Come rivestire pannelli di stoffa

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se i pannelli delle ante di legno della vostra cucina si sono inevitabilmente rovinati nella loro parte interna, allora è proprio il caso di rinnovarli. Con un po' di buona volontà potrete rivestire i vostri pannelli con della stoffa, rendendoli anche più graziosi. Questo lavoro lo potrete realizzare senza troppe difficoltà e in questa guida vi sarà spiegato come fare nel dettaglio. Tutti questi piccoli lavori sono particolarmente utili per poter anche realizzare qualcosa di nuovo con le proprie mani ed esserne orgogliosi. Vediamo insieme come procedere.

26

Occorrente

  • stoffa e puntine da disegno
36

Come prima cosa svitate le viti delle cerniere di ogni pannello, per poterli così appoggiare sopra un piano e facilitarne il lavoro. Fatto questo, procuratevi la stoffa adatta, ma prima prendete tutte le misure per sapere la giusta quantità di stoffa da comprare. Se in casa avete già delle strisce di stoffa e desiderate adattarle ma sono più piccole delle superfici da rivestire, potete creare delle suddivisioni all'interno della superficie stessa. Potete anche cucire insieme due strisce di stoffa. Ricordate che la stoffa occorrente per il rivestimento viene ritagliata lasciando tutto intorno un margine di quattro o cinque centimetri.

46

La tavola del pannello non ha bisogno di particolare preparazione, solamente un lieve smussamento degli spigoli con carta vetrata. A questo punto il pannello può essere rivestito: collocate quindi la stoffa ben tesa su una superficie di appoggio, mettete sopra i pannelli, risvoltate la stoffa sui bordi e fissatela con puntine da disegno. Quando dovrete mettere i chiodi, cominciate al centro dei lati superiori e inferiori del pannello, poi in alto e in basso lungo i laterali e poi chiudete gli spazi intermedi; solo allora potrete fissare le parti rimanenti, in maniera tale che il rivestimento risulti essere liscio e ben teso.

Continua la lettura
56

In seguito potrete anche incollare la stoffa sulla parte interna del pannello: magari provvedendo con una chiodatura provvisoria, per esempio le puntine da disegno potrebbero fare al caso vostro, visto che possono essere tolti con una certa facilità, nel caso in cui occorrerà pulire la stoffa. Infine rimettete al loro posto i pannelli nelle loro cerniere avvitando le viti che avevate messo da parte, ed ecco che i pannelli della vostra cucina sono ritornati come nuovi e anche più belli di prima. Adesso quando ogni qual volta li aprirete sarete sicuramente orgogliosi del vostro operato, eseguito con spesa esigua e del lavoro compiuto con le vostre mani.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se in casa avete già delle strisce di stoffa e desiderate adattarle ma sono più piccole delle superfici da rivestire, potete creare delle suddivisioni all'interno della superficie stessa.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come creare una scatola di stoffa

Le scatole sono degli accessori molto utili per riporre oggetti, gioielli o come pacchetto regalo. In commercio è possibile acquistarne di ogni dimensione e colore tuttavia, con un po' di impegno e creatività, si può realizzare una bellissima scatola...
Cucito

Come rivestire un cesto per nascita

La nascita di un bambino è assolutamente l'evento più lieto che può accadere in una famiglia. In questi momenti, uno dei regali più belli e utili che si possono fare è indubbiamente il cesto nascita, il quale serve a sorreggere e a trasportare il...
Cucito

Come rivestire un cappello a cilindro

Per uno spettacolo o una cena che richiede un certo outfit l'uso di un cappello a cilindro è sempre una grande idea. Il cappello a cilindro è un cappello unico nel suo genere che consente di allungare la figura e si presta a realizzare sia un look molto...
Cucito

Come rivestire una poltrona con tessuto da tappezzeria

La nostra casa è piena di mobili, sedie e poltrone che ogni tanto richiedono un po' di manutenzione e una revisione per poter tornare ad essere belle e comode come una volta. In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire come poter rivestire una poltrona...
Cucito

Come creare una scatola con dolci in stoffa

Se per il periodo natalizio o per una festa qualsiasi intendiamo creare un regalo davvero particolare, possiamo cimentarci nella realizzazione di una scatola di stoffa con all'interno dei dolci fatti in casa o acquistati in una pasticceria. In entrambi...
Cucito

Come realizzare un porta agenda in stoffa

Il porta agenda è un accessorio molto glamour e utile per custodire e salvaguardare agende e diari, evitando che la copertina possa gualcirsi o sporcarsi. Inoltre, se composto da più scomparti, quest'accessorio permette di tenere a portata di mano le...
Cucito

Come Rivestire La Spalliera Di Un Divano

Il divano, oltre ad essere comodo, è un complemento di arredo facilmente rinvenibile in tutte le abitazioni del mondo. Viene spesso utilizzato anche come elemento decorativo nei locali pubblici, o come poltroncina in sostituzione delle sedie nelle sale...
Cucito

Come ottenere le increspature su un pezzo di stoffa

In questa guida andrete a vedere in tre semplici passi come eseguire un passaggio importante. Il passaggio importante riguarda proprio il vostro mondo, il mondo della sartoria. In particolare vi spiegherò come ottenere le increspature su un pezzo di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.