Come rivestire una poltroncina

Tramite: O2O 04/12/2016
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Utilizzare una poltroncina per diversi anni porta inevitabilmente il tessuto esterno a rovinarsi a causa della polvere, di eventuali versamenti di liquidi e di graffi: questi ultimi, in modo particolare, sono molto frequenti se all'interno della casa sono presenti degli animali domestici. Se per i tavoli è possibile evitare i danni causati dall'usura grazie ad apposite coperture plastificate, per i divani e per le poltroncine si può fare ricorso unicamente a copri-divani realizzati in tessuto e che, per tale motivo, non riescono a proteggere efficacemente dai danni accidentali. A tale proposito, attraverso i passi seguenti ci occuperemo di illustrarvi come è possibile rivestire una poltroncina, in maniera tale da poter nascondere i difetti e donarle un aspetto nuovamente perfetto.

26

Occorrente

  • Tessuto
  • Chiodi
36

Per realizzare un rivestimento fai da te, la prima operazione da compiere è quella di togliere i chiodi che fissano la vecchia stoffa alla struttura della poltroncina stessa, cercando di utilizzare l'attrezzo idoneo a tale scopo, che sia quindi in grado, nello stesso momento, di rimuovere i chiodi con facilità e di impedire che si possa rovinare il telaio. Una volta rimossi i chiodi bisognerà togliere la stoffa e accertarsi delle condizioni della gommapiuma: nel caso in cui si stesse operando su di una poltrona particolarmente vecchia, una buona soluzione per ottenere un risultato ottimale è quella di sostituire anche la stessa gommapiuma. In quest'ultimo caso è consigliabile effettuare delle fotografie alla poltroncina, per poter poi posizionare la nuova gommapiuma nello stesso modo. Si eviterà così di ottenere una poltroncina sformata o comunque poco simmetrica.

46

Per quanto riguarda la copertura con la stoffa, si dovrà procedere con estrema cautela, perché è sufficiente un attimo di disattenzione per avere come risultato la formazione di pieghe antiestetiche. Durante questa fase, per agganciare la nuova stoffa alla poltroncina è importante evitare di impiegare i chiodi tolti in precedenza perché, oltre a essere arrugginiti, potrebbero anche risultare storti e non riuscirebbero a penetrare nella poltrona oppure rischierebbero di uscire da un lato. Per eseguire un buon lavoro è sufficiente completare con i chiodini una sezione della poltroncina per volta, controllando che la stoffa non abbia formato pieghe o che non risulti sovrapposta o eccessivamente tirata in alcuni punti.

Continua la lettura
56

Nel caso in cui si preferisca evitare di togliere il vecchio tessuto, è possibile procedere solamente coprendolo con quello nuovo: in questo caso è necessario appoggiare quest'ultimo sulla poltroncina e quindi segnare, servendosi di un ago e di poco cotone, i diversi punti essenziali, come quelli del cuscino e i braccioli. Dopo aver rimosso il tessuto sarà necessario ripassare i punti appena tracciati con la macchina da cucire, oppure direttamente con ago e filo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fate molta attenzione a evitare la formazione di pieghe durante l'applicazione del tessuto
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come rivestire una poltrona da salotto

Usare una poltrona per lunghi periodi porta inevitabilmente la stoffa esterna a logorarsi a causa del pulviscolo, di eventuali versamenti di sostanze liquide e di graffi: questi ultimi, in maniera particolare, sono molto frequenti se all'interno dell'abitazione...
Casa

Come rivestire una poltrona di vimini

Siete alle prese con rinnovi e variazioni per quanto riguarda il vostro arredamento di casa? Se è così, oppure desiderate semplicemente creare dei rivestimenti per i vostri divanetti e poltrone, per salvaguardarli dalla polvere e dall'usura del tempo,...
Casa

Come rivestire una parete con carta da parati

Rivestire una parete con la carta da parati è una soluzione molto gradevole per rinnovare gli ambienti di casa. In questo modo, potrete mettere in risalto un elemento architettonico, oppure un arredo originale ed insolito. Tuttavia, prima di procedere...
Casa

Come rivestire un camino in cartongesso

Il cartongesso è un materiale molto diffuso in campo edile, sia a carattere industriale che per interni ad uso abitativo. La sua struttura morfologica ha almeno tre vantaggi assolutamente non trascurabili: infatti, è ignifugo, non si deforma e la superficie...
Casa

Come rivestire il soffitto

Il soffitto è un elemento della casa che a volte viene preso poco in considerazione, tanto che spesso e volentieri viene tinteggiato di bianco o nel colore delle altre parete. Con un po’ di fantasia invece è possibile rivestirlo per dare un look...
Casa

Come rivestire la vasca da bagno

Il rivestimento di una vasca da bagno non è una attività troppo complicata e può tranquillamente svolgersi in solitaria, risparmiando abbastanza soldi, cosa che non guasta mai. Risulta tuttavia fondamentale rivestire nel migliore dei modi la vasca...
Casa

Come rivestire un divano in pelle

Possedere un divano è sempre cosa molto gradita, soprattutto se è un divano di pelle. Però con il tempo rischia di usurarsi e perdere il fascino e la bellezza iniziale, per questo è bene provvedere a realizzare un a copertura che lo protegga. I divani...
Casa

Come rivestire una scala in marmo

Se in casa avete un piano superiore la cui scala di accesso si presenta piastrellata o con gradini di legno ed intendete invece renderla più raffinata con la posa di un marmo, il lavoro lo potete eseguire in proprio senza necessariamente chiamare un...