pianta di gerani è molto giovane e non avete rametti così lunghi non è un problema, l'importante è che siano presenti almeno un paio di foglie. Mettere le talee lungo i bordi di un largo vaso riempito con una miscela composta in parti uguali di sabbia bagnata e torba. Poi porre il vaso così preparato in una busta di plastica in cui saranno stati previamente praticati alcuni fori per la circolazione dell'aria, accertandosi che la busta non tocchi le foglie. Collocare quindi il vaso in una serra o su un davanzale soleggiato.

Continua la lettura
57

Non appena le talee, dopo 3 o 4 settimane, hanno messo radici, è necessario trasferirle in vasi individuali riempiti con un buon terriccio di coltura, oppure, come al solito, potete utilizzare vasi più grandi, stando attenti a distanziare adeguatamente i fiori. Per riprodurre i gerani conservate sempre i vostri vasi in un luogo riparato ma soleggiato, mantenendoli costantemente bagnati. Nel mese di maggio (o aprile, a seconda del clima) potete metterle scoperte in giardino o sul vostro balcone.

67

Ricordate sempre di concimare il terreno ogni mese per dare nutrimento, fatelo soprattutto se le vostre piante sono giovani. È buona norma zappettare la terra che ospita i nostri gerani periodicamente, così da permettere sia l'assorbimento dell'acqua che la respirazione del terriccio sottostante. Per mantenere alle piante un aspetto cespuglioso, si usa togliere con le mani i germogli di nuova formazione, mentre per incoraggiare la formazione di fiori nuovi si levano quelli appassiti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare e riprodurre il cyperus alternifolius (falso papiro)

All'interno di questa guida andremo a occuparci di coltivazioni. Nello specifico, come avrete già letto nel titolo di questa guida, ci dedicheremo a spiegare come coltivare e riprodurre il cyperus alternifolius (falso papiro). La guida sarà composta...
Giardinaggio

Come riprodurre le piante grasse

Le piante grasse sono note per la possibilità di conservare l'acqua che assorbono per poi usarla nei periodi di siccità, e per questo motivo sono amate da chi non ha molto tempo da dedicare alle innaffiature. Inoltre si tratta di esemplari molto resistenti...
Giardinaggio

Come e quando riprodurre le rose

Per chi ha la passione del giardinaggio e si possiede la possibilità di avere un giardino, o comunque una parte della propria abitazione da destinare ad esso, sicuramente non si riesce a fare a meno di avere delle rose. Le rose sono un fiore molto apprezzato,...
Giardinaggio

Come riprodurre per talea una pianta di melograno

È appena arrivato l'autunno che con sé ha portato non solo tanti impegni e del vento freddo, ma anche tanti cibi e frutti tipici. I frutti tipici autunnali sono le castagne, le mele, la pere, il melograno e tanti altri ancora. Se non lo sapevate il...
Giardinaggio

Come riprodurre l'aloe arborescens

L'Aloe Arborescens, o Krantz Aloe, da non confondere con l'Aloe Vera il cui nome latino è invece Aloe Barbadensis Miller, è conosciuta da millenni come pianta dai grandi poteri curativi. La medicina moderna dopo approfonditi studi si è resa conto delle...
Giardinaggio

Come Riprodurre Una Pianta Di Felce

La felce è una delle piante più belle e particolari che esistono in natura; la si può distinguere facilmente dalle altre piante grazie alle sue caratteristiche foglie "a strisce" di colore verde chiaro. La felce non produce né fiori, né frutti, per...
Giardinaggio

Come Riprodurre Gli Agrumi Per Seme E Per Talea

Gli agrumi sono la famiglia di piante da frutto maggiormente coltivata a livello mondiale ed uno dei maggiori produttori è l'Italia, specialmente il Sud. Basterà pensare alla notorietà che hanno le arance rosse di Sicilia e i limoni della costiera...
Giardinaggio

Come Coltivare E Riprodurre Il Falangio

Coltivare delle piante oppure dei tipi di frutta rappresenta un'attività particolarmente affascinante nonché divertente, da svolgere nel tempo libero e insieme ai propri figli. Spesso è frequente l'utilizzo di piante conosciute, in modo da poter dedicare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.