Come salvare la molla rotta di un orologio

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Vi si è rotta la molla di un orologio a pendolo magari anche pregiato e non sapete a chi affidarvi per aggiustarlo? Temete che possa avere difficoltà o addirittura rovinarlo? Volete provare da solo a salvare la molla del vostro caro orologio a pendolo? Ecco delle semplici e spero chiare istruzioni che vi aiuteranno a sostituire la molla dell’orologio a pendolo. Succede che anche i bravi orologiai abbiano difficoltà a fare queste operazioni anche perché non è facile procurarsi la molla del pendolo, specie se antica. Vediamo dunque come salvare la molla rotta di un orologio.

25

Tagliare la molla rotta

Presupponiamo di non essere riusciti a trovare la molla e abbiamo bisogno di ripararla se vogliamo far funzionare di nuovo il nostro orologio a pendolo pregiato. In genere le molle si rompono in corrispondenza di quell’occhiello che le aggancia al loro barilotto di copertura (è un cilindro con una dentatura); quando estraiamo la molla dal barilotto troviamo quasi sicuramente che è aperto l’occhiello della molla. A questo punto dobbiamo tagliare con una tenaglia per il ferro la parte della mola che non è rotta, ma prima dobbiamo memorizzare la sagoma di questo foro.

35

Procedere alla lavorazione

Prendere il cannello per le saldature e “stemperare” la zona che deve essere forata finché non diventa rovente: quindi mediante un martello diamo diversi colpi piuttosto secchi facendo così un foro nel centro. Lasciare raffreddare la parte da sola e poi, prendendo un punzone con uno spessore più o meno di una penna, e anche un martello, dobbiamo dare più colpi abbastanza secchi facendo un foro nel centro della zona che precedentemente è stata stemperata.

Continua la lettura
45

Ultimare il lavoro

Ora dobbiamo aiutarci con una morsetta da banco e allargare il foro mediante un alesatore; poi, mediante una lima tonda che elimina le eventuali sbavature, e anche con una lima piatta che serve a modellarlo, lo facciamo diventare simile al foro di una antica serratura per gli armadi, cioè tondo che termina con un triangolo. A questo punto dobbiamo avere una piccola attenzione: prima di rimetterla al suo posto e riagganciarla dobbiamo sgrassarla con la benzina rettificata o con l’alcool e quindi oliarla. A questo punto dobbiamo rimontare la molla riparata dentro il suo barilotto, riagganciandola al gancio esistente. Verifichiamo che il gancio entri bene nel foro che abbiamo forgiato e che abbia un certo "gioco", altrimenti il movimento potrebbe bloccarsi. Ora il gioco è fatto: siamo riusciti a riparare la molla e possiamo rimontarla dentro il barilotto. Buon lavoro!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come costruire un pupazzo a molla

I giochi di una volta erano molto diversi da quelli odierni. Non esisteva la tecnologia avanzata e ci si accontentava di molto poco per divertirsi. Uno dei giochi amati dai bambini di allora era il famoso pupazzo a molla. Questo piccolo oggetto semplice...
Bricolage

Come realizzare un pacchetto regalo con sorpresa a molla

Quante volte c'è capitato di entrare in un negozio di giocattoli e, tra li tanti oggetti curiosi, buttare lo sguardo su quelle scatole, dalle quali, alzando il coperchio, sbuca fuori, attaccata ad una molla, la faccia di qualsiasi altro personaggio....
Bricolage

Come riparare il meccanismo di un orologio a cucù

Gli orologi a cucù hanno una storia pluricentennale e rappresentano un classico delle case antiche della Germania, paese in cui è stato costruito per la prima volta nel 1738 dall'orologiaio Schönwald im Schwarzwald. Quest'orologio si contraddistingue...
Bricolage

Come fare una coccinella a molla

In questa semplice guida intendo aiutare tutti i nostri lettori a capire come poter fare una coccinella a molla. Sono molto belle vero? Idearle è più semplice di quello che pensi. Bene! A questo punto, non resta che darci da fare e liberare le nostre...
Bricolage

Come impagliare una sedia rotta

Nell'epoca moderna del consumismo sfrenato, ogni qual volta qualcosa si rompe, si corre subito al primo negozio sotto casa per ricomprarla. Un tempo non era così: ogni oggetto aveva una lunghissima vita, perché si tentava di ripararlo all'infinito....
Bricolage

Come costruire degli animaletti a molla da appendere

Tutti i genitori cercano di rendere la stanzetta dei propri figli il più accogliente possibile. Solitamente cercano di decorarla e riempirla con dei mobili e degli oggetti a misura di bambino, sia per quanto riguarda la dimensione, che la forma e il...
Bricolage

Come fare un portacandele con una tazza rotta

A tutti quanti noi sarà capitato, almeno una volta, di ritrovarsi in casa un vecchio servizio da te ormai dimezzato a causa di qualche tazzina andata in frantumi. Come molti di noi già sanno, i cocci di vetro e di ceramica non possono essere riciclati,...
Bricolage

Come Creare L'orologio Solare

In questo articolo cercheremo di vedere insieme, come poter creare, con le proprie mani, un orologio solare. Se ci piace decorare il nostro abitacolo con le cose eleganti ed originali, possiamo creare L'orologio solare e sistemarlo nel giardino, sul terrazzino...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.