Come riutilizzare i rami secchi

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se disponete di un ampio giardino, sicuramente vi sarà capitato di raccogliere rami secchi da piante arbustive o dagli alberi in occasione della potatura, per poter realizzare eleganti decorazioni per l'interno e l'esterno della casa. Con i rami secchi si possono realizzare tanti oggetti o composizioni, magari con l'intervento di altri materiali altrettanto utili. Leggete attentamente gli utili suggerimenti contenuti nei passi a seguire per scoprire come riutilizzare i rami secchi.

27

Occorrente

  • Rami secchi di diverse dimensioni
  • Forbici
  • Stoffa o carta crespa
  • Filo di plastica per piante
  • Spago
37

Creare una composizione dentro un vaso di vetro

I rami secchi sicuramente potranno trovare posto dentro un vaso di vetro su cui avrete preparato uno strato di sabbiolina colorata e, creare così una splendida composizione floreale. Basterà infatti scegliere quelli con una lunghezza di circa 20 centimetri, privarli dalle foglioline e lavarli sotto l'acqua corrente, per eliminare gli eventuali residui di terra. Per chi volesse invece dare un tocco di vivacità alla composizione di rami secchi potrà naturalmente aggiungere fiori secchi e sassolini, da inserire nel vaso.

47

Realizzare un portagioielli

Un altro metodo per riutilizzare i rami secchi, potrebbe essere quello di sceglierne un gruppo tra i più resistenti, per creare un portagioielli insolito e decisamente vintage, che può ritornare utile in qualunque momento. Per la sua realizzazione basterà scegliere i rami tra quelli tondi e lineari, pulirli accuratamente per dare un tocco di raffinatezza, ed avvolgerli in carta crespa oppure in stoffa colorata, incollandoli con del mastice trasparente. A questo punto, i rami verranno situati su un foglio di compensato, creando una scatola che anzichè avere le classiche cerniere, sarà corredata di spago resistente.

Continua la lettura
57

Intrecciare i rami per creare delle cornici

Un'idea brillante per riutilizzare i rami secchi, potrebbe essere anche quella di impiegarli come supporto per messaggi. Per esempio durante le festività natalizie ed in occasione di una cena, "infilzare" il proprio pensiero scritto e affidarlo a una composizione come se fosse un albero di post-it, renderà la casa naif, avvalendosi anche di un soprammobile inedito. Infine, l'ultimo suggerimento a riguardo dell'utilizzo dei rami secchi, sarà quello di creare dei meravigliosi quadretti da regalare. In questo caso, i rami dopo averli ripuliti del fogliame, lavati e fatti asciugare bene, andranno intrecciati con del filo verde per le piante, creando delle eleganti cornici che potranno ritornare utili sia per fotografie e poster, che come contorno ad uno specchio nella stanza da bagno, sul cassettone della camera da letto oppure nella saletta di ingresso della vostra casa.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Creare delle eleganti cornici che potranno ritornare utili sia per fotografie e poster, che come contorno ad uno specchio nella stanza da bagno,
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.