Come satinare il legno

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il tipo di legno scelto per eseguire la satinatura, determina la bellezza e la forza del pezzo finito. Molte varietà di legno sono disponibili i commercio; ognuno presenta proprietà differenti. Le conifere fanno parte per via delle caratteristiche, del gruppo di alberi che appartiene al cedro, all'abete e alpino e e tendono ad essere di colore giallo o rossastro. Le conifere inoltre, crescono velocemente e dritte e sono generalmente meno costose rispetto ad altri tipi di legname.
La satinatura è un processo applicato sul legno asciutto, subito dopo l'ultima applicazione della lacca; questa tecnica consiste nel fondere le fibre del legno insieme alla lacca stessa, in modo tale da ottenere una finitura lucida. Questo tipo di lavorazione inoltre, produce una superficie liscia e lucida senza la necessità di dover applicare eventuali rivestimenti, o sigillanti. La quercia è uno dei legni più utilizzati per la satinatura; è disponibile in due varietà: rossa e bianca; la sua durezza è 4 su una scala da 1 a 5 ed è facile da satinare. La quercia bianca è anche resistente all'umidità e può essere utilizzata per la realizzazione di mobili da esterno. Ecco come satinare il legno.

24

Per eseguire la satinatura, i falegnami molto spesso utilizzano gli scarti del legname duro, strofinando energicamente un pezzo di legno resistente a forma di blocco (come l'acero o il rovere), lungo la zona da satinare; la caratteristica fondamentale di questo processo è la scorrevolezza. Lo sfregamento eseguito in maniera veloce comprime lentamente le fibre, comportando una consistente lucentezza e la comparsa di venature abbastanza evidenti.

34

Per prima cosa strofinate sul legno uno strato di vernice, mantenendo un cuscinetto tra le dita. Quando la vernice sarà asciutta, passate la lacca energicamente con piccoli movimenti circolari. Eseguite una forte pressione, fino a raggiungere circa 15 cm di profondità e fino a quando non sentite il legno riscaldato. Modellate la superficie del legno muovendovi nella stessa direzione delle venature.

Continua la lettura
44

Fate asciugare il legno. Per eseguire la levigatura effettuate un movimento rettilineo (avanti e indietro), poiché durante la satinatura si vengono a creare alcuni vortici circolari che si fondono in linee rette. Massaggiate energicamente, in maniera autoritaria, in modo tale che la superficie del legno risulti di una lucentezza brillante. Infine prima di completare la satinatura, eseguite dei movimenti circolari alternati a movimenti lineari sulla parte superiore del legno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come tagliare e smussare i bordi del vetro

Il vetro è un materiale la cui nascita risale addirittura al lontano III secolo a. C. I primi oggetti in vetro sono stati rinvenuti in Fenicia ed in Egitto. Oggi il vetro è largamente diffuso nell'industria e nel commercio ed abbraccia tanti settori...
Materiali e Attrezzi

Come opacizzare il vetro

Con il termine "vetro satinato", si intende quella lavorazione che rende la sua superficie opaca. Questo trattamento prende il nome di satinatura. Solitamente, i vetri opachi vengono utilizzati per le finestre dei bagni, per le vetrinette o semplicemente...
Materiali e Attrezzi

Come rendere satinato un vetro

In questo articolo, abbiamo ben pensato di offrire una sorta di guida, pratica ed anche del tutto veloce, tramite il cui aiuto concreto, poter essere in grado d'imparare come rendere satinato un normale vetro. Potremo in questo modo essere finalmente...
Casa

Come dipingere delle lampade di vetro satinato

Se non possedete già delle vecchie lampade di vetro satinato su cui lavorare, reperitele su e-bay, che è una sorta di enorme mercato delle pulci, virtuale e internazionale, aperto 24 ore su 24. Intanto però esaminiamo adesso da vicino quello che costituirà...
Materiali e Attrezzi

I tipi di legno più comuni nell'arredamento

Il legno possiede un fascino che non sembra temere il trascorrere del tempo. Un materiale "vivo", capace di riscaldare l'ambiente domestico rendendolo accogliente e famigliare. Ovviamente non tutti i tipi di legno sono uguali. Ognuno possiede infatti...
Giardinaggio

Come Riconoscere La Quercia

La quercia, albero maestoso, appartiene alla famiglia delle Fagacee. Il nome proviene dalla lingua latina "Quercus". In Europa le due specie più diffuse sono la "Quercus robur" e la "Quercus petraea". La seconda è presente anche in Italia, tranne che...
Materiali e Attrezzi

Come imitare il legno di quercia

La quercia è un albero maestoso, spettacolare e longevo. Il suo tronco è robusto e la sua chioma è folta e di forma tondeggiante. Il suo legno è unico in qualità, molto pregiato anche se un po duro da lavorare. Diciamo pure che per le sue proprietà...
Giardinaggio

Come imparare a riconoscere gli alberi

La natura ci offre moltissime varietà di piante, bellisime che rendono il nostro pianeta ancora più bello. Conoscere le essenze che lo abitano è piuttosto interessante e alcune volte importante. Esistono infatti moltissime varietà di alberi, tutti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.