Come riprodurre le piante aromatiche

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Le piante aromatiche sono uno degli ingredienti più utilizzate nella cucina. Che sia quella tradizionale o aromatica. Non solo. Sono usate anche per le bevande. Tè, tisane, acqua aromatizzata. Combinate con la frutta, ci forniscono bevande piacevoli e saporite, da poter consumare sia calde che fredde. Inoltre hanno delle proprietà che aiutano il nostro organismo e il suo funzionamento. Non è necessario scegliere solo quelle commestibili. Le piante aromatiche sono anche molto profumate e alcune, tra le non commestibili, possono essere utilizzate per profumare la propria casa. Non siamo obbligati a comprarle e nemmeno disporre di enormi spazi per la loro coltivazione. Basta anche soltanto un balcone, un davanzale o un punto soleggiato della casa. Vediamo allora come riprodurre le piante aromatiche e coltivarle noi stessi! Buona lettura!

25

Occorrente

  • Cesoie - aromatiche - semi - terriccio - ormoni radicanti - vasi
35

Come partire

Ci sono vari modi di riproduzione delle piante aromatiche. Innanzitutto vi servirà un vasetto, che andrete a cambiare a seconda della crescita della pianta. Vi servirà un sottovaso per mantenere un po' di acqua. E vi servirà della terra. Poi potete scegliere cosa piantare. Potete scegliere i semi, la divisione dei cespi, la talea apicale o la radice. Il più consigliato è partire dai semi, così vedrete le vostre piantine nascere e crescere.

45

Le tecniche e le piante

Per la divisione dei crespi si consiglia il periodo primaverile, specialmente marzo. Le piante che più si adeguano a questa pratica sono: la maggiorana, il timo, la melissa e la salvia. È possibile coltivare a questo modo anche il rosmarino. Ma avendo, questa pianta, un apparato radicale molto sviluppato, dovrete aiutarvi con una vanga o una paletta. Altre piante come la salvia o la lavanda possono essere riprodotte per talea apicale. Dovete ricavare una talea dalla pianta principale, aiutandovi con le cesoie. Fate attenzione a non danneggiare la pianta. La lunghezza del rametto che andrete a ricavare dovrà essere di 20-25 cm. Eliminate le foglie alla base e tenete solo quelle in punta.

Continua la lettura
55

Il terreno e il vasetto

Come abbiamo detto in precedenza, avrete bisogno dei vasetti e della terra. A seconda della disposizione in cui verrano posizionate sul vostro balcone o davanzale, acquistate il vasetto. Per queste cose, il periodo adatto alla semina è quello che va da fine febbraio ad inizio marzo. O comunque in primavera non troppo inoltrata. Che piantate con semina o con talea, l'ideale è ricreare una piccola serra. Una volta seminato o piantato, fate in modo di tenere il terreno umido e coprite il vasetto con della pellicola. Fate attenzione: il terreno deve essere umido e non bagnato. Nel caso in cui seminiate da semi: non posizionate i semi troppo in profondità. Basterà scendere di un paio di centimetri nel terreno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare le piante aromatiche

Le piante aromatiche sono state tenute in gran conto fin dai tempi antichi lungo tutto l'arco della storia dell'umanità. Esse venivano bruciate per propiziare un raccolto fecondo, offerte alla Madre Terra, al Sole, oppure per festeggiare la nascita di...
Giardinaggio

Come utilizzare gli aromi in cucina e curare le piante aromatiche

Le erbe e le spezie sono le piante, o parti di esse, che vengono utilizzate per la medicina, per la cucina e per tanti altri scopi. Queste piante si contano a migliaia e provengono da quasi tutte le zone della Terra, e questo rende quasi impossibile generalizzare...
Giardinaggio

Cura delle piante aromatiche: 5 errori comuni da evitare

Le piante aromatiche sono degli ospiti indispensabili dei nostri balconi o dei terrazzi. Non soltanto in quanto le erbe da cucina tenute in casa sono sicuramente più economiche e genuine rispetto ad altre, ma anche e soprattutto perché la cucina...
Giardinaggio

Come coltivare le piante aromatiche in casa

Un hobby molto diffuso è quello del giardinaggio. Esso rappresenta un ottimo modo per trascorrere parte del proprio tempo libero in maniera produttiva. Attraverso il giardinaggio è possibile ottenere i frutti del proprio lavoro e della propria passione....
Giardinaggio

Come giocare alle piante aromatiche

Con l'arrivo della primavera, viene voglia di diventare contadini, e mettersi a coltivare delle piante aromatiche, in giardino, per chi ce l'ha, o anche sul balcone di casa, creando un angolo profumato e saporito. E perché non coinvolgere anche i nostri...
Giardinaggio

Come riprodurre le piante grasse

Le succulente, o piante grasse come sono comunemente conosciute, sono note per avere la possibilità di conservare l'acqua che assorbono per usarla nei periodi di siccità. Per questo motivo sono molto amate da chi non ha molto tempo da dedicare alle...
Giardinaggio

6 cose da sapere per coltivare le erbe aromatiche in vaso

Le erbe aromatiche sono tra le piante più utili in cucina, perché in grado, anche da sole, di dare un gusto più raffinato alla pietanza. Si tratta di piantine non troppo grandi che si possono coltivare facilmente anche in vaso, adatte quindi anche...
Giardinaggio

Come coltivare le erbe aromatiche

Sono dette "erbe aromatiche" quelle piante ricche di profumo e di aroma, che comunemente usiamo in cucina per dare più sapore ai nostri cibi o alle nostre bevande, come l'origano, la salvia, il rosmarino, il cerfoglio, l'alloro, il basilico, ecc. Queste...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.