Come riutilizzare i ritagli di stoffa

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Sicuramente anche voi avrete in casa una scatola di latta o di cartone che contiene tutto l'occorrente per cucire come aghi, forbici e scampoli di stoffa. Spesso però questi scampoli vengono accumulati quasi compulsivamente e ci si ritrova con moltissimi ritagli che non si sa come utilizzare. Eppure le idee per usare i ritagli di stoffa possono essere davvero tante e molto originali. In questa breve guida vi proporremo proprio qualche utile consiglio su come riutilizzare i ritagli di stoffa per piccole creazioni artigianali semplici e rapide da realizzare. Buona lettura e buon lavoro.

27

Occorrente

  • Scampoli di stoffa
  • Ago
  • Filo
  • Nastro biadesivo
37

Se avete dei ritagli piuttosto piccoli potete utilizzarli per personalizzare i cerotti adesivi: in questo modo, i vostri bambini avranno dei cerottini unici e colorati e anche le piccole ferite non saranno più un problema. Sarà sufficiente utilizzare del nastro biadesivo per applicare la patina adesiva nella parte superiore del cerotto, applicarvi lo scampolo di stoffa e ritagliarne la sagoma. Niente più lacrime per una caduta accidentale o un piccolo taglietto!

47

class="sub">n class="sub">Se invece avete degli avanzi un po' più grandi, un'idea pratica per il loro riciclo è quella di utilizzarli per rivestire il tappo delle vostre conserve fatte in casa: i barattoli avranno un aspetto molto più caratteristico se, sul vasetto dove sono riposte, metterete un pezzo di stoffa rotondo ripassato con un bel pizzo di passamaneria tutto intorno, o chiuso da una stringa artigianale. Le vostre conserve sembreranno ancor più rustiche e genuine e potrebbero anche essere un delizioso pensiero per amici e parenti.<>

Continua la lettura
57

Non siete degli assi nella realizzazione dei pacchetti regalo? Potete utilizzare i vostri scampoli di tessuto per creare dei praticissimi sacchetti, dentro i quali riporre i doni da consegnare ai vostri amici o alla vostra famiglia: unite il pezzo di stoffa alla rovescia e cucite a punto diritto, poi rivoltate il sacchetto. Fermate l'imboccatura con un nastro colorato o con una cordicella. Con lo stesso procedimento potete realizzare dei sacchetti un po' più grandi che vi saranno utili per confezionare bottiglie di vino o di liquore preparato in casa. Sempre con i vostri ritagli potete anche realizzare delle applique decorative per i sacchetti, creando delle immagini o dei motivi ad hoc oppure applicando il nome del destinatario del vostro regalo. Le idee per riutilizzare i ritagli di stoffa sono davvero numerose... Basta solo essere fantasiosi!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Anche se alcuni dei vostri avanzi di tessuto vi sembrano troppo piccoli per essere riciclati, non gettateli via: proprio per le loro piccole dimensioni possono essere riutilizzati nelle decorazioni o nelle rifiniture degli angoli delle vostre creazioni.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come ideare un orologio in patchwork

Una colorata idea per realizzare il quadrante di un orologio in vari modi. In questo caso utilizzando degli scampoli e ritagli di tessuti per tracciare i dodici settori orari all'interno di una simpaticissima cornice. Una creazione semplice e divertente...
Bricolage

Come decorare uno sgabello con il decoupage

La parola decoupage viene dal francese decouper che significa ritagliare. Si tratta di una tecnica per la decorazione di oggetti con ritagli di carta o di illustrazioni che vengono incollati e poi ricoperti con diversi strati di vernice o lacca. Il procedimento...
Bricolage

Come decorare una t-shirt con ritagli di carta velo

Una vecchia t-shirt consumata o che non ti piace più può trasformarsi, con un po' di semplicissimo fai da te e di riciclo creativo, in uno dei tuoi capi di abbigliamento preferiti. Con un po' di fantasia, infatti, puoi rinnovare la tua vecchia t-shirt...
Bricolage

Come decorare una sedia di plastica con ritagli di giornale

Le sedie sono un complemento molto importante per ogni arredo. Tuttavia in casa sono sempre presenti e alcune vengono anche messe da parte. Queste si possono trovare di vari materiali, tra le tante quelle di plastica. Queste generalmente presentano un...
Bricolage

Come creare un quadro astratto con i ritagli di carta

Se amiamo creare oggetti con le nostre mani, ecco un'idea originale, innovativa e divertente. Si tratta di creare un quadro fatto esclusivamente con ritagli di carta colorata. Sarà una creazione originale in grado di abbellire le pareti della nostra...
Bricolage

Come Decorare Un Portatovaglioli Di Legno Con Ritagli Di Ortaggi

I portatovaglioli permettono di dare un certo stile alle nostre cene o pranzi e consentono di avere i nostri tovaglioli sistemati e pronti per essere utilizzati. Potete crearne quanti ne volete n base alla situazione in cui vi trovate per Halloween per...
Cucito

Come realizzare un tappeto con ritagli di stoffe

Nelle case di ognuno di noi sicuramente esistono dei ritagli di vecchie tende, tovaglie o delle stoffe che si sono tenute da parte per creare qualcosa ma che sono rimaste nel fondo del cassetto senza essere state ancora utilizzate. È proprio per questo...
Cucito

Come Creare Un Pannello Con Ritagli Di Stoffa

Un collage è un lavoro artistico che si compone di carta, fogli di giornale, fotografie, fiocchi, pezzetti di stoffa colorata ed altri oggetti incollati insieme su un cartellone (al giorno d'oggi possiamo anche realizzarlo digitalmente). Proveniente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.