Come rizollare il prato

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se avete in casa vostra un giardino, sapete molto bene che è necessario effettuare una manutenzione periodica per renderlo sempre verde e in buono stato. Di certo, la soluzione più semplice e rapida risulta essere esattamente quella di assumere un giardiniere professionista, ma questa risulta essere purtroppo anche la scelta più costosa. Quindi, se preferite risparmiare notevolmente il vostro denaro, potrete provvedere da soli alla manutenzione del vostro bellissimo giardino. A questo punto, non vi rimane che continuare a leggere con estrema attenzione ed impegno le semplici e dettagliate indicazioni riportate precisamente nei successivi passi di questa interessante guida, per imparare utilmente come rizollare il prato.

26

Occorrente

  • Rulli di zolle erbose
36

Rimuovere la zona di prato da sostituire:

La prima cosa che dovrete fare, risulta essere quella di acquistare i rotoli da un vivaista che può anche darvi qualche utilissimo consiglio. Dovete rimuovere la zona di prato che bisogna sostituire e per farlo avrete bisogno di un coltellino appuntito e robusto. Con il coltellino rimuovete tutta la zona che vi interessa e poi provvedete con un rastrello a smuovere la terra ed eliminare perfettamente tutte le pietre, per rendere il terreno uniforme. Preparare la base sulla quale verranno posizionate le nuove zolle è fondamentale. Sarebbe utile aggiungere anche del concime per rendere il terreno fertile.

46

Posizionare le zolle:

A questo punto, potete iniziare a mettere le zolle nuove, cercando di posizionarle in modo che aderiscano perfettamente al terreno circostante, battendole accuratamente con le mani e se necessario anche con i piedi, per fare in modo che aderiscano bene e che non ci siano zone vuote. Nelle aree laterali, che sono in contatto con le parti compatte vecchie, bisognerà mettere del terriccio e batterlo perfettamente, per farlo aderire con un attrezzo apposito che vi fornirà il vivaista. Il giorno dopo controllate se le parti inserite hanno aderito bene, senza dimenticarvi successivamente di irrigare anche due volte al giorno.

Continua la lettura
56

Qualità delle zolle:

Per fare attecchire bene le zolle sono necessarie almeno due settimane, oppure tre in base alla temperatura presente. Avete quindi sostituito da soli il prato senza spendere una fortuna. Adesso potete godervi il vostro splendido giardino rinnovato. Chiaramente, inutile sottolinearlo, ma la qualità delle zolle che acquistate deve essere particolarmente buona, non lesinate sulla bontà del prodotto altrimenti non avrete dei buoni risultati.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come evitare le malattie del prato

Un bel prato, verde e rigoglioso, è senza dubbio un segno distintivo per un giardino curato e gradevole. Avere un prato sano e bello può richiedere, però, una manutenzione costante ed intensa. Il prato, infatti, rischia talvolta di manifestare i sintomi...
Giardinaggio

Come realizzare un prato in giardino

Possedere un bel prato rigoglioso nel proprio giardino è da sempre il sogno di qualsiasi amante della natura. Non c'è nulla di meglio della propria oasi personale per far giocare i bambini in sicurezza oppure rilassarsi all'ombra nelle giornate primaverili...
Giardinaggio

Come far crescere rigoglioso il tuo prato

Un prato bello e rigoglioso è il miglior modo di "arredare" il proprio giardino. Crescere un prato non è difficile, e curarlo è un modo salutare di rilassarsi nel tempo libero. Un bel manto erboso uniforme regala luce ed allegria agli spazi all'aperto....
Giardinaggio

10 consigli pratici per un prato perfetto

Sognate da sempre un prato come quelli che si vedono nei giardini delle case inglesi o americane? Avete provato più volte a far crescere nel vostro giardino un prato verde e brillante ma non avete ottenuto i risultati sperati? Allora questa è proprio...
Giardinaggio

Come allestire un prato a rotoli

Immaginiamo un'ampia dimora con giardino, in cui passare gradevoli momenti di relax. Il contesto ideale per chiunque volesse godere del tempo libero senza allontanarsi dalla sicurezza di casa. Respirare i profumi di una ricca vegetazione, su un rigoglioso...
Giardinaggio

Prato: malattie e cure

Il prato è una superficie verde che richiede una cura ed un'attenzione tante assidue, quanto quelle dedicate alla coltivazione di una pianta o di un fiore. È fondamentale combattere sia la siccità (irrigando ogni qualvolta il terreno lo richiede) che...
Giardinaggio

Come scarificare e arieggiare il prato verde

Con la scarificazione, si rimuove il muschio che è cresciuto nel periodo estivo. Se il muschio e le erbacce vengono rimossi correttamente, l'erbetta del prato, riceve più aria e più luce e dunque presenta una maggiore durata. Dopo scarificazione, è...
Giardinaggio

Come tosare il prato

Saper tosare il prato è una capacità molto importante per chi ha intenzione di iniziare ad abbellire la zona verde della propria abitazione. Tale operazione viene spesso sottovalutata ma in realtà deve essere ben pianificata a monte dell'intervento:...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.