Come saldare la ghisa sferoidale

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I metalli presenti in natura sono molteplici e, grazie all'intervento dell'uomo e allo sviluppo delle tecnologie industriali, sono variamente combinati per ottenere materiali di particolare qualità. La ghisa sferoidale ne è un esempio, con le sue caratteristiche di spiccata duttilità. Il processo di saldatura permette di collegare più parti dello stesso materiale, o anche di riparare parti rotte o danneggiate. Le operazioni non sono complesse, purché si affrontino con gli attrezzi adeguati. Strumenti necessari sono un'apposita saldatrice e del materiale metallico saldante, che varia in relazione al tipo di lega. Vediamo, attraverso i passi della seguente guida, come saldare la ghisa sferoidale.

27

Occorrente

  • Saldatrice
  • elettrodi bimetallici
37

Qualità della ghisa sferoidale

La ghisa sferoidale è ottenuta attraverso metodi di lavorazione e fusione della grafite, che consentono di trasformare la forma tradizionale di questa materia in lamellare o sferoidale. Il prodotto ottenuto è più resistente e meno soggetto alla rottura. Oltre ad un'aumentata resistenza e durezza, questo materiale presenta una buona duttilità che ne facilita la lavorazione alle macchine utensili tradizionalmente utilizzate. Le menzionate qualità spiccano nella ghisa sferoidale, che, rispetto alle grigie, resistono maggiormente alle aggressioni atmosferiche e all'ossidazione. Per questo si registra un'applicazione piuttosto ampia, che va dalla realizzazione di cuscinetti a sfera, alle valvole, dalle bielle ai cilindri, fino ai getti e raccordi che richiedono elevata resistenza alla trazione.

47

Tipi di elettrodi

Il metodo di saldatura attualmente più utilizzato è quello a freddo, che si avvale dell'uso di elettrodi. Si possono usare diverse tipologie di elettrodi, con anima in nichel puro, in nichel-ferro o nichel associato ad altri metalli, come il rame. Quelli bimetallici, e segnatamente nichel-ferro, sono indicati per tutte le tipologie di ghisa, e soprattutto per quella sferoidale.

Continua la lettura
57

Saldatura

Prima di affrontare una saldatura, è importante documentarsi su componenti e materiali da saldare, per individuare il prodotto più idoneo. Le saldature con elettrodi rivestiti, composti da bacchette lunghe all'incirca 45 cm, permettono di saldare due elementi riducendo la formazione di ossidi e l'inclusione di eventuali impurità. In tal modo è assicurata una maggiore resistenza. È consigliato iniziare con un diametro di piccole dimensioni e procedere con la molatura del primo strato, per una perfetta fusione con il materiale di ghisa. Durante il lavoro, proteggiamo il volto con una maschera e le mani con un paio di guanti.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Proteggete il volto con una maschera per saldature
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Proprietà termiche della ghisa

La ghisa è una lega ferrosa che si ottiene trattando a caldo i minerali del ferro. Questa lega trova una vasta utilizzazione in molteplici settori, in quanto ha delle proprietà davvero molto importanti. Una di queste è rappresentata dalla sua elevata...
Materiali e Attrezzi

Come verniciare la ghisa

La ghisa è una lega che contiene un'alta concentrazione di carbonio e in minima parte di ferro; di solito viene utilizzata per le lavorazioni e i trattamenti a caldo dei materiali e oggetti ferrosi. Ha una durata maggiore all'acciaio nel processo di...
Materiali e Attrezzi

Come saldare i cavi audio

Quante volte vi è capitato di non utilizzare più un un dispositivo audio per alcune problematiche dovute al sonoro? Talvolta la problematica è lieve, ma non sempre si ha la prontezza di ingegnarsi e porre rimedio da sé. Per chi ha un minimo di dimestichezza...
Materiali e Attrezzi

Come saldare le lamiere

Le saldature servono per unire tra loro i diversi pezzi di un metallo. Nel fai da te, si è soliti unire piccoli pezzi o dimensioni di metallo. Tuttavia, con le opportune indicazioni e seguendo la giusta strategia, è possibile unire anche pezzi di metallo...
Materiali e Attrezzi

Come proteggere la ghisa dalla ruggine

La ghisa è un materiale molto resistente alle alte temperature e pertanto viene impiegato in molti modi diversi: per realizzare le piastre per le stufe, per i dischi dei freni delle automobili, per i termosifoni, per le padelle comunemente usate in cucina...
Materiali e Attrezzi

Come saldare un cancello

La pratica del fai da te è ormai sempre più diffusa. Questa attività non solo è uno splendido hobby in grado di occuparci ottimamente nel nostro tempo libero, ma permette anche di risparmiare davvero tanto sui costi di manodopera oltre che produrre...
Materiali e Attrezzi

Come fondere la ghisa

Apprendere nuove tecniche e nuovi modi per sapersi confrontare con il mondo è un obiettivo molto importante. Molti infatti hanno bisogno di accrescere le proprie competenze per poter far fronte a determinate necessità. Infatti, soprattutto in periodi...
Materiali e Attrezzi

Come verniciare una stufa in ghisa

Le stufe in ghisa sono un elemento di arredo molto in voga negli ultimi tempi. Con il loro stile vintage e la loro utilità possono essere reimpiegate per l'arredamento e il riscaldamento delle nostre case. Una stufa rivestita in ghisa però è in grado...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.