Come sbiancare il legno

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Potrebbe capitare, che un giorno guardando il vostro arredamento non siate più soddisfatti di ciò che vedete. All'improvviso vi accorgerete di voler cambiare qualcosa, di vedere attorno ai voi dei piccoli mutamenti, come, ad esempio, cambiare colore al cassettone ritrovato in soffitta, magari donandogli una colorazione un pochino più chiara e togliendo quelle macchie di muffa che si sono formate sulla sua superficie. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo in particolare come sbiancare il legno.

27

Occorrente

  • Acqua ossigenata
  • Acqua
  • Pennello
  • panno
  • Occhiali di protezione
  • Mascherina protettiva
  • candeggina
37

Oggi in commercio esistono diversi prodotti in grado di sbiancare il legno, per togliere qualche piccola macchia che si è formata nel corso degli anni. Esistono, però, anche tecniche fai da te in grado di fare la stessa identica cosa garantendo, comunque, ottimi risultati. Potreste utilizzare l'acqua ossigenta: il vantaggio di questo prodotto rispetto ad altri è quello di non nuocere al legno, mantenendo intatta la sua struttura. Per sbiancare il legno, bisogna che recuperiate dell'acqua ossigenata a 130 volumi. Una volta che abbiamo trovato il prodotto, cominciate a preparare la zona di lavoro, portando il mobile che volete sbiancare in una zona tranquilla e ben arieggiata, dove potrete lavorare in tutta tranquillità. L'ideale sarebbe poter disporre di un garage o di una cantina.

47

Coprite quindi il pavimento con dei cartoni e, prima di cominciare le operazioni di sbiancatura, indossate la mascherina protettiva, gli occhiali e un paio di guanti. Prendete ora un recipiente abbastanza capiente e versatevi dentro una parte dell'acqua ossigenata e circa il 5% di ammoniaca. Fate molta attenzione durante questa operazione, indossando sia la mascherina che gli occhiali protettivi. I due composti a contatto, infatti, potrebbero entrare in ebollizione. Quindi, con l'aiuto di un pennello cominciate a spargere il liquido comprendo l'intera superficie di tutto il legno.

Continua la lettura
57

Lasciate agire e poi, con un panno pulito e asciutto, assorbite il liquido in eccesso.
Se volete potrete anche usare un altro prodotto molto comune e facilmente reperibile in tutti i supermercati: la candeggina. Sempre in un recipiente di plastica, versate circa il 30% della candeggina ed aggiungete l'acqua. Con un panno pulito e morbido passate il liquido su tutto il legno da sbiancare, lasciando agire per almeno 2 ore. Questa soluzione, a differenza di quella precedentemente suggerita, avrà bisogno di essere sciacquata con acqua corrente, spazzolando finché l'effetto viscido della candeggina non sarà completamente sparito.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' necessario adottare tutte le opportune precauzioni per non correre alcun tipo di rischio.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Legno lamellare: consigli per la scelta

Il legno lamellare è un materiale speciale che si presta a numerosissimi utilizzi creativi e di design nel campo dell'arredamento e della costruzione di mobili, oggetti e forniture fai da te. Il legno lamellare rappresenta una tipologia particolare di...
Materiali e Attrezzi

Pregi e difetti del legno lamellare

Quando si parla di legno lamellare ci si riferisce a un tipo di materiale strutturale abbastanza solido e e resistente. Questo genere di materiale si ottiene incollando tra di loro delle tavole di legno che seguono a loro volta dei criteri di classificazione...
Materiali e Attrezzi

Come eliminare una bruciatura dal legno

Il legno è un materiale che non manca mai nelle nostre case. Tutti noi nelle proprie abitazioni abbiamo almeno un mobile antico, o una porta di legno, o il pavimento in parquet, o un tavolo di legno, o un piano di lavoro in cucina e tantissime altre...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un portafiori in legno

In questo articolo vorrei spiegarvi come costruire un portafiori in legno. Con il legno possiamo costruire tantissimi oggetti utili e soprattutto decorativi per le nostre abitazioni. Il legno è un materiale facile da lavorare per la costruzione di oggetti...
Materiali e Attrezzi

I tipi di legno più comuni nell'arredamento

Il legno possiede un fascino che non sembra temere il trascorrere del tempo. Un materiale "vivo", capace di riscaldare l'ambiente domestico rendendolo accogliente e famigliare. Ovviamente non tutti i tipi di legno sono uguali. Ognuno possiede infatti...
Materiali e Attrezzi

Come levigare il legno sugli angoli

State realizzando un oggetto in legno? Se vi trovate in difficoltà su come levigare il legno sugli angoli, siete nel posto giusto. Infatti, in questa guida cercherete di porre maggiore attenzione su questo argomento. In particolare come levigare il legno...
Materiali e Attrezzi

Consigli per allargare un foro nel legno

Spesso, mentre ci dilettiamo nel bricolage, dobbiamo eseguire dei fori nel legno, un'operazione che non sembra molto facile, se non si hanno alcune conoscenze di base. Inizialmente bisogna segnare con una matita, il punto dove è necessario forare, per...
Materiali e Attrezzi

Come pulire il legno grezzo

Il legno continua ad essere, ancora oggi, il grande protagonista dell'arredamento; per quanto le abitazioni possano apparire futuristiche, la maggior parte presenta mobili, tavoli, sedie e librerie realizzate in legno. Nella maggior parte dei casi il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.