Come ripulire il filtro del rubinetto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Capita molto spesso, dopo mesi o anni di utilizzo, di notare una sensibile riduzione del flusso di acqua che fuoriesce quando si apre il rubinetto di casa. La causa di tale problema è spesso legata alle fastidiose incrostazioni di calcare che si accumulano in corrispondenza del filtro, impedendogli di funzionare correttamente. Se vi siete trovati di fronte a questo problema e dal vostro rubinetto escono solo spruzzi e schizzi, questa breve guida vi aiuterà a capire come ripulire il filtro del rubinetto.

26

Occorrente

  • pinze
  • Aceto
  • Anticalcare
36

Come smontare il filtro del rubinetto

Come prima cosa bisogna rimuovere il filtro, solitamente posizionato sulla parte terminale del rubinetto, svitandolo con un comune paio di pinze, avendo però cura di fasciarne le ganasce con nastro da carrozziere o scotch per non graffiare il metallo. Bisogna sempre ricordarsi di tappare lo scarico del lavandino durante queste operazioni per essere sicuri di non perdere nessun pezzo, e soprattutto di proteggere il lavello con un panno perché un gesto maldestro potrebbe costarci una brutta crepa o un bozzo. Una volta rimosso il pezzo che contiene il filtro si può iniziare a dare una pulita meccanica con una spazzola metallica di piccole dimensioni o uno spazzolino a setole molto dure per rimuovere gli strati di calcare meno tenaci e i residui delle guarnizioni che probabilmente saranno da sostituire.

46

Come rimuovere il calcare ostinato dal filtro del rubinetto

Molto spesso la semplice rimozione meccanica del calcare non sarà sufficiente perché le incrostazioni possono essere molto vecchie. Per proseguire ci servirà una ciotola poco profonda e a scelta un buon anticalcare oppure un acido debole, come per esempio il comune aceto da cucina. I prodotti chimici agiscono molto rapidamente, mentre la soluzione tradizionale ha bisogno di qualche ora. In entrambi i casi è buona norma lasciare il filtro a bagno nell'aggressivo per un po' di tempo. Quando ad un controllo visivo ci sembrerà che il filtro sia pulito, dovremo sciacquarlo abbondantemente in acqua corrente, meglio se tiepida. Una seconda spazzolata non guasta in ogni caso, perché in casi particolarmente ostinati possono essere rimasti residui solidi incastrati fra le lamelle.

Continua la lettura
56

Come rimontare il filtro del rubinetto ripulito

Terminate le operazioni di pulizia si deve procedere a rimontare il filtro. Anche in questo caso, una passata di straccio imbevuto nell'anticalcare o nell'aceto sull'impanatura non guasta. Il filtro si può stringere senza grossi problemi anche a mano, ma è buona norma dare una stretta finale aiutandosi con le pinze, sempre senza esagerare con la forza per non danneggiarlo. Il test finale ovviamente si fa aprendo il rubinetto. Se nulla è andato storto dovremmo avere un bel fiotto compatto. Si invita vivamente a far scorrere per un po' l'acqua per eliminare ogni residuo di sostanze chimiche rimaste.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nel caso in cui siano presenti ostruzioni un po' ostiche, è consigliato tentare di eliminarle riaprendo i forellini occlusi con un ago o uno spillo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come cambiare un rubinetto d'arresto a vitone

Cambiare un rubinetto d'arresto a vitone non è un'operazione troppo complicata, e quindi se volete potete farlo da voi, senza bisogno di chiamare l'idraulico, e quindi risparmiare sul prezzo. In questa guida vi spiego come vi dovete comportare nel caso...
Casa

Come cambiare la guarnizione del rubinetto

In ogni casa sono presenti diversi rubinetti, quelli del bagno e quelli della cucina, ognuno dei quali periodicamente richiede un po' di manutenzione per poter continuare a lavora bene ed evitare problemi gravi.A volte succede che il rubinetto tenda a...
Casa

Come riparare il rubinetto

Le cause che provocano il mal funzionamento del rubinetto possono avere diverse origini. In primo luogo potrebbe trattarsi di una guarnizione usurata. Questa, infatti, potrebbe implicare perdite di acqua, oppure di un eccesso di calcare, che con il lungo...
Casa

10 consigli per decalcificare la macchina del caffè

Spesso può succedere che si venga formare del fastidioso calcare nella nostra tanto amata macchina del caffè espresso che possediamo in casa, ma niente paura! Esistono almeno una decina di modi per pulire i residui del calcare formatosi, e ripristinare...
Casa

Come sostituire il rompigetto del rubinetto

Il rompigetto del rubinetto, è uno strumento che aiuta a ridurre e a regolare la quantità di acqua che scorre nel lavandino. Quest'oggetto, è formato da una rete metallica, la quale, viene avvitata sull'estremità del rubinetto, svolgendo il compito...
Bricolage

Come cambiare un rubinetto d'arresto a sfera

I rubinetti, o valvole d'arresto, per chiamarli con il loro nome moderno, servono per aprire o chiudere l'acqua. Sono utilizzati negli scaldabagni, nelle caldaie o nei bagni separati. Svolgono, dunque, una funzione di intercettazione dell'acqua. Se si...
Bricolage

Come cambiare il filtro di un rubinetto d'arresto

Il rubinetto d’arresto svolge un ruolo fondamentale in un impianto idrico. Permette, infatti, di interrompere il flusso d’acqua in caso di perdite e danni. La corretta manutenzione del rubinetto d’arresto è essenziale per il funzionamento dell’impianto....
Casa

10 consigli per aggiustare il rubinetto miscelatore

I vecchi rubinetti sono stati con il tempo sostituiti dai moderni miscelatori che offrono la possibilità di regolare la potenza del getto e la temperatura dell'acqua con facilità. Può accadere però che all'improvviso si guasti il rubinetto miscelatore...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.