Come riverniciare un tavolo di legno

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La vernice di un tavolo in legno si può rovinare dopo qualche anno, soprattutto se è sempre stato posizionato all'aria aperta, sotto l'incessante azione della luce solare o della pioggia battente. Non è però necessario comprare un nuovo tavolo quando il vecchio assume un'aspetto fatiscente, perché con un po' di buona volontà e di praticità si può far risplendere il legno come fosse nuovo. Nella seguente guida impareremo come riverniciare un tavolo di legno.

27

Occorrente

  • Guanti da lavoro
  • Sverniciatore chimico
  • Pennelli a setole morbide
  • Carta abrasiva a grana fine
  • Carta abrasiva a grana media
  • Raschietto in ferro
  • Levigatrice orbitale
  • Vernice per legno
  • Impregnante per legno
37

Iniziare con la sverniciatura

Per levare definitivamente i rimasugli della vernice ormai obsoleta procedete con la cosiddetta sverniciatura. Vi consiglio di utilizzare un apposito prodotto per il legno, studiato appunto per non rovinarne la superficie. Prima di cominciare posizionate il tavolo sopra una superficie coperta da fogli di giornale o da un spesso cartone, eviterete in questo modo di danneggiare il pavimento.
Munitevi quindi di un paio di guanti per proteggere le mani da eventuali ustioni e, con l'aiuto di un pennello, stendete lo sverniciatore sulle superfici del tavolo e lasciatelo agire per 20 minuti circa.

47

Procedere con la levigatura

Il prossimo passaggio è la levigatura, grazie alla quale è possibile conferire al legno una finitura liscia, non soggetta a scheggiature. L'ideale sarebbe utilizzare una levigatrice orbitale, ma va bene anche qualsiasi altro tipo. Cominciate con la carta vetrata con grana 80 o 100, soprattutto se il tavolo presenta una laccatura durevole. Una volta che la maggior parte della vernice è stata rimossa, potete passare ad una carta vetrata con grana 150 o superiore, in grado di rimuovere tutti i residui vernice e di levigare perfettamente tutta la superficie del tavolo di legno.

Continua la lettura
57

Terminare con la verniciatura

Terminata la levigatura, finalmente potrete iniziare con la verniciatura. Eliminate polvere e detriti dal tavolo con uno straccio e preparate la vernice aggiungendo del solvente. Optate per una vernice impregnante, proteggerete maggiormente la superficie esterna del vostro manufatto in legno. Affinché lo strato di vernice risulti uniforme usate un pennello a setole morbide da passare seguendo le venature del legno. Quando la prima mano sarà asciugata, attendete 24 ore circa, usate la carta fine (grana 320) per rimuovere tutti i puntini e le bolle che la vernice può provocare. Spolverate nuovamente la superficie e stendete una seconda mano, lasciate asciugare e passate quindi la carta abrasiva a grana fine per rimuovere eventuali imperfezioni in seguito alla verniciatura.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare un tavolo a libro in legno

I tavoli a libro consentono di risparmiare un notevole spazio nella vostra casa, perché possono essere conservati nel seminterrato, quando non vengono utilizzati. Inoltre, sono comodissimi per le feste in casa, oppure per giocare a carte, e se non disponete...
Bricolage

Come costruire un tavolo in legno

Se siete appassionati dell'ormai tradizionale metodo del bricolage, allora questa guida farà senza ombra di dubbio al caso vostro. Nei seguenti passi, infatti, vi illustrerò come costruire un tavolo di legno. Un tavolo da lavoro che potreste, ad esempio,...
Bricolage

Come fare un tavolo di legno e vetro

Se per arredare la nostra casa utilizziamo le personali capacità nel fai da te, possiamo creare tantissimi mobili di grande utilità, come ad esempio un tavolo di legno e vetro adatto sia per il soggiorno/sala da pranzo che per la cucina. Nei passi...
Bricolage

Come fare un tavolo in legno e pietra

Con il fai da te si riescono a realizzare tantissimi oggetti, i più disparati, tutti quelli che la fantasia suggerisce. Ricorrere a ciò, può significare risparmiare davvero tanti soldi e avere molte soddisfazioni, specie se il lavoro viene eseguito...
Bricolage

Come realizzare un tavolo rotondo in legno allungabile

Un tavolo rotondo è in grado di annullare ogni tipo di gerarchie. Elimina del tutto la domanda su chi si siederà nel posto del capotavola. E grazie alla sua costruzione tonda favorisce la socialità tra le persone in quanto non parliamo di una tavolata...
Bricolage

Come riverniciare uno skate

Lo skate è formato da una tavola di legno, due staffe su cui sono montate quattro ruote e un foglio, detto "grip", di carta abrasiva. Il grip serve a fare aderenza tra la scarpa e la tavola. Gli skate esistono di svariate misure, forme e colori. Purtroppo,...
Bricolage

Come riverniciare una barca in vetroresina

Le barche in vetroresina, rispetto a quelle di legno, sono leggere ed affidabili dal punto di vista del galleggiamento. Tuttavia esse richiedono periodicamente interventi di maquillage, specialmente per ridare il colore che si sbiadisce a causa della...
Bricolage

Come verniciare un tavolo da giardino

Finalmente anche quest'anno l'estate è alle porte. Non esiste stagione migliore per godere di pomeriggi all'aperto e del calore del sole. Chi possiede un giardino è sicuramente più fortunato. Potersi rilassare all'aperto in ogni momento è un grande...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.