Come Rivestire Un Canale Di Gronda Con Lo Zinco

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il compito di raccogliere l'acqua piovana che scende sulle coperture degli edifici, spetta ai canali di gronda, al fine di limitare gli effetti di dilavamento sulle pareti esterne, proteggendole e conservandole. Se non ci fosse questo sistema di raccolta, tutto lo sporco, gli agenti chimici aggressivi presenti nelle piogge o nell'aria, il sole ed il vento, potrebbero a lungo termine, provocare un azione di danneggiamento delle finiture esterne delle pareti, compresa la penetrazione del'acqua che peggiorerebbe notevolmente il problema dell'umidità negli ambienti. Il canale di gronda generalmente si trova sul bordo esterno della copertura, al termine dello sporto di gronda. In alcuni casi però, specie negli edifici moderni, che non presentano sporto di gronda, può trovarsi all'interno rispetto al profilo della copertura. I criteri per la progettazione di un sistema di smaltimento delle acque piovane sono contenuti nella norma UNI 10724. La norma è divisa in sette sezioni e, ne indica i materiali (l'acciaio zincato, l'acciaio inox, l'alluminio e sue leghe, il PVC, il rame e lo zinco al titanio, quest'ultimo di diffusione più recente) e le caratteristiche, le soluzioni costruttive e le problematiche che il progettista e l'installatore devono considerare. Se vuoi sapere come rivestire un canale di gronda con lo zinco non devi far altro che prendere in considerazioni gli utili consigli che ti verranno riproposti nella seguente guida.

25

Occorrente

  • lamiera di zinco
  • pinze
  • asse di legno
  • mazzuolo di legno
  • piletta
35

Prima di iniziare il lavoro è necessario che tu smonti la parte superiore del pluviale e la piletta di scarico della gronda e ripulisca l'interno del canale togliendo i fogli di zinco rovinati. Misura adesso la lunghezza e l'altezza del canale di gronda dove dovrai montare il pezzo dello scarico e la distanza fra la testata e il centro dello scarico. Riporta le misure sulla lamiera di zinco, aumentando 10 cm per parte ai bordi laterali e 1,5 cm per il bordo ai lati della testata.

45

Ora, segna la posizione del foro di scarico e pratica al centro un piccolo foro. Fai dei tagli dal foro centrale al bordo dello scarico. Ripiega ora indietro con le pinze i triangoli di lamiera, taglia poi quelli ripiegati in modo da preparare il foro per la piletta. Scalda il ferro da saldatore con la lampada e stagna lo zinco intorno al buco. Ritaglia lo zinco per il rivestimento. Appoggia un asse di legno lungo le linee e fai le pieghe nella lamiera, battendo con un apposito mazzuolo di legno.

Continua la lettura
55

Ripiega a questo punto i bordi di circa 1,5 cm a fianco della testata, sovrapponili sulle fasce laterali e strofinali con una paglietta di ferro. Poi, applica il decapante e la lega per saldare sui bordi della lamiera e lo zinco, salda quindi insieme i due bordi. Se il tetto è coperto con tegole o con lastre di ardesia, solleva l'ultima fila di rivestimento in modo da poter inserire il bordo di zinco. Spingi un bordo sotto le tegole e rimettile a posto. Ripiega l'altro bordo sulla parte esposta del tetto. Inserisci, infine, la piletta nell'apposito foro e saldane il bordo allo zinco. L'ultimo passo che devi fare sarà quello di ritagliare con le forbici il bordo del rivestimento e passare la lega per saldare fra i due bordi della sovrapposizione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come rivestire una parete con carta da parati

Rivestire una parete con la carta da parati è una soluzione molto gradevole per rinnovare gli ambienti di casa. In questo modo, potrete mettere in risalto un elemento architettonico, oppure un arredo originale ed insolito. Tuttavia, prima di procedere...
Casa

Come rivestire il soffitto

Il soffitto è un elemento della casa che a volte viene preso poco in considerazione, tanto che spesso e volentieri viene tinteggiato di bianco o nel colore delle altre parete. Con un po’ di fantasia invece è possibile rivestirlo per dare un look...
Casa

Come rivestire la vasca da bagno

Il rivestimento di una vasca da bagno non è una attività troppo complicata e può tranquillamente svolgersi in solitaria, risparmiando abbastanza soldi, cosa che non guasta mai. Risulta tuttavia fondamentale rivestire nel migliore dei modi la vasca...
Casa

Come rivestire un divano in pelle

Possedere un divano è sempre cosa molto gradita, soprattutto se è un divano di pelle. Però con il tempo rischia di usurarsi e perdere il fascino e la bellezza iniziale, per questo è bene provvedere a realizzare un a copertura che lo protegga. I divani...
Casa

Come rivestire una nicchia

Per ottimizzare lo spazio di una casa a volte vengono realizzate delle nicchie. Queste ultime si ricavano generalmente da pareti spesse e possono essere di diverse dimensioni e forme. Il rivestimento interno può essere effettuato con materiali di diverso...
Casa

Come rivestire un camino in cartongesso

Il cartongesso è un materiale molto diffuso in campo edile, sia a carattere industriale che per interni ad uso abitativo. La sua struttura morfologica ha almeno tre vantaggi assolutamente non trascurabili: infatti, è ignifugo, non si deforma e la superficie...
Casa

Come rivestire una sedia di carta colorata

Tappezzare è un'arte che va quasi scomparendo ormai, con sommo dispiacere da parte di tutti. Le bellissime realizzazioni che i maestri tappezzieri creavano con il loro ingegno e con le loro abili mani sono state quasi del tutto soppiantate dagli articoli...
Casa

Come rivestire il frigorifero con la carta da parati

Il vostro frigorifero nonostante gli anni è ancora perfettamente funzionante ma non più bello come una volta? I più anziani dicono sempre che i vecchi elettrodomestici avevano una marcia in più, progettati per durare nel tempo e garantire alte performance....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.