Come riutilizzare un vecchio reggiseno

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se nell'armadio o nel cassetto abbiamo un vecchio reggiseno che non indossiamo più da tempo, invece di buttarlo, lo possiamo riutilizzare per creare qualcosa di utile. L'elaborazione è possibile farla in diversi modi con un minimo di abilità nel cucito e tanta fantasia. Nella seguente guida, passo dopo passo, vi illustriamo alcuni semplici esempi su come riutilizzare in modo creativo un vecchio reggiseno.

25

Creare diffusori di profumi

Un primo e funzionale modo per riutilizzare un vecchio reggiseno è di eliminare le bretelle e cucire le due coppe una sopra all'altra, inserendo poi all'interno dei fiori secchi profumati, oppure un batuffolo di ovatta imbevuto in alcuni oli essenziali come ad esempio quello alla lavanda. In tal modo, si possono creare dei diffusori di profumi da poterli appendere nell'armadio, o appoggiarli nel cassetto della biancheria, evitando la formazione di acari.

35

Ottenere ginocchiere o contenitori per sali da bagno

Un vecchio reggiseno può essere sfruttato cucendo le due coppe una sopra all'altra, ad eccezione di un lato, dove possiamo posizionare una chiusura lampo e creare un contenitore in cui inserire sali da bagno e poi immergerli nella vasca. Le coppe possono inoltre ritornare utili per realizzare delle funzionali ginocchiere per l'attività sportiva dei nostri figli; infatti, al posto delle bretelle e su ognuna, si possono cucire degli elastici larghi circa 3 centimetri, che infilati all'altezza del ginocchio, li proteggono e nel contempo impediscono alle ginocchiere di scendere verso i piedi. Un reggiseno può ritornare utile anche per appenderlo sul terrazzo e sfruttarlo per essiccare dei fiori profumati. Questi ultimi infatti, sminuzzandoli e appoggiandoli nelle due coppe telate, rimangono ben arieggiati e quindi non tendono a marcire.

Continua la lettura
45

Realizzare una mascherina protettiva o spalline per camicette

Anche per usi sartoriali le coppe di un vecchio reggiseno possono essere riutilizzate per modificare abiti di vario genere. Un esempio è di sfruttarle come spalline sotto una camicetta, oppure inserendole in una giacca o un tailleur in modo da innalzare quanto basta la zona delle spalle. Un'altra idea infine è di cucire un elastico sui due lati delle coppette e creare una mascherina protettiva, che si rivela molto utile per alcuni lavori in casa o in giardino, evitandoci quindi di inalare sostanze pericolose di tipo acide o quelle nocive rilasciate dai pesticidi. Questi modi per riutilizzare un vecchio reggiseno sono soltanto alcuni esempi; sta a voi mettere in pratica abilità e fantasia per creare tanti altri oggetti utili per la casa o per le persone.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come Aggiungere una Fascia Reggiseno

Il reggiseno è un capo in grado di trasformare la tua silhouette e renderla più femminile e più sexy. La corretta taglia e la giusta vestibilità garantiscono un adeguato supporto al seno, migliorando la postura e valorizzando al massimo il dècolletè....
Cucito

Come realizzare un reggiseno fai da te

In passato i reggiseni si producevano in casa, con le proprie mani. Attualmente tutte le marche del settore dell'abbigliamento intimo ne offrono una grande varietà. In commercio un reggiseno è facilmente reperibile nei negozi specifici. Ma anche nei...
Cucito

Come fare il cartamodello di un reggiseno

Indossare un reggiseno comodo e che al tempo stesso sia in grado comunque di assecondare i gusti estetici della donna che lo porta, diventa per ogni signora un obiettivo fondamentale da raggiungere. Ecco perché, in taluni casi, può essere davvero utile...
Cucito

Come realizzare un reggiseno in pizzo a fascia

L'intimo da indossare varia a seconda dell'abbigliamento e, in base al tipo di scollatura, di maglia, vestito o camicia è essenziale scegliere il reggiseno adatto. Per chi ha forme contenute ma non vuole comunque rinunciare alla perfetta vestibilità...
Cucito

Come decorare le spalline del reggiseno

Spesso, capita di possedere tantissimi reggiseni e di decidere di modificarli un po', cercando di arricchirli per renderli davvero unici ed originali. In estate, così come in inverno, la moda consiglia l'utilizzo di maglie monospalla che, il più delle...
Cucito

Come realizzare un reggiseno a triangolo

I reggiseni rappresentano un indumento intimo fondamentale per ogni donna. Essi devono essere comodi, pratici e soprattutto devono adattarsi alle forme sorreggendo tutta la zona del petto. Se avete un po' di manualità e di abilità con l'ago e il filo,...
Cucito

Come riutilizzare il nylon dei collant

Prima di buttare la qualsiasi cosa è bene pensare che si potrebbe riutilizzare! Un oggetto vecchio oppure un indumento come i collant usati possono prendere nuova vita. In questo caso prendiamo ad esempio i collant di nylon. Sappiamo che i collant sono...
Cucito

Come riutilizzare vecchi asciugamani

Oggi giorno va di moda il riciclo, vuoi per la crisi economica, vuoi perché le cose ritenute vecchie adesso si chiamano vintage e acquistano più valore. Si possono riutilizzare molte cose, evitando così di doverne comprare in futuro di nuove spendendo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.