Come rivestire un lampadario con dei jeans stinti

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Siamo solitamente portati a pensare che ciò che è stato utilizzato e casomai sfruttato, non abbia più possibilità di riutilizzo. In questa giuda vedremo come invece alcuni materiali si apprezzano proprio per l’essere consunti, esausti e possibilmente stinti. Il jeans ad esempio è il tessuto più rappresentativo di questo processo, che si avvalora proprio di questi requisiti per esaltare il suo contributo al design domestico. Perché allora non impiegarlo in complementi d’arredo e dare nuova vitalità, più divertita, agli ambienti? Vediamo in questa guida come possiamo rivestire ad esempio un lampadario, partendo proprio dal riciclo di vecchi jeans, magari fuori misura.

24

Il jeans amato ed impiegato in tutto il mondo, spesso ci fa pensare ad un origine americana. In realtà, stinto, candeggiato, scolorito, denim viene ricondotto al made in Italy. Si tratta di un prodotto domestico di cui la paternità si attribuisce al Genovesato. In terra ligure si utilizzava questo tessuto di tela denim che i vicini francesi chiamavano jean (in francese la parola significa infatti Genoa). Questa stoffa veniva già impiegata ai tempi di Cristoforo Colombo, all'incirca nel 1480, per realizzare i pantaloni dei portuali, degli scaricatori di porto che necessitavano di indumenti da lavoro resistenti. Per alcuni il nome deriva dalla traduzione del termine più comune di “blue de Genes” in blu di Genova, passato poi a noi come blue-jeans. Quel che è certo è che questo materiale veniva impiegato per realizzare dei sacchi per le vele delle navi, delle coperture per proteggere le merci a bordo.

34

Questo stesso materiale è stato poi ripreso a vari livelli dagli stilisti di moda, rivisitando gli effetti ed inducendo la colorazione macchiata o stinta per realizzare poltrone, tendaggi, lampade, quadri, cornici. Ma anche noi potremmo improvvisarci stilisti e realizzare la copertura di un paralume o di un lampadario per la camera o per un soggiorno new age o country.
Ipotizzando che la stanza già disponga di una lampadina appena ad un cavo collegato al soffitto, potremmo realizzare con del fil di ferro una struttura circolare, come una sorta di gabbietta da infilare come un cappello sopra la lampada. Passiamo ora alla parte pratica. Scucite poi i pantaloni in jeans, soprapponete le quattro strisce di tessuto realizzate e disegnate con un gessetto una sorta di triangolo arrotondando i lati. Tagliate il contorno ed unite dal rovescio i quattro spicchi, avendo cura di rifinire con il punto zig-zag. Tagliate via la punta del paralume realizzato e rivoltate il bordo verso l’interno per fare l’orlo. Così pure realizzare l’orlo sul fondo stirando prima mezzo centimetro di tessuto verso l’interno per poi cucire l’orlo rivoltandolo di altro centimetro (in questo modo sarà pulito anche guardandolo dal rovescio).

Continua la lettura
44

Con qualche punto a mano fissate il tessuto sopra la struttura in ferro (sia sul fondo, sia all'apice). Staccate la corrente, svitate la lampadina ed infilate il paralume realizzato, fissando per ultima la lampadina nella propria sede. Collegate la corrente di nuovo ed accendete la luce. La tonalità della luce diffusa nella stanza dipenderà molto dalla pesantezza e dal colore del jeans utilizzato, ma l’effetto visivo sarà comunque piacevole.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come verniciare un lampadario

Il lampadario è l'oggetto portante di ogni camera, senza cui tutto resterebbe triste ed oscuro. Grazie alla sua luce, invece, viene riportata allegria e serenità in ogni sala e, proprio per questo motivo, è bene che esso risulti sempre bello e splendente,...
Altri Hobby

Come restaurare un lampadario antico

Se in un mercatino dell'antiquariato avete appena acquistato un lampadario antico, potete intervenire con un bel restauro per poterlo riportare allo splendore originario. Il lavoro infatti, se ben eseguito, vi consente rivivere l'atmosfera di un tempo...
Altri Hobby

Come fare un lampadario con i cucchiani di plastica

Siete alla ricerca di un'idea simpatica ed originale per riscaldare e rendere più.. Luminose le vostre serate in casa? Con un pizzico di fantasia e pochi accorgimenti pratici è possibile creare oggetti davvero bellissimi e molto funzionali. Davvero...
Altri Hobby

Come fare delle pantofole con dei vecchi jeans

L'arte del riciclo non smette mai di stupire e dà sempre grandi soddisfazioni. Ed è proprio in questo modo, utilizzando il materiale da riciclo, che prendono vita delle creazioni ammirevoli. Chi non è nuovo a questo genere di progetti sa che si può...
Altri Hobby

Come fare un lampadario con una grattugia

Se possedete una gran dose di creatività e fantasia, allora potrete realizzare tanti oggetti decorativi e funzionali per la vostra casa. Infatti, se ad esempio siete abili a trasformare degli oggetti riciclati, potrete creare strutture eleganti ed originali....
Altri Hobby

Come creare un lampadario con vecchie posate

L'arte del riciclo costituisce senza dubbio un passatempo molto divertente e soprattutto permette di rispettare l'ambiente che ci circonda. Inoltre, dando nuova vita ad un oggetto, eviteremo di gettarlo via ed avremo in casa un utensile del tutto nuovo...
Altri Hobby

Come realizzare un lampadario di centrini

Per dare alla propria casa un tocco originale, bisogna avere inventiva e creatività. Con cifre non esorbitanti infatti, è possibile arredare casa, in modo molto semplice. Non è necessario spendere cifre astronomiche in negozi specializzati in arredamento....
Altri Hobby

Come fare un lampadario con i fiori secchi

Quante volte ci ritroviamo a voler buttare via quello che ci sembra vecchio e obsoleto. Oggetti che ci danno un senso di oppressione e mancato respiro. L'idea di sostituire il vecchio con qualcosa di nuovo ci affascina e ci permette di tirare davvero...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.