Come riprodurre per talea una pianta di melograno

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

È appena arrivato l'autunno che con sé ha portato non solo tanti impegni e del vento freddo, ma anche tanti cibi e frutti tipici. I frutti tipici autunnali sono le castagne, le mele, la pere, il melograno e tanti altri ancora. Se non lo sapevate il melograno è un frutto ricco di proprietà benefiche per il nostro organismo. È un frutto ricco di vitamina C, a basso contenuto calorico, antiossidante. È addirittura alleato della prevenzione dei tumori. Aiuta inoltre ad alleviare gli effetti della menopausa. Se state cercando un modo per far riprodurre la pianta di melograno, potete usare il metodo di riproduzione per Talea. Tale tecnica consiste nella ricostruzione di una nuova pianta a partire da un suo frammento. Quindi asportando una parte di una pianta di melograno e mettendola nell'acqua o nella terra da questa nascerà una nuova pianta. In questa guida vi aiuteremo a scoprire come riprodurre per talea una pianta di melograno.

27

Occorrente

  • rametti di melograno
  • Terriccio universale
  • vasetti
  • ormone radicante
  • guanti da giardino
37

Prelevare i frammenti

Per la buona riuscita del lavoro, è consigliabile osservare alcune semplici precauzioni. La prima riguarda il prelievo che dovrà avvenire possibilmente da parti del melograno germogliate entro l'anno precedente. Il taglio andrà eseguito con delle cesoie o con un coltello molto affilato, e dovrà essere netto ed obliquo, come nelle potature. La lunghezza media consigliata dei pezzi recisi, è di 10-15 cm. Privateli quindi di quasi tutte le foglie, ad eccezione di 2 o 3 che lascerete nella parte alta, ed immergeteli nell'acqua dal lato della punta, per permettere alla polvere radicante di attecchire.

47

Inserire i rametti

Successivamente, praticate un foro di alcuni centimetri ed inserite ad uno ad uno i rametti che avrete preparato precedentemente, premendo leggermente la terra intorno alla base. Dopo aver fatto ciò, innaffiate abbondantemente. Da questo momento in poi, la corretta irrorazione sarà un elemento fondamentale per la buona riuscita della talea. La base della nuova piantina andrà dunque mantenuta costantemente umida, facendo attenzione però a non inzuppare troppo le nascenti radici.

Continua la lettura
57

Curare la pianta

Oltre a ciò, dovrà essere presente una buona illuminazione, senza però esporre i vostri vasetti direttamente ai raggi solari, Le nuove talee, prima di essere messe a dimora in terra, nella stagione opportuna, dovranno restare nel vaso per almeno due anni. Con queste ultime indicazioni, siete giunti al termine di questa breve guida e per riuscire a riprodurre correttamente una pianta di melograno utilizzando la tecnica della talea, non dovrete fare altro che seguire tutti i passaggi riportati in precedenza.  

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come e quando potare un melograno

La passione per il pollice verde comporta una conoscenza delle varie specie di pianta in modo da potersene prendere cura nel migliore dei modi, infatti ciascuna pianta necessita di differenti accorgimenti, in questa guida ci concerteremo sul melograno.il...
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura del melograno

La pianta del melograno appartiene alle punicacee ed il suo nome scientifico è punica granatum. È originaria del medio oriente e viene coltivata largamente anche nelle aree del Mediterraneo e nel Caucaso. Per quanto in Italia non sia molto conosciuta,...
Giardinaggio

Come realizzare il melograno a siepe

Nel mese di dicembre si possono mettere a dimora le piante da frutto conosciute con il nome di "melograno", i quali danno anche bellissimi fiori decorativi, e se collocate in maniera corretta permettono di realizzare una meravigliosa siepe. Le piante...
Giardinaggio

Come far crescere una pianta di melograno partendo dai semi

Il Melograno è una pianta arbustiva o arborea appartenente alla famiglia delle Punicacee, ed originaria delle zone a clima temperato dell’Asia sud-occidentale ma, diffuso in tutta la zona mediterranea. Questo frutto viene utilizzato fin dall’antichità...
Giardinaggio

Come praticare un innesto su un albero di melograni

L'agronomia è una scienza davvero affascinante. In essa confluiscono agricoltura, biologia, paesaggistica, fisica e chimica. Seguendo alcuni consigli precisi e mirati, si possono ottenere grandi soddisfazioni con piante da frutto e non. In questa guida...
Giardinaggio

Come creare un bonsai

L'arte orientale del bonsai è sempre più apprezzata in tutti i Paesi occidentali. Oggi i centri di giardinaggio vendono alberi già pronti, foggiati nelle forme tradizionali, destinati nella maggioranza dei casi a non crescere oltre l'altezza del ginocchio....
Bricolage

Come realizzare una lumaca tigrata

Per donare un tocco esotico alla vostra abitazione potreste Realizzare Una Lumaca Tigrata, da abbinare ad ulteriori arredi animalier. Sono molteplici i materiali che si potrebbero impiegare, ma i più raccomandati sono quelli di facile lavorazione come...
Altri Hobby

Come identificare le antiche monete spagnole

Senza dubbio la storia coloniale della Spagna ha permesso il diffondersi delle sue monete in buona parte del mondo. Tuttavia esistono centinaia di antiche monete spagnole e, sono tanti i collezionisti che cercano di assicurarsi queste rarità. È bene...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.